Articolo

Trascrizione alla Conservatoria degli atti notificati Via PEC

Egregi Colleghi,

la Commissione Informatica segnala la possibilità, per i Colleghi che abbiano notificato a mezzo PEC una domanda soggetta a trascrizione in Conservatoria, di procedere alla trascrizione dell'atto anche prima dell'iscrizione a ruolo del relativo procedimento.

Per fare ciò occorrerà presentarsi in conservatoria con la copia cartacea della notifica a mezzo PEC comprensiva di atti notificati, stampa del messaggio inviato e delle ricevute di accettazione e consegna, attestate conformi all'originale informatico ex L. 53/94.

Con riguardo alla compilazione della nota di trascrizione si segnala che i programmi NOTA e UNIMOD richiedono quale dato obbligatorio il numero cronologico dell'atto da trascrivere

La Conservatoria, sentita sul punto, precisa che in caso di notifica a mezzo PEC è sufficiente inserire nel campo i primi tre numeri dell'identificativo del messaggio PEC (numero presente sule ricevute di accettazione e consegna e che di solito è preceduto dalla sigla "opec").

Lo stesso numero andrà poi riportato nell'F23 di pagamento dell'imposta (al campo 10) per permettere all'Ufficio di associare il versamento alla nota presentata.

Questo metodo consente di evitare di dover attendere i tempi dell'iscrizione a ruolo per trascrivere l'atto.

 

Per La Commissione Informatica

Il Coordinatore

Franco Zumerle