Articolo

Verbale n. 26 del 3 luglio 2017

CONSIGLIO DELL’ORDINE DEGLI AVVOCATI DI VERONA

ESTRATTO DEL PROCESSO VERBALE N. 26

DELLA SEDUTA DEL 3 LUGLIO 2017

ORE 14.30

Oggi alle ore 14.30 si è riunito presso la sua sede in Verona, Via Teatro Ristori, 1, il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Verona

Sono presenti tutti i Consiglieri, ad eccezione dell’avv. Maria Anna Vacca e dell’avv. Paolo Longhi, assenti giustificati.

Preliminarmente si procede ai seguenti incombenti ed audizioni:

Ore 14.30 Giuramenti

Ore 14.45 convocazione avv. Agostina Armotti, Presidente del Coro del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Verona. Sono presenti alcuni delegati del Coro Forense tra cui il Presidente avv. Armotti, e gli avv.ti Peres, Zermini e Treglia che sono stati da poco eletti nel Direttivo. L’avv. Armotti fa presente che nel 2018 in occasione del decennale del Coro sarà ospitato a Verona il Coro di Valencia. Due anni fa il Coro di Valencia aveva ospitato il Coro forense Veronese. Il Presidente evidenzia che sarebbe auspicabile che il periodo cadesse nella seconda metà di Maggio del 2018, in particolare viene individuata la data del 18/5. I rappresentanti del Coro aderiscono in linea di massima a tale data e si riservano di confermarla non appena avranno notizie dai Colleghi di Valencia.

Ore 15.30 convocazione avvocato, per posizione del praticante.

La seduta viene sospesa alle 15,30 per consentire agli Avv.ti Curi e Rigoli di ricevere l’avvocato.

Alle 15,50, la seduta riprende e gli avv.ti Curi e Rigoli riferiscono in merito all’incontro e il COA delibera di sospendere l’approvazione del libretto di pratica del dottore e di convocare lo stesso per la prossima seduta del 10.07.2017 ore 15,30 delegando la Segreteria

1) APPROVAZIONE DEL VERBALE DELLA SEDUTA 26 GIUGNO 2017 ED ESTRATTO DEL VERBALE DELLA SEDUTA 26 GIUGNO 2017

Il CdO approva sia il verbale che l'estratto.

* * *

2) ISTANZE PER PATROCINIO A SPESE DELLO STATO

Il CdO manda al Presidente e al Segretario di sottoscrivere il presente verbale per la parte relativa alle singole delibere riguardanti il patrocinio civile, anche prima dell’approvazione dell’intero verbale della seduta, e ciò al fine di estrarne copia conforme da trasmettere agli istanti in caso di ammissione o rigetto delle relative domande.

Il C.d.O., esaminate le istanze presentate, delibera di ammetterne sedici e di richiedere tre chiarimenti.

* * *

3) AUTORIZZAZIONI ALLA NOTIFICAZIONE IN PROPRIO

Il C.d.O., presa visione delle istanze presentate, delibera di autorizzare a notificare in proprio i seguenti avvocati:

Avv. Patrizia De Nardi – prot. n. 5001/2017

* * *

4) SPECIFICHE

- nuove:

44/2017 rel. Avv.  Vinci e Traspedini

45/2017 rel. Avv. Longhi-Curi

46/2017 rel. Avv. Longhi- Vinci

- da liquidare:

* * *

5) ISCRIZIONI

Albo Avvocati

Abogado Michela Zanetti – presentata in data 07/06/2017, prot. 4446/2017 istanza di integrazione nella professione di avvocato,

Gli avvocati Curi e Manzini riferiscono in merito all'incontro avuto con l’abogado Michela Zanetti in seguito alla presentazione, da parte della stessa, dell’istanza di integrazione nella professione di avvocato con dispensa dalla prova attitudinale prevista dall’art. 23 del D.L. n. 2006/2007 depositata il 7 giugno 2017.

