Articolo

Verbale n. 16 del 26 aprile 2017

CONSIGLIO DELL’ORDINE DEGLI AVVOCATI DI VERONA

ESTRATTO DEL PROCESSO VERBALE N. 16

DELLA SEDUTA DEL 26 APRILE 2017

ORE 15.00

Oggi alle ore 15:00 si è riunito presso la sua sede in Verona, Via Teatro Ristori, 1, il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Verona

Sono presenti tutti i Consiglieri, ad eccezione degli avvocati Alessandro Rigoli e Franco Vinci che hanno preannunciato ritardo.

Stante l’assenza del Presidente, ne assume le funzioni l’avv. Camilla Tantini, Vice Presidente.

Preliminarmente si procede ai seguenti incombenti ed audizioni:

Ore 15.00 giuramenti

Ore 16.30 audizione per problema tabelle

1) APPROVAZIONE DEL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 18 APRILE 2017 ED ESTRATTO DEL VERBALE DELLA SEDUTA 18 APRILE 2017

Il CdO approva sia il verbale che l'estratto.

* * *

2) ISTANZE PER PATROCINIO A SPESE DELLO STATO

Il CdO manda al Presidente e al Segretario di sottoscrivere il presente verbale per la parte relativa alle singole delibere riguardanti il patrocinio civile, anche prima dell’approvazione dell’intero verbale della seduta, e ciò al fine di estrarne copia conforme da trasmettere agli istanti in caso di ammissione o rigetto delle relative domande.

Il C.d.O., esaminate le istanze pervenute, delibera di ammetterne cinque, di respingerne una e di richiedere cinque chiarimenti. Delibera, altresì, una archiviazione.

*  *  *

Il C.d.O., vista l’istanza e la relazione allegata, delibera di richiedere all’istante un’integrazione delegando a tal fine il Consigliere Cavazzini

Avv. Tiziana Miani

Il C.d.O., vista l’istanza e la relazione allegata, delibera di iscrivere l’avv. Tiziana Miani nell’elenco degli avvocati abilitati al patrocinio a spese dello Stato nella materia di diritto commerciale e fallimentare.

Avv. Francesca Borin

Il C.d.O., vista l’istanza e la relazione anche integrativa trasmessa, delibera di iscrivere l’avv. Francesca Borin nell’elenco degli avvocati abilitati al patrocinio a spese dello Stato in materia di diritto di famiglia e delle persone.

Il C.d.O., vista l’istanza e la relazione depositata, delibera di richiedere all’avv. Veronica Dal Bosco, un’integrazione, delegando a tal fine il Consigliere Cavazzini.

* * *

3) ESPOSTI

3071/2017 Il CoA manda alla segreteria di eseguire gli adempimenti di cui agli artt. 50 c.4 LP e 11 c. 1 reg. n.2/2014, dandone avviso per conoscenza all’esponente

3056/2017 Il CoA manda alla segreteria di eseguire gli adempimenti di cui agli artt. 50 c.4 LP e 11 c. 1 reg. n.2/2014, dandone avviso per conoscenza all’esponente

Alle ore 15,20 entrano gli avv.ti Franco Vinci e Alessandro Rigoli, che assume la Presidenza.

* * *

6) RICHIESTA DI ESPERIMENTO DI CONCILIAZIONE

nuove:

3119/17: rel. Avv. Vinci

3120/17: rel. Avv. Manzini

3233/17: rel. Avv. Longhi

vecchie:

11/17: rel. Avv. Vinci – archiviazione per mancata conciliazione. Il COA preso atto, archivia

155/16: rel. Avv. Vinci. archiviazione per mancata conciliazione. Il COA preso atto archivia.

* * *

7) SPECIFICHE

- nuove:

- da liquidare:

21/17: rel. Avv. Vinci

17/17: rel. Avv. Longhi

24/2017: rel. avv. Traspedini

* * *

8) ISCRIZIONI

Il CdO, presa visione delle istanze presentate, delibera le seguenti iscrizioni

Albo Avvocati

presentata istanza di integrazione nella professione di avvocato (in sostituzione di precedente istanza prot. 7851/2016 presentata il 17/10/2016). Su relazione dell’avv. Curi, il COA delega l’avv. Manzini a compiere la consueta istruttoria convocando la richiedente per il 09.05.2017 ore 12 presso la sede di Via Ristori delegando la Segreteria per la comunicazione all’interessata.

