Articolo

Verbale n. 30 del 31 luglio 2017

CONSIGLIO DELL’ORDINE DEGLI AVVOCATI DI VERONA

ESTARTTO DEL PROCESSO VERBALE N. 30

DELLA SEDUTA DEL  31 LUGLIO 2017

ORE 14.30

Oggi alle ore 14.30 si è riunito presso la sua sede in Verona, Via Teatro Ristori, 1, il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Verona

Sono presenti tutti i Consiglieri, ad eccezione degli avv.ti Matteo Cavazzini, Luca Tirapelle, Francesco Tregnaghi e Camilla Tantini, assenti giustificati.

1) APPROVAZIONE DEL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 24 LUGLIO 2017 ED ESTRATTO DEL VERBALE DELLA SEDUTA 24 LUGLIO 2017

Il CdO approva sia il verbale che l'estratto.

* * *

2) ISTANZE PER PATROCINIO A SPESE DELLO STATO

Il CdO manda al Presidente e al Segretario di sottoscrivere il presente verbale per la parte relativa alle singole delibere riguardanti il patrocinio civile, anche prima dell’approvazione dell’intero verbale della seduta, e ciò al fine di estrarne copia conforme da trasmettere agli istanti in caso di ammissione o rigetto delle relative domande.

Il C.d.O., esaminate le istanze pervenute, delibera di ammetterne dodici e di richiedere quattordici chiarimenti.

*  *  *

Avv. Fausto Scappini

Il C.d.O., vista l’istanza e la relazione allegata, delibera di iscrivere l’avv. Fausto Scappini nell’elenco degli avvocati abilitati al patrocinio a spese dello Stato nelle materie di civile e amministrativo.

* * *

3) AUTORIZZAZIONI ALLA NOTIFICAZIONE IN PROPRIO

Il C.d.O., presa visione delle istanze presentate, delibera di autorizzare a notificare in proprio i seguenti avvocati:

Avv. Giulia Dal Barco – prot. n. 5866

Avv. Silvia De Rosa – prot. n.6003/17

Avv. Alberto Negri -n. 6002/17

Avv. Zeno Cavaggioni – n. 5922/17

* * *

4) ESPOSTI

5843/2017 Il CoA manda alla segreteria di eseguire gli adempimenti di cui agli artt. 50 c.4 LP e 11 c. 1 reg. n.2/2014, dandone avviso per conoscenza all’esponente

5863/2017 Il CoA manda alla segreteria di eseguire gli adempimenti di cui agli artt. 50 c.4 LP e 11 c. 1 reg. n.2/2014, dandone avviso per conoscenza all’esponente

5976/2017 Il CoA manda alla segreteria di eseguire gli adempimenti di cui agli artt. 50 c.4 LP e 11 c. 1 reg. n.2/2014, dandone avviso per conoscenza all’esponente

5481/2017 Il CoA manda alla segreteria di eseguire gli adempimenti di cui agli artt. 50 c.4 LP e 11 c. 1 reg. n.2/2014, dandone avviso per conoscenza all’esponente

* * *

5) RICHIESTA DI ESPERIMENTO DI CONCILIAZIONE

nuove:

5794/17: rel. Avv. Manzini

6034/17: rel. Avv. Vinci

vecchie:

45/17: rel. Avv. Manzini – archiviazione per intervenuta conciliazione. L’avv. Manzini riferisce e il COA dispone l’archiviazione.

46/17: rel. Avv. Manzini – archiviazione per intervenuta conciliazione. L’avv. Manzini riferisce e il COA dispone l’archiviazione

40/17: rel. Avv. Vinci– archiviazione per intervenuta conciliazione. L’avv. Vinci riferisce e il COA dispone l’archiviazione

* * *

6) SPECIFICHE

- nuove:

55/17 rel. Avv. Longhi

- da liquidare:

54/17 rel. Avv. Zucconelli

26/17: rel. Avv. Zucconelli

37/17: rel. Avv. Longhi 

* * *

7) ISCRIZIONI

Il CdO, presa visione delle istanze presentate, delibera le seguenti iscrizioni

Registro Speciale degli Praticanti

Francesco Sprocati

Clarissa Tirrito

* * *

8) Approvazione LIBRETTI PRATICA E ammissione al patrocinio art. 8 R.D. 1934/37

a) approvazione libretti pratica

Il C.d.O. approva i semestri di pratica cinque praticanti.

