Articolo

Regolamento premio "Linda Poet"

REGOLAMENTO PREMIO “LIDIA POET”

DEL COMITATO PER LE PARI OPPORTUNITA’ DELL’ORDINE DEGLI AVVOCATI DI VERONA

Articolo 1

È istituito il Premio annuale del Comitato per le Pari Opportunità dell’Ordine degli Avvocati di Verona che verrà consegnato, di regola, in occasione dell’annuale festa dell’Avvocatura Veronese.

Il premio ha l’obiettivo di assegnare un riconoscimento pubblico alle Colleghe o ai Colleghi che si siano particolarmente contraddistinte/i per aver operato, con condotte reiterate nel corso del tempo, al fine di promuovere e favorire effettive condizioni di pari opportunità per tutti nell’accesso, nella crescita, nella formazione, nell’esercizio  e nell’aggiornamento dell’attività professionale di avvocata/o e di praticante avvocata/o in ossequio ai principi ispiratori della Legge Professionale Forense.

Articolo 2

Le candidature per il premio dovranno essere inoltrate al Presidente del CPO in carica entro e non oltre il 31 marzo di ogni anno o entro la diversa data deliberata dal CPO. E’ comunque facoltà del Comitato Pari Opportunità presentare candidature entro il medesimo termine e alle medesime condizioni di seguito riportate

Ogni candidatura, per essere esaminata dal CPO, dovrà essere corredata da una relazione scritta, non proveniente dalla candidata o dal candidato, che evidenzi le condotte di cui all’art. 1 e alla quale siano allegate almeno tre segnalazioni circostanziate e scritte di avvocate/i e/o praticanti e/o personale di studio e/o personale amministrativo degli Uffici Giudiziari attestanti le specifiche condotte di cui al precedente articolo 1. Dei termini e delle condizioni per la presentazione delle candidature verrà data di anno in anno adeguata e tempestiva comunicazione agli iscritti da parte del Comitato Pari Opportunità.

Articolo 3

Le candidate e/i candidati al Premio devono possedere i seguenti requisiti:

- essere iscritti all'Ordine degli Avvocati di Verona;

- aver intrapreso almeno il dodicesimo anno di anzianità professionale nell’anno solare in cui viene assegnato il premio.

Non possono essere candidate e/o candidati i componenti in carica del Consiglio dell’Ordine, del Comitato Pari Opportunità e del Consiglio di Disciplina, i delegati per l’Organismo Unitario dell’Avvocatura e per la Cassa di Previdenza nonché coloro che abbiano incarichi politici elettivi e che operino come magistrati non togati. Non possono, infine, essere candidate e/o candidati coloro che abbiano riportato sanzioni disciplinari esecutive più gravi dell’avvertimento.

Articolo 5

Le/I candidate/i candidati designati per il premio dovranno partecipare alla cerimonia di premiazione che, di regola, si terrà in concomitanza di quella istituita di volta in volta dal Consiglio dell’Ordine. In detta occasione verranno illustrate le motivazioni di assegnazione del premio che consisterà nella consegna del Sigillo del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Verona.

Articolo 4

Le candidature, ritualmente presentate, verranno vagliate dal Comitato Pari Opportunità che avrà la possibilità di richiedere ulteriori informazioni rispetto a quelle pervenute.

Il premio viene assegnato dal Comitato Pari Opportunità che, a tal fine, verrà riunito in unica convocazione con all’ordine del giorno la prima e la seconda votazione, distanziate una dall’altra nell’orario di almeno 30 minuti, nel rispetto delle seguenti maggioranze:

-        prima votazione: quorum costitutivo 9 membri elettivi; quorum deliberativo: maggioranza;

-        seconda convocazione: quorum costitutivo 7 membri del Comitato (ivi compreso il Componente di nomina del Consiglio dell’Ordine); quorum deliberativo: maggioranza.

Per la presente votazione non saranno ammesse deleghe e il voto sarà a scrutinio segreto.

Nel caso di ex aequo saranno assegnati più premi.

Il Comitato Pari Opportunità comunicherà il nome della candidata e/o del candidato, o dei candidati, cui è stato deciso di assegnare il premio, accompagnando tale comunicazione da motivazione scritta di cui – previa autorizzazione di cui al punto 6 – verrà data pubblicità, mediante pubblicazione sul sito, 10 giorni prima la data fissata per la consegna del Premio.

In detta occasione verranno illustrate le motivazioni di assegnazione del premio che consisterà nella consegna del Sigillo del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Verona.

Articolo 6

Il Comitato Pari Opportunità comunicherà in via riservata l’esito della valutazione ai premiandi chiedendo in detta occasione il consenso alla assegnazione del premio e alla divulgazione, anche mediante pubblicazione sul sito, delle informazioni acquisite sui medesimi.

Articolo 7

Eventuali proposte di modifica al presente regolamento potranno essere sottoposte al vaglio del Comitato Pari Opportunità su istanza scritta anche di un solo componente. Il Comitato Pari Opportunità deciderà secondo le modalità ed i quorum (costitutivo e deliberativo) indicati al co. 2 del precedente articolo 4.

Il Presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Verona

Avvocato Alessandro Rigoli

La Presidente del Comitato Pari Opportunità

Avvocata Gessica Todeschi