Riferiscono, in particolare, di come l’abogado Michela Zanetti abbia positivamente dimostrato, da un lato, tramite la documentazione prodotta con la domanda, il rispetto dei presupposti previsti dal vigente Regolamento per ciò che concerne la dimostrazione dello svolgimento effettivo, regolare e continuativo, nel triennio 2014 - 2016, dell'attività giudiziale – in regime di intesa – e stragiudiziale, nonché, dall'altro, con le compiute risposte date alle domande poste in sede di audizione (come da relativo verbale allegato), la piena conoscenza dei vari istituti giuridici trattati nella documentazione allegata all’istanza.

Ciò premesso, il Coa

ritenuto

- che la produzione documentale è idonea a soddisfare i requisiti richiesti dal regolamento e dalla normativa;

- che l’audizione della richiedente, volta a verificare l’effettiva qualificazione professionale e le conoscenze dell’interessata, ha dato esito positivo;

- che l’audizione, svoltasi tramite una verifica in contraddittorio delle pratiche seguite, ha consentito anche un controllo effettivo rispetto a quanto dichiarato; 

- che, quindi, l’istruttoria compiuta, appare idonea a provare l’effettiva e concreta qualificazione professionale del richiedente;

- che la domanda di dispensa dalla prova attitudinale inviata dalla richiedente al Consiglio dell'Ordine deve, pertanto, essere accolta;

- che l’interessata ha dichiarato l’inesistenza di procedimenti penali o disciplinari a suo carico, pendenti o già definiti nello Stato membro di origine, fornendo al Consiglio ogni ulteriore utile informazione.

delibera

di accogliere la domanda di dispensa sopracitata, depositata in data 07/06/2017 prot. 4446/2017 e di iscrivere l’istante quale avvocato integrato nell’Albo degli Avvocati, previo giuramento da tenersi presso il C.d.O. in data 17 luglio 2017, mandando alla Segreteria gli adempimenti e le comunicazioni di rito.

Il CdO, presa visione delle istanze presentate, delibera le seguenti iscrizioni

Sezione Speciale per gli Avvocati Stabiliti ex art. 6 del D.lgs. 96/2001

Silvia Marchesan, in qualità di Abogado

* * *

6) Approvazione LIBRETTI PRATICA E ammissione al patrocinio art. 8 R.D. 1934/37

a) approvazione libretti pratica

Il C.d.O. approva i semestri di pratica di quattro praticanti.

* * *

7) COMPIUTA PRATICA

Il C.d.O., vista l’istanza presentata, delibera di concedere il certificato richiesto.

* * *

8) RILASCIO NULLAOSTA

Il C.d.O., vista l’istanza presentata, delibera di concedere il certificato richiesto:

* * *

9) CANCELLAZIONI

Il C.d.O., accertato che nei loro confronti non sono in corso procedimenti disciplinari, dichiara la cancellazione dei seguenti iscritti:

dall’Albo degli Avvocati

Silvia Chiara Pescetta

Abogado Ana Gaitan Diaz – dalla Sezione Speciale degli Avvocati Stabiliti

* * *

10) COMUNICAZIONI DEL PRESIDENTE

a)     Tribunale di Verona seconda sezione civile: circolare 23/06/2017 a firma dott. Mirenda. Il Presidente legge la circolare del 23.06.2017 pervenuta dal Dott. Mirenda con la quale evidenzia alcune anomalie prassi distorsive in seno alle procedure concorsuali, in particolare l’affidamento da parte del Curatore sempre agli stessi nominativi quali ausiliari in veste di consulente e/o avvocato. Il Dott. Mirenda, in una con gli altri componenti della sezione, evidenzia, inoltre altre anomalie nella gestione delle procedure concorsuali e dispone alcuni provvedimenti. Il COA, preso atto, dispone la comunicazione agli iscritti della circolare del Tribunale di Verona a firma del dott. Mirenda.

b)     Tabelle G.O.T. Il Presidente riferisce di aver avuto un colloquio con la Presidente del Tribunale in merito alle tabelle contenente i giudizi che l’Ordine ha fornito sui GOT, soprattutto in relazione ad un paio di nominativi. Il COA delega il Presidente a rispondere.