Il C.d.O., verificata la sussistenza dei requisiti previsti, ammette i seguenti praticanti al patrocinio:

b) ammissione al patrocinio ante Legge 247/2012

con l’astensione dell’avv. Zucconelli, Giacomo Dindo – per trasferimento dall’Ordine di Milano

* * *

9) COMPIUTA PRATICA

Il C.d.O., viste le istanze presentate, delibera di concedere il certificato richiesto a tre praticanti.

* * *

10) CANCELLAZIONI

Il C.d.O., accertato che nei loro confronti non sono in corso procedimenti disciplinari, dichiara la cancellazione dei seguenti iscritti:

dal Registro Speciale dei Praticanti

Benedetta Sgaravato – per trasferimento all’Ordine di Milano

dal Registro Speciale dei Praticanti con abilitazione

Giulia Gori

* * *

11) COMUNICAZIONI DEL SEGRETARIO

a)     e-mail 21/7/2017 Verbale 18.7.2017 Commissione per i Rapporti Internazionali. Il Segretario riferisce che la Commissione Internazionale ha fatto pervenire il verbale dell’ultima riunione e il COA prende atto.

b)     e-mail 27/7/2017 associazione CamMiNo: comunicato stampa relativo all’apertura iscrizioni alla Scuola di alta formazione Specialistica per avvocati Diritto di Famiglia. Il Segretario comunica la richiesta pervenuta da parte dell’Associazione CamMiNo e il COA dispone che sia inviata comunicazione agli iscritti entro il 4/8/2017.

c)      e-mail 26/7/2017 convenzione Teatro Ristori. Il Segretario comunica che è pervenuta da parte del Teatro Ristori proposta di convenzione per gli spettacoli per la stagione teatrale 2017/2018 che prevede lo sconto del 10% a favore degli iscritti e di un accompagnatore. Il Coa, ritenuta la convenienza della proposta, delibera di aderire alla convenzione tramite sottoscrizione da parte del Presidente. Incarica la segreteria di procedere poi all’invio alla Direzione del Teatro Ristori.

* * *

12) COMUNICAZIONI DEL TESORIERE

a) Contributo a Biblioteca Capitolare: Riferisce il Tesoriere che, a fronte della prassi, in uso da qualche mese, di omaggiare i relatori ai convegni con un’agendina fornita dalla Associazione Amici della Biblioteca Capitolare, oggetto altresì dotato di pen drive contenente la storia della medesima, considerato altresì che detto materiale, per l’associazione stessa, ha un costo, posto che l’Ordine è socio dell’associazione, del cui prestigio e attività se, possibile, si fa promotore; ciò premesso, propone di erogare un contributo all’Associazione - per la fornitura delle agendine ma anche a supporto di ogni attività – che quantifica in € 500,00 a fronte dell’approvvigionamento, già effettuato, di n. 50 agendine. Il Coa, considerato anche che omaggiare di agendine consente altresì di ridurre i costi degli omaggi da erogare, nel corso dell’anno, ai relatori che gratuitamente intervengono agli eventi formativi, considerato il pregio dell’attività svolta dall’Associazione Amici della Capitolare e del fatto che, per la stessa, è supportata solo dalle quote associative, delibera di erogare un contributo di € 500,00.

 b) Gamma Spa, pagamento fattura n. 73/PA del 30.06.17: trattasi della richiesta di pagamento del costo copie della stampante Sharp Multifunzione della segreteria per il periodo 01.04.17-30.06.17 e del canone fisso dal 01.07.17 al 30.09.17 per l’importo di € 940,42 iva inclusa e da versare contestualmente all’imponibile posto che la fattura, di data 30.06.17, non viene interessata dallo split payment. Il Coa prende atto e autorizza il pagamento di € 940,42 per la fattura n. 73/PA del 30.06.17 di Gamma S.p.a..

