Articolo

Verbale n. 49 del 5 dicembre 2016

CONSIGLIO DELL’ORDINE DEGLI AVVOCATI DI VERONA

ESTRATTO DEL PROCESSO VERBALE N. 49

DELLA SEDUTA DEL 5 DICEMBRE 2016

ORE 14.30

Oggi alle ore 14,30 si è riunito presso la sua sede in Verona, Via Teatro Ristori, 1, il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Verona

Sono presenti tutti i Consiglieri, ad eccezione dell’avv. Cristina Castelli, assente giustificata.

Preliminarmente si procede ai seguenti incombenti ed audizioni:

Ore 14.00 incontro

Ore 14.30 giuramenti

Ore 15.00 incontro con personale giudiziario del Tribunale (rinviato a martedì 13 dicembre alle 17.15, in accoglimento della richiesta pervenuta)

1) APPROVAZIONE DEL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 28 NOVEMBRE 2016 ED ESTRATTO DEL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 28 NOVEMBRE 2016

Il CdO approva sia il verbale che l'estratto.

* * *

2) ISTANZE PER PATROCINIO A SPESE DELLO STATO

Il CdO manda al Presidente e al Segretario di sottoscrivere il presente verbale per la parte relativa alle singole delibere riguardanti il patrocinio civile, anche prima dell’approvazione dell’intero verbale della seduta, e ciò al fine di estrarne copia conforme da trasmettere agli istanti in caso di ammissione o rigetto delle relative domande.

Il C.d.O., esaminate le istanze pervenute, delibera di ammetterne ventisei, di respingerne due, di richiedere nove chiarimenti e di archiviarne due.

* * *

Elenco degli Avvocati del Patrocinio a Spese dello Stato

Avv. Barbara Sciascia

Il C.d.O., vista l’istanza e la relazione allegata, delibera di iscrivere l’avv. Barbara Sciascia nell’elenco degli avvocati abilitati al patrocinio a spese dello Stato nelle materie civile, diritto di famiglia e delle persone, diritto fallimentare, procedimenti esecutivi

Il C.d.O., vista l’istanza e la relazione allegata, delibera di richiedere ad un iscritto un’integrazione alla relazione depositata, delegando a tal fine il Consigliere Cavazzini.

* * *

3) AUTORIZZAZIONI ALLA NOTIFICAZIONE IN PROPRIO

Il C.d.O., presa visione delle istanze presentate, delibera di autorizzare a notificare in proprio i seguenti avvocati:

avv. Federica Girolli

avv. Vincenzo Corona

avv. Giuliana Locatelli

* * *

4) ESPOSTI

9231/16 Il CoA manda alla segreteria di eseguire gli adempimenti di cui agli artt. 50 c.4 LP e 11 c. 1 reg. n.2/2014, dandone avviso per conoscenza all’esponente

9202/16 Il CoA manda alla segreteria di eseguire gli adempimenti di cui agli artt. 50 c.4 LP e 11 c. 1 reg. n.2/2014, dandone avviso per conoscenza all’esponente

9224/16 Il CoA manda alla segreteria di eseguire gli adempimenti di cui agli artt. 50 c.4 LP e 11 c. 1 reg. n.2/2014, dandone avviso per conoscenza all’esponente

* * *

5) RICHIESTA DI ESPERIMENTO DI CONCILIAZIONE

nuove:

vecchie:

- rel. avv. Longhi – proposta di archiviazione per intervenuta conciliazione. Il COA, preso atto della raggiunta conciliazione, archivia.