c)      Cancellaria GIP. Il Presidente espone che la Presidente del Tribunale ha riferito che la Cancelleria GIP sarebbe sovraccarica di lavoro e non riesce ad adempiere tempestivamente agli incombenti, specialmente all’invio ai difensori degli avvisi e ciò anche in considerazione della carenza personale, che risulta del 30% rispetto alla pianta organica. Per tale ragione rappresenta che venga ridotto l’orario di apertura dell’ufficio. L’avv. Tirapelle evidenzia che tale problema non sussiste visto che non si riscontra una grande affollamento presso la Cancelleria GIP, per lo meno non tale da dover ridurre l’orario di apertura della Cancelleria.  Il COA delega il Presidente e l’avv. Tirapelle a verificare la reale situazione ed a riferire in una prossima seduta.

d)     Aule Mediazione. Il Presidente comunica che è pervenuta la richiesta da parte del Presidente del Tribunale di rilasciare le aule di mediazione stante la carenza di spazi ove, a breve, dovranno trovare posto gli uffici per n. 6 MOT di nuova nomina. L’avv. Manzini componente dell’OMVF riferisce che le aule in dotazione sono molto sfruttate da parte dell’Organismo di Mediazione e non è possibile rinunciarle, in quanto causerebbe grave danno all’Organismo stesso in termini di allungamento dei tempi dell’espletamento del procedimento di mediazione. Il Coa, preso atto, delega il Presidente a scrivere alla Presidente del Tribunale per verificare la situazione ed a sondare l’esistenza di eventuali alternative.

e)     Convocazione assemblea Unione Triveneta sabato 8 luglio 2017 ore 10.00 Trieste. Il Presidente riferisce che è fissata l’assemblea Triveneta per il giorno 08.07.2017 e il COA delega a partecipare il Presidente ed il Segretario.

* * *

11) COMUNICAZIONI DEL SEGRETARIO

a)     Pec 21/06/2017: comportamento. Il Segretario riferisce la segnalazione pervenuta da parte di un avvocato nei confronti di altro avvocato nella quale viene evidenziato una condotta dell’avv. Lorenzi asseritamente colposa verso il cliente di controparte. Visto che, tuttavia, non appare chiara la natura della comunicazione, il COA delibera di contattare l’avvocato al fine di chiarire quale sia l’obiettivo della comunicazione fatta al COA delegando all’uopo l’avv. Curi.

b)     Pec 27/06/2017 CDD Veneto: notificazione ai sensi dell’art. 31 del Regolamento del CNF 21/02/2014 n. 2, decisione n. 23/17 proc. 203/2015. L’avv. Pezzo comunica che è stato comunicato all’Ordine il provvedimento con cui viene irrogata a carico dell’avvocato la sanzione della sospensione per anni 1 e mesi 6. Il COA prende atto.

c)      Pec 28/06/2017 CDD Veneto: proc. n. 200/2015 R.R.. Il Segretario riferisce e il COA prende atto.

d)     Pec 28/06/2017 CDD Veneto: proc. 289/2016 R.R. Il Segretario riferisce e il COA prende atto.

e)     Pec 23/06/2017 CDD Veneto: proc. 481/2016 R.R.: archiviazione. Il Segretario riferisce e il COA prende atto.

* * *

12) COMUNICAZIONI DEL TESORIERE

a)     Ferpost s.r.l.: fatt.3 del 10/3/2017 importo Euro 338,12 (spese postali mese di febbraio); fatt. n. 5 del 31/3/2017 importo Euro 335,82 (spese postali mese di marzo);fatt. n. 7 del 30/4/2017 importo Euro 205,60 (spese postali mese di aprile); fatt. n. 8 del 31/5/2017 importo Euro 587,55 (spese postali mese di maggio): trattasi di richiesta di pagamento, a mezzo di n. 4 distinte fatture pervenute tutte in data 27.06.2017 benché di data anteriore, del servizio di ritiro, affrancatura e spedizione di tutta la posta in uscita e relativa al periodo febbraio 2017-maggio 2017 compresi per un totale di € 1.467,09. Il Tesoriere chiede di essere autorizzato al saldo e il COA in tal senso delibera.