c) Arch. Maurizio Granata, pagamento fattura n. PA3 del 21.07.17: Riferisce il Tesoriere che trattasi di richiesta di compenso per l’attività svolta dall’Arch. Granata relativamente alle bandiere esterne poste sulla facciata della sede dell’Ordine. Nello specifico, e per l’incarico prestato e comprensivo dell’iter burocratico presso gli enti preposti alle autorizzazioni del caso, l’arch. Granata chiede il pagamento del compenso pari ad € 680,00 oltre 4% di previdenza  e Iva (scissa). L’avv. Panato riferisce che quanto fatturato corrisponde al preventivo di data 28.11.2016. Il Coa, preso atto di quanto sopra, delibera di procedere al pagamento della fattura n. PA3 del 21.07.17 per € 680,00 totale imponibile (di cui € 136,00 per ritenuta d’acconto da versare secondo le tempistiche di legge), oltre 4% cassa, oltre iva scissa per € 155,58, delegando il Tesoriere al saldo.

d) Solori, TARI 2016 e 2017: Riferiscono il Tesoriere e l’avv. Vinci quanto segue:

- nel 2016 l’Ordine non ha mai ricevuto la richiesta del pagamento della Tari che, quindi, non è stata versata;

- in data 6.07.2017 è pervenuto presso la sede di Via Ristori l’avviso di accertamento n. 5123091160027646 del 29.12.2016 (ns. prot. 5209/17) emesso da Solori per omesso pagamento della Tari 2016;

- detto avviso prevede il pagamento di complessivi € 4.097,03 – da effettuare entro 60 giorni – per la Tari 2016 della sede distaccata dell’Ordine presso il Tribunale e per la vecchia sede di Piazza dei Signori, liberata a far data da aprile 2016;

- in occasione di un accesso presso la sede Solori all’avv. Vinci è stato consegnato un avviso di pagamento(n. 7723091170002025) per la Tari 2017, richiesta ad oggi mai pervenuta/recapitata all’Ordine. L’importo, di € 4.089,03, è sempre riferito all’imposta rifiuti per della sede distaccata dell’Ordine presso il Tribunale e per la vecchia sede di Piazza dei Signori, liberata a far data da aprile 2016, importo da corrispondere in più rate, 2 delle quali scadute, o in un’unica soluzione entro il 16.06.2017, termine già spirato;

- alla richiesta di rideterminazione degli importi dovuti - in considerazione del trasferimento della sede in Via Teatro Ristori – e della determinazione del Tributo sia per il 2016 (a far data da aprile e fino a dicembre), sia con riguardo al 2017, l’addetto Solori ha riferito all’avv. Vinci di procedere come segue:

a) regolarizzare la posizione quanto al trasferimento della sede;

b) pagare sia l’avviso di accertamento (per il 2016) sia l’avviso di pagamento (per il 2017), pur quantificati entrambi per i locali di Piazza dei Signori;

c) attendere conguagli in eccesso o difetto tra quanto pagato e quanto effettivamente dovuto.

In considerazione di ciò, il COA delibera il pagamento di € 4.097,03 quanto alla Tari 2016 e di € 4.089,00 quanto alla Tari 2017, delegando altresì l’avv. Vinci ai contatti con Solori per la sistemazione della questione relativa al trasferimento della sede da piazza dei Signori a Via teatro Ristori.

e) Dcs Software e Servizi S.r.l., pagamento fattura n. PAI/50 del 26.07.2017 (Assistenza – aggiornamento gestione ordine periodo 1/1/2017 – 31/12/2017) e fattura n. PAI/51 del 26.07.2017 (riconosco web – canone 2017). Il Tesoriere chiede di essere autorizzato al pagamento della fattura PAI/50 del 26.07.2017 per l’assistenza, l’aggiornamento e la gestione ordine periodo 1/1/2017 – 31/12/2017 per € 3.299,40 di imponibile e, con successiva scadenza, di € 725,87 per iva differita e della fattura n. PAI/51 del 26.07.2017 (riconosco web – canone 2017) per € 1.903,50 di imponibile e, con successiva scadenza di legge, di € 418,77 per iva differita. Il Coa delibera il pagamento e delega il Tesoriere.

