ALTRI CONTENUTI

1. ACCESSO CIVICO

Che cos’è l’accesso civico?

Secondo quanto previsto dall’art. 5 del d.lgs. n. 33/2013, l’accesso civico è il diritto di chiunque di richiedere la pubblicazione di documenti, informazioni o dati per i quali sussistono specifici obblighi di trasparenza, nei casi in cui sia stata omessa la loro pubblicazione. Pertanto, l’accesso civico si configura come rimedio alla mancata pubblicazione, obbligatoria per legge, di documenti, informazioni o dati sul sito istituzionale.

Chi può esercitare l’accesso civico e a chi va presentata l’istanza?

Chiunque può esercitare l’accesso civico. Infatti, la richiesta di accesso civico non è sottoposta ad alcuna limitazione quanto alla legittimazione soggettiva del richiedente, non deve essere motivata, è gratuita. Va presentata al Responsabile della trasparenza dell’amministrazione obbligata alla pubblicazione, che si pronuncia sulla stessa.

L’amministrazione, entro trenta giorni, procede alla pubblicazione nel sito del documento, dell’informazione o del dato richiesto e lo trasmette contestualmente al richiedente, ovvero comunica al medesimo l’avvenuta pubblicazione, indicando il collegamento ipertestuale a quanto richiesto. Se il documento, l’informazione o il dato richiesti risultano già pubblicati nel rispetto della normativa vigente, l’amministrazione indica al richiedente il relativo collegamento ipertestuale.

Come si presenta una istanza di accesso civico?

La domanda va presentata al  Responsabile della Trasparenza, Avv. Fabio Zambelli, ai recapiti di seguito indicati:

- indirizzo P.E.C.: avvfabiozambelli@puntopec.it

- indirizzo e-mail: avvocatofabiozambelli@gmail.com

2. VERBALI DELLE SEDUTE DEL CONSIGLIO