b)     Step s.r.l.: fatt. n. PA07 del 31/5/2017 importo Euro 1315,00 pulizie ordinarie mese di Maggio 2017: trattasi di pagamento pulizie mensili (mese maggio 2017) addebitate, come da contratto in corso con la Step, per l’importo di € 1.315,00. Il Tesoriere chiede di poter procedere al saldo e il COA autorizza il pagamento.

c)     Unione Triveneta Ordini: richiesta quota 2^ rata 2016 di Euro 6701,70 (pari a n. 2510 iscritti al 31/12/2015) e richiesta quota 1^ rata 2017 di Euro 6672,31 ( pari a n. 2537 iscritti al 31/12/2016): Riferisce il Tesoriere che in data 20.06.17 (prot. n. 4856/17) 9854/16) è pervenuta dal Tesoriere dell’Unione Triveneta la richiesta di pagamento, della somma di € 6.701,70, ovvero della quota a carico dell’Ordine di Verona, in base al numero degli iscritti al 31.12.2015, per la seconda rata del servizio di accesso PCT fornito, nel 2016, da Net Service a seguito di contratto concluso con l’Unione Triveneta stessa. Trattasi di seconda rata del 2016 (relativamente alla prima il pagamento era stato deliberato nella seduta del 28.12.2016) come tale anticipata dal Triveneto in data 8.03.17. Oltre a ciò, il Tesoriere dell’Unione Triveneta, comunicando di aver provveduto ad anticipare, in data 10.05.17, la prima rata relativa al 2017, chiede il pagamento della quota a carico di Verona per corrispondenti € 6.672,31. Il Tesoriere, verificata l’esattezza dei conteggi (il numero degli iscritti utilizzato per i conteggi è esatto, ovvero n. 2510 al 31.12.15 – per € 2,67 procapite - e n. 1537 al 31.12.16 – per € 2,63 procapite), chiede di essere autorizzato al pagamento degli importi di € 6.701,70 per il saldo del 2016 e di € 6.672,31 per la prima rata del 2017. Il COA autorizza.

d)     BNP Paribas Lease Group: fatt. n. BKC21033 del 12 giugno 2017 – Canone periodo 1/7/2017- 30/9/2017 (contratto Y0005832): trattasi di fattura per il canone e il servizio assicurativo relativi al nuovo server per il periodo 1/07/2017-30/09/2017 e di cui al contratto (ID Y0005832) sottoscritto il 14.03.2016 per il complessivo importo di € 2.292,05. Il COA autorizza il pagamento.

e)     BNP Paribas Lease Group: fatt. n. BKC54804 del 14 giugno 2017 – Canone periodo 4/7/2017- 3/10/2017 (contratto Y0005835): trattasi di fattura per il canone e il servizio assicurativo relativi al nuovo centralino per il periodo 4/07/2017-03/10/2017, di cui al contratto (ID Y0005835) sottoscritto il 14.03.2016, per complessivi € 680,79. Il COA autorizza il pagamento.

f)       E mail 29/6/2017 dott. G. Salvagno per applicazione split payment agli Ordini Professionali dal 1/7/2017: con comunicazione del 29.06.2017 il Dott. Salvagno, consulente per la contabilità dell’Ordine degli Avvocati di Verona, ha comunicato che, contrariamente a quanto ad oggi in essere, a far data dall’1.07.2017 l’Ordine, come tutti gli enti pubblici, sarà soggetto alla scissione dei pagamenti (splyt-payment); detta modalità consiste nel fatto che i fornitori non potranno applicare, contestualmente all’emissione della fattura, il pagamento immediato dell’Iva, che andrà cumulativamente versata in un momento successivo; per il 2017, pare che detto termine sia stato indicato nel 26.11.2017, data ultima in cui andrà globalmente versata l’iva relativa a tutte le fatture pervenute a far data dall’1.07.17. Verificando il dato normativo la circostanza non pare chiarissima. Tuttavia il consulente consiglia di rifiutare tutte le fatture non in linea con la novità. Evidenzia peraltro il Tesoriere che, a far data dal 1.07.17, è pervenuta una sola fattura da un fornitore – che ad oggi aveva sempre previsto l’esigibilità immediata dell’iva - che prevede proprio la scissione del pagamento dell’imposta. Il Coa prende atto.