* * *

13) FORMAZIONE

Il Consiglio, in ordine alle richieste pervenute, visto:

- il Regolamento del 16 luglio 2015 n. 6 del Consiglio Nazionale Forense;

- l’esito dell’istruttoria effettuata dalla propria Commissione per l’Accreditamento;

- il parere espresso dalla suddetta Commissione in merito alla sussistenza o meno dei requisiti, al numero attribuibile di crediti, alla concessione o meno, ove richiesta, di patrocinio e contributo economico;

delibera

motivando in conformità ai criteri oggettivi e predeterminati di cui all’art. 21 del regolamento del CNF e rispettate le prescrizioni relative al numero minimo e massimo di C.F. attribuibili a ciascuna tipologia di attività formativa quanto a:

-         Pec 26/07/2017 prot. 27/07/2017: richiesta esenzione ai sensi dell’art. 15 co. 2 lett. C) del regolamento 6/14: Concessione dell’esonero per trasferimento dell’attività all’estero e iscrizione dal 2010 presso l’ordine di Strasburgo. Si attribuisce allo stesso, attesa la sussistenza temporale dei presupposti, effetto retroattivo, facendo venir meno il fondamento dell’esposto già deliberato in data 26 giugno u.s.

-         E-mail 19/7/2017: richiesta di accreditamento convegno 20 settembre Università degli Studi di Verona – Dipartimento di Scienze giuridiche ”La sussidiarietà orizzontale” 20.09.2017: n. 4 crediti

-         E-mail 17/7/2017 ShareCom: richiesta accreditamento “Contenzioso bancario” 9.11.2017: n. 2 crediti

-         Pec 18/7/2017: richiesta esenzione crediti formativi art. 5 Regolamento della Formazione Continua: concessa esenzione come da regolamento

-         E-mail 21/07/2017: richiesta esenzione crediti formativi per gravidanza: concessa come da regolamento

Eventi della settimana con intervento del Presidente o di un Consigliere

* * *

14) AGEVOLAZIONI

* * *

15) COMUNICAZIONI DEI CONSIGLIERI

a)     e-mail 19/07/2017 Metis Solutions, Offerta Threat Protection per Office 365: rel. avv. Manzini. L’avv. Manzini riferisce che è pervenuta proposta economica per adeguamento dei pc dell’Ordine prot. 5678/17; il COA delibera di aderire e approva la spesa annuale di € 288,00.

b)     Relazione trimestrale del Responsabile unico della prevenzione della corruzione e della trasparenza: rel. avv. Zambelli. L’avv. Zambelli riferisce in merito alla relazione trimestrale che ha predisposto quale responsabile unico della prevenzione della corruzione e della trasparenza che, in precedenza, aveva fatto pervenire a tutti i consiglieri. Il COA, dopo ampia discussione ed approfondito esame della relazione, ne delibera l’approvazione. La relazione viene allegata al presente verbale e ne costituisce parte integrale. (allegato n. 1)

c)     C.N.F. n. 57/16 R.G. decisione su ricorso riguardante P.G. Corte Appello di Venezia contro abogado: rel. avv. Curi (inammissibile il ricorso) L’avv. Curi riferisce ed il COA dà atto che  la delibera di iscrizione datata 08/02/2016 deve quindi considerarsi valida ed efficace ex tunc; dispone pertanto che la Segreteria dia attuazione a tale delibera di integrazione nella professione di avvocato senza necessità di ulteriori istanze di iscrizione né di nuovo giuramento da parte dell’avvocato.

* * *

 16) RICHIESTE DI INSERIMENTO NELLA LISTA DEI CURATORI (rel. avv. Bissoli)

* * *

17) DOMANDA ISCRIZIONE ELENCO GESTORI PER LA COMPOSIZIONE DELLA CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO (rel. Vinci)

* * *

18) RAPPORTO SETTIMANALE

* * *

19) VARIE EVENTUALI

Comunicazioni dei Consiglieri

a)   Pec 26/07/2017 (prot. 5966/2017) C.N.F. comunicazione di fissazione udienza ricorso RGN 130/2016 PG Venezia /COA Verona: rel. avv. Curi. L’avv. Curi riferisce ed il COA prende atto.

b)    Pec 26/07/2017 (prot. 5967/2017) C.N.F. comunicazione di fissazione udienza ricorso RGN 130/2016 PG Venezia /COA Verona: rel. avv. Curi. L’avv. Curi riferisce ed il COA prende atto.