Registro Speciale degli Praticanti

Riccardo Ambrosi

Andrea Pellizzaro, con l’astensione dell’avv. Tantini

Stefania Spoletti

Alice Verdiglione

Giulia Perotti

Ludovica Castagnedi

Teresa Corticelli

Arianna Gargiulo

Federica Gecchele

* * *

9) Approvazione LIBRETTI PRATICA E ammissione al patrocinio art. 8 R.D. 1934/37

a) approvazione libretti pratica

Il C.d.O. approva i semestri di pratica di nove praticanti.

* * *

10) COMPIUTA PRATICA

Il C.d.O., vista l’istanza presentata, delibera di concedere il certificato richiesto.

* * *

11) CANCELLAZIONI

Il C.d.O., accertato che nei loro confronti non sono in corso procedimenti disciplinari, dichiara la cancellazione dei seguenti iscritti:

dall’Albo degli Avvocati

Giovanni Bernardi

Marcello Di Cesare – per trasferimento all’Ordine di Roma

dal Registro Speciale dei Praticanti

Giuseppe Smerlo – per trasferimento all’Ordine di Padova

* * *

12) COMUNICAZIONI DEL PRESIDENTE

a)     e-mail 19/04/2017 O.C.F.: DDL Concorrenza. Il Presidente riferisce la mai pervenuta all’OCF sul disegno di legge Concorrenza sul tema dell’ingresso dei soci di capitale nelle società di avvocati ed in materia di rc auto. Il COA prende atto.

b)     e-mail 14/03/2017 C.N.F.: ipotesi di modifica dei parametri forensi – consultazione on-line. Viene riferito il progetto di modifica dei parametri forensi giunto dal CNF con la richiesta di fornire contributo. Nonostante il termine sia scaduto, il COA delega l’avv. Traspedini a comunicare la proposta di modificare la fase di conciliazione al fine di chiarire se l’importo premiale debba essere aggiunto alla conclusiva o debba essere pari al 25% di tale fase.

Alle 17,35 si allontana l’avv. Tantini.

Alle ore 17,36 si presenta l’avv. Bocchini, il quale riferisce che sono state chiarite e definite le tabelle di liquidazione dei compensi nei decreti ingiuntivi, processi esecutivi, sfratti risolvendo le problematiche che in passato erano sorte. L’unico problema che viene evidenziato è che in occasione di una seduta di Valore Prassi è stato chiesto alla Presidente Magaraggia che le tabelle vengano applicate da tutti i Magistrati, in quanto alcuni di essi non lo fanno ma se ne discostano in modo ingiustificato. Il COA, considerato che le tabelle debbono essere applicate pedissequamente salvo provvedimenti motivati, delega l’avv. Tregnaghi a verificare la circostanza tramite l’Osservatorio.

* * *

13) COMUNICAZIONI DEL SEGRETARIO

a)     Camera Penale Veronese: comunicazione della delibera dell’UCPI del 12/04/2017 relativa all’astensione dall’attività giudiziaria per i giorni 2,3,4, e 5/05/2017. Il Segretario riferisce la comunicazione pervenuta dall’UCPI che proclama l’astensione dall’attività giudiziaria. Il COA dispone la pubblicazione della delibera agli iscritti e la pubblicazione sul sito.

b)     pec 19/04/2017 Tribunale C.P. Verona sez. Fallimentare: provvedimento a firma dott. Mirenda. Il Segretario riferisce la comunicazione pervenuta dal Tribunale di Verona, Dott. Mirenda e il COA dispone la comunicazione agli iscritti.

c)     comunicazioni relative a pratica (prot. N. 2846/17 del 07.04.2017. Il Segretario riferisce della comunicazione pervenuta e il COA delegagli avv.ti Vacca, Zambelli e Tirapelle sulla questione in oggetto.

Alle ore 18,15 si allontana l’avv. Tenuti.