g)     Cup-Professioni Verona: Richiesta quota di adesione per l’anno 2017: importo per l’Ordine Avvocati Euro 550,53: riferisce il Tesoriere che il CUP Verona, a mezzo del Presidente Giancarlo Franchini, ha fatto pervenire la richiesta di pagamento della quota 2017 di spettanza dell’Ordine degli Avvocati così come deliberata dal Consiglio del CUP Provinciale in data 5.06.17. Riferisce il Presidente che l’ultimo contributo richiesto risale al 2013, circostanza che il Tesoriere conferma all’esito delle verifiche. Il COA delibera il pagamento.

h)     Richiesta Aon rinnovo polizza Ordine Avvocati Verona – Sezione Incendio e Sezione RCT/RCO importo Euro 831,18 (scadenza 20/7/2017) Riferisce il Tesoriere che il Brooker ha fatto pervenire la richiesta di pagamento del premio annuale relativo alla copertura assicurativa sezione incendio e responsabilità civile della sede di Via Ristori, 1. In considerazione di ciò chiede di essere autorizzata al pagamento di € 831,18. Il COA autorizza.

* * *

13) FORMAZIONE

Eventi della settimana con intervento del Presidente o di un Consigliere

* * *

14) AGEVOLAZIONI

* * *

15) COMUNICAZIONI DEI CONSIGLIERI

a)     Esame del testo di precisazione dell’indirizzo pec dell’agenzia delle Entrate per la ricerca telematica dei beni da pignorare in danno dei debitori: autorizzazione all’invio agli iscritti: rel. avv.ti Bissoli e Casara. L’avv. Bissoli riferisce che è stato rifatto il testo per inoltrare la richiesta ex art. 492-bis cpc e pervenuto il nuovo indirizzo pec dell’agenzia Entrate. Il COA preso atto, dispone che venga inviata comunicazione agli iscritti con nuovo indirizzo pec dell’Agenzia Entrate a cui inoltrare l’istanza.

b)     Individuazione di un relatore al master in diritto sportivo organizzato dall’Università di Verona presso la sede di Canazei per la data del 26 luglio 2017: rel. avv. Zambelli. L’avv. Zambelli fa presente la necessità di individuare un relatore per partecipare ad un Master organizzato dall’Università di Verona a Canazei in tema di deontologia. Il COA delega l’avv. Zambelli a contattare eventuali colleghi disponibili attingendo dalla Commissione Deontologia.

c)      Pec 25/06/2017: istanza: rel. avv. Curi. L’avv. Curi illustra il contenuto dell’istanza presentata dall’abogado in data 25 giugno 2017 ed il COA, ritenuto che unico soggetto legittimato a valutare la sussistenza dei requisiti previsti dal D. Lgs. n. 96/2001 sia il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati ove la richiesta di integrazione verrà presentata (nelle attuali intenzioni della richiedente, il COA di Bolzano); che il COA di Verona non ha quindi il potere di pronunciarsi sull’istanza formulata, volta ad ottenere l’attestazione di avvenuto svolgimento di un anno di attività professionale nel periodo in cui la richiedente risultava iscritta a questo ordine, attività, che, d’altra parte, ben potrà essere valutata, ai fini dell’integrazione, anche dal COA di Bolzano. Tutto ciò premesso delibera di non accogliere l’istanza di cui sopra. 

d)     E-mail 28/06/2017 abogado (iscritto nella sezione Avvocati Stabiliti del COA di Catagirone): richiesta informazioni trasferimento: rel. avv. Curi. L’avv. Curi riferisce in merito alle numerose informali richieste pervenute al COA, dopo l’assunzione della recente delibera adottata in merito alla nota del Ministero della Giustizia, di trasferimento dell’iscrizione presso il nostro elenco speciale di avvocati stabiliti, da parte di abogados iscritti presso altri Fori. Ritiene l’avv. Curi che dette richieste, se formalmente corrette, debbano essere accolte, ma propone di avvisare i richiedenti che, dopo il loro trasferimento, verranno compiute verifiche in merito alla sussistenza del presupposto previsto dall’art. 7, comma 1, della L. 247/2012.