La seduta è chiusa alle ore 15,45

Il Consigliere Segretario                                                                                       Il Presidente

Avv. Paolo Pezzo                                                                                             Avv. Alessandro Rigoli

 

Allegato n. 1

RELAZIONE TRIMESTRALE DEL RESPONSABILE PREVENZIONE CORRUZIONE E TRASPARENZA (RPCT) AI SENSI DEL PIANO TRIENNALE PER LA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE, PER LA TRASPARENZA E L’INTEGRITA’ (PTPC), APPROVATO IN DATA 17 OTTOBRE 2016.

 

Il RPCT relaziona in merito allo stato di attuazione del Piano Triennale per la Prevenzione della Corruzione, per la Trasparenza e l'Integrità 2016-2018 (di seguito anche il “Piano”), approvato dal Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Verona e pubblicato in data 17.10.2016.

Una relazione trimestrale al riguardo da parte del RPCT è prevista nel Piano medesimo.

Innanzi tutto, si osserva che il livello di diffusione del Piano pare essere soddisfacente per quanto concerne i principali destinatari dello stesso, ovvero i consiglieri dell’Ordine ed il personale.

Ove possibile, sarà comunque promossa ulteriormente la conoscenza dettagliata delle misure in esso contenute anche nei confronti degli ulteriori destinatari, come individuati al punto 1.2 del Piano.

Quanto allo stato di attuazione delle misure preventive del fenomeno corruttivo contemplate nel predetto Piano, la cui verifica costituisce il compito principale del RPCT, pare opportuno proporre un’analisi al riguardo con riferimento ai principali processi sensibili menzionati nella parte speciale del Piano stesso.

 

1

 

PROCESSO SENSIBILE

ATTIVITA' CONSULTIVA

SUBPROCESSO

PARERI SULLA NORMATIVA

DESCRIZIONE ATTIVITA' SENSIBILE

Rilascio di pareri ed indicazioni ai fini della corretta interpretazione della normativa (legge n. 274/2012), sempre che non si tratti di pareri che per la loro valenza siano di competenza del CNF.

MISURE PREVENTIVE IN ATTO

Istruttoria che coinvolge più soggetti - sistema di controllo su due livelli.

 

MISURE

-Rotazione dei responsabili;

-Verifica del rispetto dei tempi procedimentali dei quesiti a priorità 1 (più elevata);

-Verifica del rispetto dei tempi procedimentali dei quesiti a priorità 2;

-Pubblicazione dei pareri resi laddove di interesse generale in apposite aree del sito web;

-Reingegnerizzazione dei processi di gestione dei quesiti.

 

STATO DI ATTUAZIONE:  Buono. Sono invero rari i casi in cui il Consiglio rende pareri di tal tenore.

 

 

2

 

PROCESSO SENSIBILE

ATTIVITA' DELIBERANTE

SUBPROCESSO

ISCRIZIONI

CANCELLAZIONE TRASFERIMENTI

DESCRIZIONE ATTIVITA' SENSIBILE

Verifica sulla corretta sussistenza dei presupposti di legge.

MISURE PREVENTIVE IN ATTO

Sistema di deliberazione collegiale previa istruttoria da parte del personale amministrativo;

Standardizzazione del processo.

 

MISURE

-Definizione di livelli di priorità degli atti;

-Verifica del rispetto dei tempi procedimentali;

-Digitalizzazione del processo di inoltro delle domande.

 

STATO DI ATTUAZIONE: Le misure preventive previste appaiono pienamente osservate.

 

3

 

PROCESSO SENSIBILE

ATTIVITA' DI VIGILANZA

SUBPROCESSO

VIGILANZA E CONTROLLO D'UFFICIO

DESCRIZIONE ATTIVITA' SENSIBILE

Vigilanza diretta sul corretto assolvimento degli obblighi degli iscritti (avvocati e praticanti), non di natura deontologica a far data dal 01.01.2016.

MISURE PREVENTIVE IN ATTO

Sistema di controllo a più livelli (amministrativo e consigliare).

 

MISURE

-Pubblicazione preventiva delle attività di verifica e controllo;

-Sistema di controllo plurisoggettivo con doppio visto.

 

STATO DI ATTUAZIONE: Gli autori di eventuali controlli sono senz’altro a conoscenza che gli stessi debbono essere effettuati attraverso verifiche a più livelli e non con indagini monocratiche.