* * *

14) COMUNICAZIONI DEL TESORIERE

a)     Step s.r.l.: fatt. n. PA03 del 31/3/2017 – pulizie ordinarie mese di marzo 2017: trattasi di pagamento pulizie mensili (mese marzo 2017) addebitate, come da contratto in corso con la Step, per l’importo di € 1.315,00. Il Tesoriere chiede di poter procedere al saldo e il COA autorizza il pagamento.

b)     Mail 3/4/2017 Ordine Architetti per Serata Evento Luca Telese 25 maggio 2017. L’avv. Panato riferisce la mail pervenuta dall’Ordine Architetti e il COA ritiene di nonn aderire in quanto non corrispondente ai fini istituzionali

* * *

15) FORMAZIONE

Il Consiglio, in ordine alle richieste pervenute, visto:

- il Regolamento del 16 luglio 2015 n. 6 del Consiglio Nazionale Forense;

- l’esito dell’istruttoria effettuata dalla propria Commissione per l’Accreditamento;

- il parere espresso dalla suddetta Commissione in merito alla sussistenza o meno dei requisiti, al numero attribuibile di crediti, alla concessione o meno, ove richiesta, di patrocinio e contributo economico;

delibera

motivando in conformità ai criteri oggettivi e predeterminati di cui all’art. 21 del regolamento del CNF e rispettate le prescrizioni relative al numero minimo e massimo di C.F. attribuibili a ciascuna tipologia di attività formativa quanto a:

a)     Commissione Internazionale – richiesta di accreditamento contributo per evento 12 maggio 2017 “Confronto tra le Unioni Civili Italiane e Spagnole” N. 2 crediti formativi. Riconosco. Contributo come da regolamento.

b)     Alma Iura – richiesta di accreditamento 18 e 19 maggio 2017 “Usura nei conti correnti: la perizia di Alma Iura”. N. 4 crediti formativi. Delega a rilevazione presenze e rilascio attestati.

c)     Univr – Prof. Baruffi – richiesta di accreditamento evento 12 maggio 2017 “Mutualità e strumenti finanziari nella società cooperativa”. N. 2 crediti formativi. Delega a rilevazione presenze e rilascio attestati.

d)     Univr – Prof. Dalla Massara – richiesta di accreditamento evento 6 giugno 2017 “L’Arbitro per le controversie finanziarie (ACF). Temi e problemi”. N. 3 crediti formativi. Delega a rilevazione presenze e rilascio attestati.

e)     richiesta di esonero temporaneo e riconoscimento crediti on line. 

 - Esonero per maternità per la nascita della seconda figlia per i primi tre anni e richiesta documentazione relativa alla patologia del primo figlio.

- Quanto al riconoscimento dei crediti on line, il Consiglio non può autorizzare in misura maggiore dalla previsione del regolamento

f)       richiesta di esonero dalla formazione. L’avv. Gortenuti riferisce l’istanza ma, non sussistendone i presupposti previsti dal Regolamento, viene respinta.

Eventi della settimana con intervento del Presidente o di un Consigliere

* * *

16) AGEVOLAZIONI

Proposta agevolazione per gli iscritti all’Ordine Software in Cloud. Il COA delibera la pubblicazione sul sito e delega il dott. Tomasi.

* * *

17) COMUNICAZIONI DEI CONSIGLIERI

a)     Problema parcelle liquidate dai vecchi Consigli e mai ritirate: rel. avv Traspedini. L’avv. Traspedini espone che sono presenti fascicoli di parcelle che giacciono per vari motivi senza essere ritirate. Il COA delibera di contattare gli interessati a mezzo pec e comunicare di venire a ritirare il fascicolo quanto prima.

b)     Relazione trimestrale del Responsabile unico della prevenzione della corruzione e della trasparenza: rel. avv. Zambelli.

RELAZIONE TRIMESTRALE DEL RESPONSABILE PREVENZIONE CORRUZIONE E TRASPARENZA AI SENSI DEL PTPC APPROVATO IN DATA 17 OTTOBRE 2016.

Il RPCT relaziona in merito allo stato di attuazione del Piano Triennale per la Prevenzione della Corruzione, per la Trasparenza e l'Integrità 2016-2018, approvato dal Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Verona in data 17.10.2016.

Una relazione trimestrale al riguardo da parte del RPCT è prevista nel Piano medesimo.

In prima istanza, va rilevato che al fine di adempiere ad un adeguato obbligo formativo nei confronti del personale dipendente, ed altresì al fine di chiarire nel modo più esauriente possibile alcuni aspetti relativi all'attuazione del Piano Triennale approvato, sono stati organizzati tre incontri con il Dott. Jacopo Bercelli, professore associato presso l'Università degli Studi di Verona, Dipartimento di Scienze Giuridiche, noto esperto della materia.