* * *

6) SPECIFICHE

- nuove:

127/16 rel. avv. Vacca

128/16 rel. avv. Vinci

129/16 rel. avv. Vinci

130/16 rel. avv. Traspedini Curi

131/16 rel. avv. Traspedini Curi

132/16 rel. avv. Traspedini Curi

133/16 rel. avv. Traspedini Curi

134/16 rel. avv. Traspedini Curi

135/16 rel. avv. Traspedini Curi

136/16 rel. avv. Traspedini Curi

137/16 rel. avv. Traspedini Curi

138/16 rel. avv. Traspedini Curi

139/16 rel. avv. Traspedini Curi

140/16 rel. avv. Traspedini Curi

141/16 rel. avv. Traspedini Curi

142/16 rel. avv. Traspedini Curi

143/16 rel. avv. Traspedini Curi

144/16 rel. avv. Curi -Traspedini

- da liquidare:

n. 118/2016 - rel. avv. Traspedini

n. 120/16 rel. avv. Paolo Zucconelli

n. 110/16: rel. avv. Vinci

* * *

7) ISCRIZIONI

Il CdO, presa visione delle istanze presentate, delibera le seguenti iscrizioni

Albo Avvocati

Elisa Guerra

Consuelo Tonoli

Marcello Morgante

Antonia Latino – per trasferimento dall’Ordine di Ragusa

Sezione Speciale per gli Avvocati Stabiliti

Silvia Banchieri – in qualità di abogado

Registro Speciale dei Praticanti

Yesenia Tezza

* * *

8) Approvazione LIBRETTI PRATICA E ammissione al patrocinio art. 8 R.D. 1934/37

a) approvazione libretti pratica

Il C.d.O. approva i semestri di pratica di otto praticanti.

b) ammissione al patrocinio

Leonardo Bellotti

Francesca Tedesco

Pietro Cherubini

* * *

9) COMPIUTA PRATICA

Il C.d.O., viste le istanze presentate, delibera di concedere il certificato richiesto.

* * *

10) CANCELLAZIONI

Il C.d.O., esaminata l’istanza pervenuta delibera la cancellazione

dall’Albo degli Avvocati

Margherita Fontana – a far data dal 31 dicembre 2016

Maria Rigodanza

dal Registro Speciale dei Praticanti

Edoardo Marangoni – per trasferimento all’Ordine di Roma

* * *

11) COMUNICAZIONI DEL PRESIDENTE

a)     Lettera 28.11.2016: Nuova Temi Veneta. Il Presidente riferisce la richiesta pervenuta che ha per scopo l’adesione degli Ordini alla gestione della Rivista. Il COA delega l’avv. Longhi ad approfondire l’iniziativa ed a predisporre mail da inviare ai Presidenti degli Ordini del Veneto per poi riferire in una successiva seduta.

b)     Conferenza delle Scuole Forensi, Roma 14.12.2016. Stante l’impossibilità del Direttore della Scuola, delega un tutor.

c)     Invito Studio Bussinello Stedile Demme, 20.12.2016, per auguri natalizi. Il COA delega a partecipare l’avv. Tantini

d)     Richiesta appuntamento da parte del Sindaco e del Dirigente Area Servizi Amministrativi del Comune di Bussolengo. Il Presidente riferisce la richiesta pervenuta e il COA delega l’avv. Traspedini a prendere contatto e poi a riferire.

* * *

12) COMUNICAZIONI DEL VICE PRESIDENTE

a)     Incontro Comitato Tecnico Scientifico ISIS “Lorgna Pindemonte” per progetto alternanza scuola / lavoro.

L’avv. Tantini riferisce in merito all’incontro  del CTS tenutosi in data 7 novembre presso l’Istituto Lorgna Pindemonte in relazione al progetto Alternanza Scuola/ Lavoro  nel corso del quale si è cercato di individuare le competenze professionali necessarie, dei partecipanti al CTS,  per raccordare gli obiettivi formativi per la scuola e allo scopo di individuare i possibili percorsi da proporre.

Come Ordine degli Avvocati si è provveduto ad illustrare il Protocollo già firmato con la Camera di Commercio ed il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Dott. Quaglia evidenziando quali possano essere le competenze richieste agli studenti per svolgere in modo proficuo l’attività di ASL negli studi professionali tenuto conto delle esigenze di privacy dettate dalla delicatezza del lavoro svolto dai professionisti . Espone inoltre al Consiglio la proposta avanzata  di accogliere dei gruppi di studenti negli studi  al fine di poter illustrare agli interessati le varie attività dello studio d’avvocato. Riferisce inoltre che è stata avanzata la possibilità anche dagli altri componenti del CTS di individuare un possibile percorso di ASL per l’acquisizione delle competenze trasversali relative a tutti i settori rappresentati nel CTS e che i docenti hanno evidenziato la difficoltà di contatto con gli studi che hanno dato la propria disponibilità ad accogliere gli studenti, ricevendo , spesso, risposte negative. L’avv. Tantini si farà carico di contattare gli studi professionali per agevolare l’inserimento degli studenti interessati. Il COA prende atto.   