 

4

 

PROCESSO SENSIBILE

ATTIVITA' CONSULTIVA QUALIFICATA

SUBPROCESSO

LIQUIDAZIONE PARCELLE

DESCRIZIONE ATTIVITA' SENSIBILE

Pareri ai sensi dell'art. 13, comma 9, Legge n. 247/2012.

MISURE PREVENTIVE IN ATTO

Assegnazione della pratica al Responsabile in base al valore;

Sistema di controllo su più livelli a seconda del valore;

Contraddittorio con il privato laddove richiesto.

 

MISURE

-Eliminazione del controllo monocratico.

-Sistema applicazione dell'art. 7 della legge n. 241/1990.

 

STATO DI ATTUAZIONE: Buono. L’istruttoria è curata da due Consiglieri. La decisione definitiva è in capo all’intero Consiglio. Per quanto consta, risulta adeguatamente assicurato l’eventuale contraddittorio con il privato.

 

5

 

PROCESSO SENSIBILE

ATTIVITA' IN MATERIA DI FORMAZIONE

SUBPROCESSO

ACCREDITAMENTO CORSI E CONVEGNI

DESCRIZIONE ATTIVITA' SENSIBILE

Riconoscimento dei crediti formativi; esame e valutazione delle offerte formative e attribuzione dei crediti formativi professionali (CFP) agli iscritti; vigilanza sugli "enti terzi" autorizzati all'erogazione della formazione ai sensi dell'art. 7, comma 2, D.P.R. n. 137/2012, svolta in proprio da parte dei Consigli nazionali o dagli ordini e collegi territoriali; organizzazione e svolgimento di eventi formativi da parte del Consiglio nazionale e degli ordini e collegi territoriali.

MISURE PREVENTIVE IN ATTO

Assegnazione della pratica al Responsabile, previa istruttoria del personale dipendente;

Sistema di controllo consiliare.

 

MISURE

-Controlli a campione sull'attribuzione dei crediti ai professionisti, successivi allo svolgimento di un evento formativo, con verifiche periodiche sulla posizione complessiva relativa ai crediti formativi degli iscritti;

-Introduzione di adeguate misure di pubblicità e trasparenza legate agli eventi formativi dei Consigli nazionali e degli ordini e collegi professionali, preferibilmente mediante pubblicazione nel sito internet istituzionale dell'ente organizzatore dell'evento e degli eventuali costi sostenuti;

- Controlli a campione sulla persistenza dei requisiti degli "enti terzi" autorizzati all'erogazione della formazione.

 

STATO DI ATTUAZIONE: Buono. E’ stato di recente concluso un controllo generale sul conseguimento dei crediti formativi da parte degli iscritti nel corso del triennio 2014-2016, con conseguente avvio delle procedure di legge nei confronti dei soggetti inadempienti. Tutti gli eventi formativi organizzati nella provincia di Verona ed accreditati dall’Ordine, sono pubblicati sul sito web istituzionale. Ulteriormente, gli iscritti vengono avvisati dell’evento via mail. Ad oggi, non risultano effettuati dall’Ordine controlli a campione sulla persistenza dei requisiti degli enti terzi autorizzati all’erogazione della formazione. Tuttavia, gli enti medesimi sono di fatto sempre gli stessi e l’accreditamento di convegni, corsi, od altro, è immancabilmente concesso con attenzione e con decisione condivisa da parte di tutto il Consiglio.

 

6

 

PROCESSO SENSIBILE

ATTIVITA' IN MATERIA DI CONCILIAZIONE

SUBPROCESSO

CONCILIAZIONE TRA COLLEGHI E SOGGETTI TERZI

DESCRIZIONE ATTIVITA' SENSIBILE

Attività di contemperamento di interessi contrapposti anche di natura patrimoniale.

MISURE PREVENTIVE IN ATTO

Conciliazioni che avvantaggino l'iscritto.

 

MISURE

-Consigli nazionali e degli ordini e collegi professionali, preferibilmente mediante pubblicazione;

-Eliminazione della competenza gestionale di tipo monocratico e affidamento della questione ad una commissione.