All'esito degli incontri tenuti dal Prof. Bercelli, a due dei quali il RPCT ha presenziato personalmente, il personale è stato reso edotto nel dettaglio sui contenuti del PTPC e sugli obblighi in tema di trasparenza in capo all’Ente ai sensi del PTTI e della normativa in materia.

Alcune tematiche emerse saranno peraltro oggetto di approfondimento nei prossimi mesi da parte del RPCT, in una con il personale dipendente, al fine di recepire integralmente e nel modo più consono le misure contenute nei Piani di cui sopra.

In particolare, gli incontri con il Professor Bercelli hanno contribuito sin d’ora ad una sensibilizzazione ulteriore sui seguenti argomenti:

 

1-     ROTAZIONE DEGLI INCARICHI

Appare necessario promuovere all’interno dell’Ente un’attenzione massima verso una auspicabile maggiore rotazione degli incarichi negli ambiti per i quali è più elevato il rischio che siano commessi reati di corruzione, sia per quanto concerne l’attività dei consiglieri, sia per quanto riguarda l’attività dei dipendenti, compatibilmente con la necessità di non compromettere la funzionalità della struttura. Allo stato, la misura preventiva in questione appare comunque sufficientemente applicata, tenuto conto che, in ragione delle ridotte dimensioni dell’Ente e del numero limitato di personale operante al suo interno, a detta di dipendenti e consiglieri, una rotazione maggiore causerebbe effettivamente inefficienza ed inefficacia dell’azione amministrativa di competenza.

2-      FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA

            Quanto a tale area a rischio, è stata evidenziata la necessità di procedere a controlli             scrupolosi circa l'attribuzione e la registrazione dei crediti formativi professionali a favore             degli iscritti. Il RPCT provvederà personalmente, o tramite incaricati, ad effettuare controlli             a campione per monitorare l'attuazione della misura.

            Peraltro, va rilevato che in concomitanza con la recente conclusione del triennio formativo, è      stata recentemente effettuata una verifica completa sui crediti conseguiti da ciascun iscritto.

3-     TRASPARENZA

            Quanto al settore "Trasparenza", gli incontri con il Prof. Bercelli hanno consentito di fornire adeguata formazione in materia al personale e hanno consentito del pari di chiarire alcuni             dubbi circa il materiale da pubblicare nella relativa sezione ubicata sul sito internet             www.ordineavvocati.vr.it.

            Come noto, il tema è assai delicato in quanto la pubblicazione di dati incontra il limite del             diritto    alla privacy di eventuali terzi interessati.

Ciò posto, quanto agli esiti degli incontri con il Prof. Bercelli, per il resto, nell’arco temporale di riferimento, il RPCT ha effettuato azioni di monitoraggio e di verifica dell’efficacia dei sistemi di prevenzione adottati.

In particolare, sono stati effettuati controlli sugli atti e sui procedimenti che li hanno generati.

Ad oggi, non sono emerse criticità particolari.

In merito a possibili miglioramenti dei presidi adottati, si evidenzia quanto segue.

Con riferimento in primo luogo all’area a rischio che concerne l’attività di rilascio di pareri di congruità sui corrispettivi per le prestazioni professionali, sebbene  le liquidazioni debbano essere all’evidenza effettuate in perfetto ossequio alla normativa in materia, si segnala comunque la possibilità di adottare un regolamento interno per uniformare il più possibile le liquidazioni secondo criteri standard, nonché l’opportunità che siano almeno due i consiglieri che si occupino della fase istruttoria di ciascuna richiesta di parere, che andrà successivamente sottoposta alla valutazione definitiva del Consiglio.

Quest’ultima iniziativa nell’ottica dell’eliminazione di qualsiasi attività e/o controllo monocratico.

Quanto all’area a rischio relativa al conferimento di incarichi a terzi, il RPCT rileva la necessità 1) di procedere attraverso estrazione a sorte, una volta individuata una rosa di soggetti che presentino gli specifici requisiti richiesti, 2) di effettuare una costante rotazione dei soggetti da nominare, 3) di procedere sempre attraverso valutazioni collegiali da parte del Consiglio, 4) di effettuare una rigorosa ponderazione dei compensi liquidati.

Il RPCT rappresenta inoltre che, nel trimestre di riferimento, non sono pervenute segnalazioni relative alla commissione di reati di corruzione, né tramite il meccanismo di whisteleblowing, né attraverso altre fonti.