b)     Incontro del 30 novembre CDD per approvazione bilancio preventivo 2017. L’avv. Tantini riferisce in merito all’incontro del CDD avente ad oggetto il bilancio preventivo 2017. Rende noto che il bilancio è stato approvato da tutti gli Ordini del Veneto. L’avv. Tantini comunica che la quota a carico degli Ordini rimarrà sempre uguale. Il COA prende atto.

* * *

13) COMUNICAZIONI DEL SEGRETARIO

a)     Convocazione comitato nazionale UIA 10 dicembre 2016 in Roma.

b)     Pec 25/11/2016: comunicazione 07.11.16 P.D. 2/2014 CNF

c)     Pec 30/11/2016 CDD Avvocati Brindisi Lecce Taranto: approvazione capo d’incolpazione

d)     Pec 01/12/2016 CDD del Veneto: proc. 164/2016 r.r.- comunicazione di apertura del procedimento disciplinare a carico di un iscritto

* * *

14) COMUNICAZIONI DEL TESORIERE

a)     BNL: Campagna Telethon 2016: riferisce il Tesoriere che è pervenuta all’Ordine da BNL la richiesta annuale di adesione alla raccolta fondi della campagna Telethon. Alla campagna del 2014 e del 2015 l’Ordine non ha aderito anche e soprattutto in considerazione della tardiva segnalazione che non aveva consentito una tempestiva delibera sul punto prima della chiusura della raccolta fondi. Quest’anno, invece, la richiesta può essere esaminata posto che la campagna verrà chiusa in data 14.12.2016. Segnala altresì il Tesoriere che, visionati i bilanci degli ultimi 5 anni, risulta che l’Ordine abbia aderito alla campagna Telethon sia nel 2012 che nel 2013 con un contributo di  € 500,00. In considerazione di ciò, il COA delibera di versare € 500,00.

b)     Investimenti: Riferisce il Tesoriere che, ultimati i pagamenti relativi al trasloco e all’adeguamento della nuova sede, si è reso necessario affrontare la questione relativa alla gestione delle somme giacenti sui conti correnti bancari dell’Ordine. Trattasi di liquidità di certa rilevanza e come tale confluita sui conti in considerazione di investimenti effettuati negli anni precedenti e arrivati a scadenza. All’uopo il Tesoriere ha contattato, in data 14.06.2016, Unicredit Banca (prot.4537/16), Banco Popolare di Verona (prot. 4529/16), Allianz spa (prot. 4549/16), BNL (prot. 4530/16) e BCC Banca di Verona (prot. 4539/16). Solo Unicredit, BNL e BCC hanno dato riscontro alla richiesta, facendo pervenire le rispettive ipotesi di investimento che sono state discusse nel corso delle ultime settimane a mezzo di appuntamenti dedicati con i referenti dei singoli istituti con i quali è stata espressamente esclusa la possibilità di investire in obbligazioni bancarie.

Premesso che risultano sconsigliati investimenti in titoli di stato tout court, come tali a rendimento zero, nella migliore delle ipotesi, e a vincolo temporale eccessivo, i tre istituti hanno fornito differenti soluzioni relativamente alle richieste di investimento - conservativo e non speculativo, e con esplicita esclusione di obbligazioni bancarie - di circa € 600.000,00 in prima battuta e di ulteriori € 300.000,00 a far data da aprile 2017, ovvero all’esito dell’incasso, da parte dell’Ordine, dei contributi collegiali da parte degli iscritti. Non risulta infatti opportuno vincolare tutta la liquidità ad oggi presente sui conti, posto che sino a marzo 2017 verranno incassati importi non sufficienti a coprire le uscite (che, nel periodo da dicembre 2015 a marzo 2016, sono state pari ad € 323.000,00 circa).