 

STATO DI ATTUAZIONE: Ad oggi, le conciliazioni sono in genere gestite da un unico Consigliere. Solo in presenza di situazioni particolari, la conciliazione viene gestita da due consiglieri. Verrà valutata la possibilità concreta di incaricare sistematicamente per ciascuna conciliazione almeno due consiglieri. E’ comunque attuata una soddisfacente rotazione degli incarichi in capo ai vari consiglieri incaricati dell’incombente in rilievo.

 

7

 

PROCESSO SENSIBILE

ATTIVITA' IN MATERIA DI RECLUTAMENTO DEL PERSONALE

SUBPROCESSO

SELEZIONE

MISURE PREVENTIVE IN ATTO

Inosservanza delle regole di fonte primaria e regolamentare e inosservanza dell'autovincolo

 

STATO DI ATTUAZIONE: L’Ordine ha recentemente assunto n. 1 dipendente con la qualifica di impiegato/bibliotecario a seguito di regolare gara pubblica. Nel trimestre di riferimento, non vi sono state attività di reclutamento del personale.

 

8

 

PROCESSO SENSIBILE

ATTIVITA' IN MATERIA DI CONFERIMENTO INCARICHI

SUBPROCESSO

INDIVIDUAZIONE DELL'INCARICATO

MISURE PREVENTIVE IN ATTO

Affidamento del servizio a soggetto/i non qualificati e alla nomina di professionisti, da parte dell'ordine o collegio incaricato, in violazione dei principi di terzietà, imparzialità e concorrenza (professionisti che abbiano interessi personali o professionali in comune con i componenti dell'ordine o collegio incaricato della nomina, con i soggetti richiedenti e/o con i destinatari delle prestazioni professionali), o di professionisti che siano privi dei requisiti tecnici idonei ed adeguati allo svolgimento dell'incarico.

 

MISURA

-Controlli a campione sulla persistenza dei requisiti degli "enti terzi" autorizzati all'erogazione;

-Eliminazione della competenza gestionale di tipo monocratico e affidamento della questione ad una commissione;

-Affidamento della questione ad una commissione, utilizzo di criteri di trasparenza sugli atti di conferimento degli incarichi;

-Rotazione dei soggetti da nominare;

-Se la designazione avviene da parte del solo Presidente con atto motivato, previsione della successiva ratifica da parte del Consiglio;

-Verifica dell'insussistenza di situazioni, anche potenziali, di conflitto di interesse nei confronti del soggetto che nomina il professionista a cui affidare l'incarico richiesto, del professionista designato, dei soggetti pubblici o privati richiedenti, del soggetto destinatario delle prestazioni professionali;

-Misure di trasparenza sui compensi, indicando i livelli più alti e più bassi dei compensi corrisposti, nel rispetto della normativa dettata in materia di tutela della riservatezza dei dati personali.

 

STATO DI ATTUAZIONE: Attualmente, la decisione sull’affidamento di incarichi a terzi viene assunta collegialmente dal Consiglio, previa valutazione di competenza e professionalità ed assenza di conflitti di interesse. Senza che ciò possa pregiudicare la scelta in termini, come detto, di competenza e professionalità, in genere, il Consiglio sceglie l’incaricato tra una rosa di più nominativi, tenendo in debita considerazione anche il compenso richiesto da ciascun candidato.

 

******

 

Ciò posto, come già in parte anticipato, al fine di adempiere all'obbligo formativo nei confronti del personale dipendente e degli altri destinatari del Piano, ed allo scopo altresì di chiarire ulteriormente alcuni aspetti relativi all'attuazione del Piano medesimo, considerato il buon esito delle precedenti lezioni, verranno probabilmente organizzati ulteriori incontri con il Dott. Jacopo Bercelli, professore associato presso l'Università degli Studi di Verona, Dipartimento di Scienze Giuridiche.

 

Il RPCT rappresenta che non sono pervenute in questi ulteriori tre mesi segnalazioni relative alla commissione di reati di corruzione, né tramite il meccanismo di whisteleblowing, né tramite altri canali.

Al momento non sono emerse criticità tali da giustificare un aggiornamento del Piano recentemente approvato.

Si rammenta infine che il RPCT non è dotato di personale né di strutture di supporto.

Tuttavia, essendo Consigliere dell'Ordine degli Avvocati di Verona, partecipa costantemente alle sedute nelle quali vengono adottate delibere.

Ciò agevola oggettivamente  l'opera di monitoraggio e controllo che caratterizza la carica.