Al momento, salvo eventualmente quanto sopra osservato, non paiono emerse criticità tali da giustificare un aggiornamento del Piano recentemente approvato.

Non risulta che l’Ente abbia violato le disposizioni del d.lgs. n. 39/2013 sulla inconferibilità ed incompatibilità degli incarichi.

Tutti i dipendenti sono a conoscenza della necessità di rispettare scrupolosamente i termini dei vari procedimenti.

In conclusione, è d’uopo rammentare che il RPCT non è dotato di personale, né tantomeno di specifiche strutture di supporto, considerate le ridotte dimensioni dell’Ente. Ciò limita evidentemente le attività di monitoraggio. D’altro lato, rivestendo la carica di Consigliere dell'Ordine degli Avvocati di Verona, il medesimo RPCT partecipa costantemente alle sedute nelle quali vengono adottate delibere, di talchè una significativa opera di monitoraggio e di controllo viene esplicata già in questa fase.

* * *

18) RAPPORTO SETTIMANALE

* * *

19) VARIE EVENTUALI

Comunicazioni del Presidente

a)     Parere Commissione Deontologia su notizia disciplinare art. 50 e 51 L. P.: esame e determinazioni. Il Presidente introduce il tema affrontato dal parere della Commissione Deontologia che riguarda gli art. 50 e 51 L.P. in tema di notizie di illecito disciplinare che dovessero pervenire all’Ordine e sugli obblighi in capo al COA che deve assolvere, ai sensi della normativa vigente (legge professionale e regolamento del procedimento disciplinare CNF n. 2/2014). Il COA delega gli avv.ti Rigoli, Tantini e Curi a stendere il testo del parere definitivo da adottare e da presentare alla prossima seduta del 02.05.2017.

b)     E-mail 21/04/2017 Segreteria FAI “viDEONTOLOGIA – Concorso di…idee 2017”. Il Presidente riferisce che è pervenuta la comunicazione di avvio del Concorso 2017 e L’avv. Longhi comunica di aver già convocato la prima riunione per il giorno 29.04.2017 alle ore 12 presso la sede del Tribunale

Comunicazioni del Segretario

a)     e-mail 10/04/2017, (presidenza O.U.A) versamenti Ordini annualità (ultimi 6 anni). Il Segretario riferisce la comunicazione pervenuta dall’OUA e, sentito il Tesoriere, viene dichiarato che l’Ordine di Verona è in regola con i pagamenti all’OUA che sono stati sempre effettuati tempestivamente nel corso degli anni.

Comunicazione del Tesoriere

a)     Richiesta di Pagamento Arcobaleno S.N.C., fattura n. 1 del 21.04.2017: riferisce il Tesoriere che la fattura riguarda il saldo dei lavori effettuati da Arcobaleno s.n.c. e relativi alla delibera del 13.03.2017 con cui il Coa ha approvato il preventivo di data 17.02.2017 (prot. N. 1511/2017; trattavasi di previsione di spesa per l’applicazione di una lastra in cartongesso coibentata sotto le finestre della zona segreteria della sede per il costo di € 600,00 oltre Iva. Riferisce tuttavia il tesoriere che la fattura in oggetto è tuttavia relativa ad una voce non preventivata, per € 200,00 oltre iva. Trattasi di lavori non preventivati e consistiti nella sigillatura dei fori del soffitto e dei ritocchi resisi necessari all’esito dello spostamento di alcune lampade a soffitto, lavori non preventivati e non sottoposti a delibera preventiva ma eseguiti in tempo reale stante la necessità di ottimizzare l’uscita della ditta presente in loco. Il Tesoriere chiede quindi di essere autorizzato a saldare il complessivo importo di € 976,00 iva inclusa. Il Coa, verificata sia la delibera del 13.03.17 quanto ad € 600,00 oltre iva, sia l’effettiva esecuzione dei ritocchi resisi necessari all’esito degli interventi di Electric Group quanto allo spostamento dei lampadari, delibera di procedere al saldo della fattura in oggetto per € 976,00 e in tal senso delega il Tesoriere.

La seduta è chiusa alle ore 18,37

Il Consigliere Segretario                                                                             Il Presidente

Avv. Paolo Pezzo                                                                                    Avv. Alessandro Rigoli