Ciò premesso, secondo il Tesoriere a parità, o quantomeno di corrispondenza, di requisiti quanto alla sicurezza circa la conservazione del patrimonio, quanto ai costi di gestione degli investimenti, alle spese e commissioni di svincolo e tutti gli altri aspetti dell’investimento, la proposta più completa si è rivelata essere quella pervenuta da Unicredit come tale formulata in 3 differenti tipologie di accantonamento (tutti gli istituti hanno in ogni caso caldeggiato la differenziazione rispetto ad un investimento unico).

L’ipotesi costruita da Unicredit, che affida la gestione alla società Pioneer, prevederebbe di destinare in 3 blocchi, tutti non soggetti a “bail in”, di circa pari importo, la somma totale e originaria di € 600.000,00 (da integrare da aprile 2017 in avanti), ovvero:

-        Primo blocco: Polizza assicurativa (formula particolare che garantisce impignorabilità e insequestrabilità delle somme): trattasi di gestione prudente, quasi blindata quanto all’assenza di rischio, e costituita da un 50% in titoli di Stato a capitale garantito e nel restante 50% in un fondo prudente con 80% di capitale garantito. La commissione di ingresso è pari all’1% del totale investito. Lo svincolo (accredito sul conto corrente delle somme svincolate in circa 7 giorni lavorativi) delle somme comporterà una commissione pari al 3,8% per il primo anno, al 3,3% nel secondo anno dalla sottoscrizione, al 3% dal terzo anno, al 2,20% dal quarto anno, allo 0% dal quinto anno in poi; l’investimento prevede una cedola annuale quanto ai rendimenti.

-        Secondo blocco: investimento in Fondi “prudenti”: non prevede commissioni in entrata e per lo svincolo delle somme (in 4 giorni lavorativi) una commissione del 2,1% per il primo trimestre, dell’1,4% dopo un anno, dello 0,7% dopo 2 anni, e dopo 3 anni nessuna commissione. Sono previste due cedole semestrali (ad aprile e ottobre).

-        Terzo blocco: gestione separata in Obbligazioni: trattasi anche in questo caso di gestione prudente quanto al rischio, con commissione di entrata pari all’1% del totale investito, e commissioni di svincolo (in 4/7 giorni lavorativi) pari al 3,8% nel primo anno, al 3,3% nel secondo, al 3% nel  terzo, al 2,2% dal quarto e di zero dal quinto anno in poi. E’ prevista una cedola trimestrale.

In considerazione di ciò, il Tesoriere propone di investire originariamente sino a totali € 600.000,00 nelle tre tipologie sopra indicate, riservando ogni ulteriore decisione quanto ad ulteriori riserve che diverranno accantonabili all’esito dell’incasso dei contributi collegiali 2017.

Ciò, tuttavia, rinviando l’operatività della delibera al primo momento utile del mese di gennaio 2017 posto che al 31.12.2016 viene applicata una patrimoniale del 2/1000 sugli importi investiti (senza differenziazioni quanto all’effettivo periodo annuale di destinazione, ma solo a mezzo di “fotografia” al 31.12), e che pare con tutta evidenza illogico subire una tassazione, visto l’importo da investire pari ad € 600.000,00, di circa € 1.200,00 per un’operazione eventualmente effettuata nel mese di dicembre. Chiede altresì che, per dar corso all’investimento, venga chiuso il conto deposito con Allianz facendo confluire la liquidità ivi giacente presso il conto già acceso presso Unicredit.

            Il COA, esaminata la relazione del Consigliere Tesoriere, delibera quanto segue:

-        Di investire una somma sino ad € 600.000,00 in parti pressoché uguali secondo la proposta, diversificata in tre formule, pervenuta da Unicredit;

-        Di chiudere il conto deposito acceso presso Allianz Bank, disponendo il giroconto della liquidità sul conto corrente acceso presso Unicredit;

-        Di effettuare giroconti, per il raggiungimento dell’importo di circa € 600,000,00, dai conti correnti esistenti presso BCC e BNL;

-        Di dar corso alle operazioni alla prima data utile di gennaio 2017 per evitare l’imposizione fiscale al 31.12.2016 pari al 2/1000 dell’importo “vincolato”;

-        Di rinviare al mese di aprile 2017, all’esito degli incassi dei contributi collegiali 2017, ulteriori investimenti integrativi di quanto oggi deliberato.

