Articolo

Verbale n. 10 del 16 febbraio 2016

ESTRATTO PROCESSO VERBALE N. 10

DEL 16 FEBBRAIO 2016

Oggi 16 febbraio 2016, alle ore 12.30, a seguito di rituale convocazione presso la sede dei

Consiglio dell’Ordine di Via dello Zappatore si riunisce il Comitato Pari Opportunità

dell’Ordine degli Avvocati di Verona, alla presenza degli eletti:

Presidente: Gessica Todeschi

Vice Presidente: Anna Bulgarelli

Segretaria: Eleonora Fraccaro

nonché gli altri componenti Marta Bellini, Sara Trabucchi, Nicola Pacchiele, Elisa

Travenzoli, Mattia Magrassi, Alessandro Natali, Lucia Fiorini. Assenti giustificati: Elisa

Montresor, Elisabetta Vassanelli.

Ciò premesso, si esamina quanto segue:

1. Approvazione verbale integrale e per estratto della riunione del 21.01.2016

Il verbale integrale e il verbale per estratto del 21.01.2016 vengono approvati.

2. Iniziative per l’8 marzo

La Presidente relaziona in ordine all’organizzazione dell’evento relativo alla festa

della donna dell’8 marzo che prevede la stampa di un libretto con l’obiettivo di

ricordare a tutte le conquiste politiche, sociali ed economiche raggiunte dalle donne

nell’ultimo secolo.

La Presidente informa il CPO che è stato realizzato un primo preventivo per la stampa

di n. 1.000 libretti da parte della Tipografia Roma (VR) con una spesa stimata in

€.550,00 circa oltre Iva.

Nei prossimi giorni saranno realizzati altri preventivi per la stampa dei medesimi

libretti e la stima del costo medio di realizzazione.

Il CPO è in attesa di un riscontro da parte del CDO sull’iniziativa e sulle tematiche

affrontate, ciononostante il CPO all’unanimità ritiene doveroso proseguire in ogni

caso alla stampa del libretto.

3. Protocollo maternità e paternità. Verifica di eventuali problematiche

applicative.

L’argomento sarà affrontato tra qualche mese nell’auspicio che l’invito, contenuto nel

libretto, di segnalare richieste di applicazione del protocollo rimaste inascoltate abbia

riscontro

4. Varie ed eventuali.

1. Compatibilità regolamento formazione CNF / CDO

La Presidente riferisce che al momento il regolamento del CDO e quello del CNF

prevedono in caso di maternità una mera riduzione dei crediti formativi e non una vera

e propria esclusione dal conseguimento degli stessi.

In ogni caso ha chiesto un parere al CDO in merito alla compatibilità tra il

regolamento adottato dal CDO e il nuovo regolamento del CNF entrato in vigore il

1.1.2015

La Presidente inoltre chiarisce che è possibile anche la fruizione, parziale, dei crediti

e-learning a distanza.

2. Autonomia CPO / CDO

L’avv. Mattia Magrassi chiede che venga inserito nell’ordine del giorno della

prossima seduta del CPO la verifica dei poteri e dei rapporti tra il CPO e il CDO.

3. Premio Poet

L’avv. Lucia Fiorini invierà a breve una mail al CPO per l’organizzazione al premio

Poet al fine di pubblicizzare l’evento a tutti gli iscritti.

4. Mini convegni – incontri con i Magistrati

Alle ore 13.45 arriva l’avv. Giacomo Riccardo Piazzi; lascia la seduta l’avvocata Elisa

Travenzoli.

Si torna con l’avv. Lucia Fiorini sulla questione relativa al fatto che da circa un anno

vengono organizzati e tenuti incontri privati tra Avvocati e Magistrati delle sezioni

civili, aventi ad oggetto la disamina e l’approfondimento di questioni normative

processuali in spazi all’interno del Tribunale, messi a disposizione del Presidente dello

stesso. I predetti incontri si tengono in orario compreso tra le ore 8.15 e 9.15 del

mattino, al fine di permettere unicamente a 10/15 Avvocate in stato di maternità o con

figli di tenera età, di partecipare ad incontri formativi, dato che agli incontri per la

formazione forense si tengono in orari pomeridiani tali da non permettere alle stesse di

partecipare.

L’avv. Fiorini precisa che gli incontri non sono accreditati.

La Presidente, nel ricordare che il CPO ha come ha come obiettivo quello di superare

le discriminazioni e agevolare la conciliazione vita professionale e familiare delle

colleghe, precisa che il modo migliore per realizzare queste finalità è quello di invitare

prima di tutto associazioni, ordine e relatori (anche magistrati, quindi) ad organizzare

convegni in orari tali che possano essere di facile accesso per le professioniste madri.

La Presidente chiede in ogni caso all’avv. Lucia Fiorini di partecipare ad un incontro

tipo per avere contatto con partecipanti e relatori.

L’avv. Lucia Fiorini risponde negativamente in quanto trattasi di convegni a numero

chiuso.

L’avvocata Trabucchi e Bellini manifestano il proprio stupore in quanto trattasi di

comportamento discriminatorio nei confronti di tutte le altre Colleghe che vorrebbero

partecipare.

L’avv. Lucia Fiorini insiste nel ritenere che il gruppo sia chiuso nel numero di 10

partecipanti e che tale gruppo è già al completo, ma che si potrebbe organizzare un

altro gruppo con altri partecipanti.

La Presidente non condivide l’idea che il gruppo sia chiuso e che non ne sia

manifestata la pubblicità necessaria per permettere ad altre colleghe /colleghi di

partecipare.

Alle ore 14.15 l’avv. Lucia Fiorini lascia la seduta per impegno personale.

L’avv. Piazzi e l’Avv. Magrassi chiedono che il CPO investa la Presidente

dell’incarico di prendere contatti col Presidente della sezione civile e penale al fine di

concordare cicli di incontri per la disamina e l’approfondimento di questioni di studio

e normative al fine di permettere la formazione degli Avvocati.

Si discute di questa possibilità tra i presenti. Alle ore 14.30 l’avv. Todeschi lascia la

seduta per impegno personale. Resta l’avv. ta Anna Bulgarelli Vice Presidente.

A questo punto, i componenti rimasti decidono di rimandare la trattazione della

questione alla prossima riunione.

***

La seduta è chiusa alle ore 14.45

La Segretaria                                                                           La Vice Presidente

Avvocata Eleonora Fraccaro                                             Avvocata Anna Bulgarelli