e)     Pec 22/06/2017: reiterazione istanza utilizzo pec, come domicilio professionale (vedere precedente delibera del 07/07/2014): rel. avv. Curi. L’avv. Curi riferisce la reiterazione dell’istanza da parte dell’avvocato e il COA ritenuto che la prima autorizzazione risale al mese di luglio 2014, dispone la convocazione dell’avvocato per la seduta del 10.07.2017 ore 15,15 e delega all’uopo la Segreteria.

f)       Convenzione con l’Università di Verona per l’anticipazione di un semestre di tirocinio per l’accesso alla professione forense per gli studenti dei Corsi di Laurea in Giurisprudenza: rel. avv. Curi (per la nomina del responsabile). Il Presidente riferisce di aver sottoscritto la Convenzione con l’Università per l’anticipazione di un semestre di tirocinio. La dott.ssa Gottardi del Dipartimento di Scienze Giuridiche ha chiesto di indicare n. 2 nominativi da inserire nel progetto c.d. Clinica Legale del Dipartimento di Scienze Giuridiche. Il Presidente sottolinea la valenza del progetto e chiede la disponibilità di n. 2 consiglieri. Offrono la disponibilità l’avv. Tantini e gli avv.ti Tirapelle e Zambelli. L’avv. Curi ritiene sia opportuno individuare il nominativo di un consigliere che si occupi quale responsabile del progetto per l’Ordine. Danno la loro disponibilità i consiglieri Manzini e Curi. Il COA approva tali nomine e dispone, inoltre, la pubblicazione sul sito della Convenzione sottoscritta.

g)     Preventivo idraulico per sistemazione contatori acqua: rel. avv. Manzini e Vinci. L’avv. Vinci espone la necessità di effettuare alcuni lavorii idraulici allo scopo di sistemare i contatori dell’acqua. Il COA delibera di effettuare i lavori secondo il preventivo della Ditta Mauro srl per € 700,00 iva esclusa N. prot. 4970/2017 del 26/06/2017.

h)     Invito dell’Ordine di Graz: rel. avv. Zucconelli. L’avv. Zucconelli riferisce l’invito pervenuto dall’avvocatura austriaca per l’incontro che si terrà nei giorni 28-29 Settembre 2017 a Graz. Il COA prende atto.

* * *

16) RICHIESTE DI INSERIMENTO NELLA LISTA DEI CURATORI (rel. avv. Bissoli)

Richiesta avv. Cesare Placanica: rel. avv. Bissoli. L’avv. Bissoli riferisce l’istanza pervenuta dall’avv. Placanica e, sussistendone i requisiti, il COA approva l’iscrizione.

* * *

17) DOMANDA ISCRIZIONE ELENCO GESTORI PER LA COMPOSIZIONE DELLA CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO (rel. avv. Vinci)

Avv. Bertazzoni Cristiano

Avv. Boni Daniela

Avv. Maccacaro Elisa

L’avv. Vinci riferisce la richiesta dei Colleghi e il COA, verificata la sussistenza dei requisiti, dispone l’iscrizione.

* * *

 

18) RAPPORTO SETTIMANALE

…omissis…

Alle 17,20 si allontana l’avv. Zambelli

* * *

19) VARIE EVENTUALI

Comunicazione dei Consiglieri

Commissione Alternanza Scuola Lavoro: rel. avv. Castelli

Il Consiglio, istituita la Commissione per l’Alternanza Scuola Lavoro, presa visione del programma formativo presentato dal CNF, condividendone lo spirito che lo contraddistingue, delibera di aderire al progetto elaborato da quest’ultimo, con richiesta di iscrizione nel Registro Nazionale per l’Alternanza Scuola Lavoro, tenuto da Unioncamere. Il COA, preso atto di questa esigenza, individua quale collaboratore di segreteria con riferimento agli aspetti amministrativi dl progetto ASL una dipendente dell’Ordine.

La seduta è chiusa alle ore 17,23.

Il Consigliere Segretario                                                                                       Il Presidente

Avv. Paolo Pezzo                                                                                           Avv. Alessandro Rigoli