Il Tesoriere dopo aver esposto chiaramente e nel dettaglio le varie proposte, emerge la necessità di approfondire le modalità di scelta dell’investimento, tenuto conto della complessità della materia, il COA delibera di delegare l’avv. Gortenuti al fine di verificare la disciplina applicabile nel caso di specie e poi riferire ad una prossima seduta.

c)     Proposta rinnovo canoni 2017 Gruppo Zucchetti rel. Avv. Panato e avv. Tantini: le consigliere riferiscono che Zucchetti, ditta che ha fornito il programma di gestione del rapporto di lavoro con il personale dipendente, ha fatto pervenire un preventivo (prot. 8258/16) relativo al canone di manutenzione del rilevatore delle presenze per il periodo 01.01.2017-31.12.2017 e pari ad € 181,80 oltre iva. Il COA delibera di accettare l’offerta.

d)     archiviazione procedimento a seguito pagamento contributi collegiali anno 2016: Riferisce il Tesoriere che l’iscritto risultava tra gli iscritti morosi all’uopo convocati per la seduta del 7.11.2016, alla quale, tuttavia, non presenziava. Verificato, in quell’occasione, che la comunicazione di convocazione non era andata a buon fine, la questione era stata rinviata alla seduta del 19.12.2016 al fine di riuscire a contattare effettivamente l’iscritto. Riferisce il Tesoriere di esservi riuscita e che, all’esito delle spiegazioni del caso, l’iscritto ha provveduto al saldo delle somme dovute; in considerazione di ciò, propone di archiviare il procedimento. Il COA delibera la chiusura del procedimento.

* * *

15) FORMAZIONE

 

Il Consiglio, in ordine alle richieste pervenute, visto:

- il Regolamento del 16 luglio 2015 n. 6 del Consiglio Nazionale Forense;

- l’esito dell’istruttoria effettuata dalla propria Commissione per l’Accreditamento;

- il parere espresso dalla suddetta Commissione in merito alla sussistenza o meno dei requisiti, al numero attribuibile di crediti, alla concessione o meno, ove richiesta, di patrocinio e contributo economico;

delibera

motivando in conformità ai criteri oggettivi e predeterminati di cui all’art. 21 del regolamento del CNF e rispettate le prescrizioni relative al numero minimo e massimo di C.F. attribuibili a ciascuna tipologia di attività formativa quanto a:

Adeguamento regolamento formazione del Consiglio dell’Ordine Avvocati di Verona al

a)     Commissione Formazione, Cultura e Convegni – Accreditamento evento 19 dicembre 2016 in materia penale.  N. 3 crediti formativi in deontologia. Riconosco. Si delega l’avv. Vacca

b)     Aiga Verona – richiesta di accreditamento evento 15 dicembre 2016 in materia di diritto di famiglia. N. 3 crediti, patrocinio, uso del logo e riconosco.

c)     Camera di Commercio – richiesta di accreditamento evento 25 gennaio 2017 “Concorrenza sleale e strumenti di protezione”. N. 3 credit formativi. Delega a rilevazione presenze e rilascio attestati.

d)     – richiesta di esonero dalla formazione per paternità. Il Consiglio delibera di concedere l’esonero per gli anni 2016, 2017 e 2018, secondo regolamento.

e)     – richiesta di esonero dalla formazione per maternità. Il Consiglio delibera di concedere l’esonero per gli anni 2016, 2017 e 2018, secondo regolamento.

f)       CPO – richiesta riconoscimento crediti per attività relativa alla redazione e valutazione questionario. L’avv. Gortenuti riferisce la richiesta che è pervenuta dal CPO sul punto sulla scorta di quanto ha già realizzato l’Ordine di Firenze. Il COA valuterà l’iniziativa nel momento in cui perverrà il modulo anche per l’assegnazione di eventuali crediti.

