Articolo

Avvocato – Norme deontologiche – principi generali – Divieto di accaparramento di clientela.

Commette illecito deontologico l’avvocato che, con condotta non conforme alla correttezza ed al decoro, confonda la propria attività con quella di un’Agenzia assicurativa, dovendosi presumere che, in tal modo, tenti di acquisire rapporti di clientela con sacrificio della propria indipendenza .
(Nella specie è stata applicata la sanzione dell’avvertimento all’avvocato, il quale abbia condiviso i locali del suo studio professionale e le utenze telefoniche con un’Agenzia assicurativa, prima di trasferire e rendere autonomo lo studio)
11 giugno 2007 – Pres f.f. Pellicini – Rel Vianini