Eventi della settimana con intervento del Presidente o di un Consigliere

* * *

16) AGEVOLAZIONI

* * *

17) COMUNICAZIONI DEI CONSIGLIERI

a)     Prot. n. 9106/16 Timbri e Targhe Bevilacqua: preventivo per segnaletica di sicurezza rel. Avv. Manzini. L’avv. Manzini riferisce il preventivo che è pervenuto per l’installazione della segnalazione di sicurezza. Si rinvia ad una prossima seduta

b)     Corsi di Aggiornamento per gli Ordini organizzati da Cassa Forense il 12.01.2017 (o eventualmente 13.01.2017) – partecipazione – rel. Avv. Casara. Il COA delega a partecipare gli avv.ti Panato e Casara.

c)     Documentazione sull’antiriciclaggio per avvocati del CNF: rel. avv. Bissoli. L’avv. Bissoli riferisce e si delibera di divulgare agli iscritti il documento del CNF.

d)     Relazione sull'incontro dello scorso 30 novembre al CNF: "Diritti umani: gli avvocati fanno rete”: rel. avv. Tenuti. L’avv. Tenuti espone che il CNF ha deciso di istituire la Commissione Diritti Umani. Hanno una serie d programmi per il futuro tra cui la preparazione per l’avvocato che prepari ricorsi per le Corti Europee, in quanto la maggior parte di ricorsi viene dichiarata inammissibile. Il COA prende atto.

e)     Situazione di una iscritta: rel. avv. Curi.

L'avv. Simone Curi riferisce …omissis..

f)       Istanza presentata in data 2 dicembre 2016 da una praticante: rel. avv. Curi. L’avv. Curi riferisce in merito all’istanza presentata dalla praticante riguardo al suo parziale esonero dalla partecipazione della Scuola Forense. Il COA, preso atto, rilevato che per i tirocinanti di cui all’art. 73 del Dl 69/2013 il Consiglio dell’Ordine di Verona considera pacificamente obbligatoria la frequenza della Scuola Forense limitatamente alle lezioni di deontologia forense, nella soglia minima del 75%, fermo restando l’obbligo di sostenere la verifica di profitto finale su detta materia; rilevato altresì che con la comunicazione del 12 novembre 2015 la segreteria di questo Consiglio non intendeva certo derogare a tale parziale esonero; che, pertanto, nessuna delle disparità di trattamento lamentate si è nella specie verificata. Tutto ciò premesso conferma che, quanto al presupposto della frequenza obbligatoria della Scuola Forense, potrà essere rilasciato il certificato di compiuta pratica alla praticante con la frequenza da parte sua della Scuola Forense limitata alle lezioni di deontologia forense, nella soglia minima sopra indicata e con il positivo esito della verifica di profitto in tale materia.

g)     Resoconto incontro Presidente Tribunale: rel. avv. Tregnaghi e avv. Traspedini. Viene esposto l’esito dell’incontro avuto con la Presidente con riferimento, in particolare, al tema delle iscrizioni a ruolo delle cause al GdP che avvengono il lunedì con la previsione che tali cause si debbano tenere proprio il lunedì. Si è affrontato il tema dei fascicoli di parte relativi alle cause definite ed archiviate che sarebbero distrutti dopo tre anni dalla conclusione. Viene richiamata la circolare del Presidente Gilardi che ritiene perfettamente efficace. Il COA delega gli avv.ti Traspedini e Tregnaghi ad approfondire e predisporre apposita risposta in proposito.

 

* * *

18) RAPPORTO SETTIMANALE

* * *

19) VARIE EVENTUALI

Comunicazioni del Segretario

Assemblea Unione Triveneta del 03.12.2016 Venezia – aggiornamento. L’avv. Pezzo riferisce in merito all’assemblea Triveneta tenutasi a Venezia.

Comunicazioni del Vice-Presidente

Congedo straordinario dipendente. La Vice Presidente riferisce la richiesta e il COA approva.

La seduta è chiusa alle ore 18.02.

Il Consigliere Segretario                                                                                       Il Presidente

Avv. Paolo Pezzo                                                                                             Avv. Alessandro Rigoli