Articolo

Verbale n. 48 del 10 dicembre 2018

CONSIGLIO DELL’ORDINE DEGLI AVVOCATI DI VERONA

ESTRATTO DEL PROCESSO VERBALE N.48

DELLA SEDUTA DEL  10 dicembre 2018

ORE 14:00

Oggi alle ore 14.00 si è riunito presso la sua sede in Verona, Via Teatro Ristori, 1, il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Verona

Sono presenti tutti i Consiglieri, ad eccezione del Presidente avv. A. Rigoli, del Segretario avv. P. Pezzo, della VicePresidente avv. C. Tantini, dell’avv. Manzini e dell’avv. Montresor, assenti giustificati.

Assume la Presidenza l’avv. Francesco Tregnaghi. Funge da segretario l’avv. Simone Curi.

1) APPROVAZIONE DEL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 3 DICEMBRE 2018 ED ESTRATTO DEL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 3 DICEMBRE 2018

 Il CdO approva sia il verbale che l'estratto.

* * *

2) ISTANZE PER PATROCINIO A SPESE DELLO STATO

Il CdO manda al Presidente e al Segretario di sottoscrivere il presente verbale per la parte relativa alle singole delibere riguardanti il patrocinio civile, anche prima dell’approvazione dell’intero verbale della seduta, e ciò al fine di estrarne copia conforme da trasmettere agli istanti in caso di ammissione o rigetto delle relative domande.

In relazione alle istanze di ammissione al patrocinio presentate in via telematica, il CdO delega il Consigliere Cavazzini a sottoscrivere digitalmente i singoli provvedimenti emessi, anche prima dell’approvazione dell’intero verbale della seduta, al fine di darne comunicazione agli istanti.

DOMANDE ON LINE

il C.d.O. delibera l’ammissione, in via anticipata e provvisoria, al patrocinio a spese dello Stato di ventisei  istanti e il rigetto di due istanti in relazione ai procedimenti civili indicati nella tabella allegata, che costituisce parte integrante del presente verbale, nonché l’archiviazione di tredici  istanze telematiche e cartacee.

*  *  *

Avv. Valerio Nicosia

Il C.d.O., vista l’istanza e la relazione allegata, delibera di iscrivere l’avv. Valerio Nicosia nell’elenco degli avvocati abilitati al patrocinio a spese dello Stato nelle materie civile e diritto commerciale/fallimentare.

Avv. Valeria Beggin

Il C.d.O., vista l’istanza e la relazione allegata, delibera di iscrivere l’avv. Valeria Beggin nell’elenco degli avvocati abilitati al patrocinio a spese dello Stato in materia civile.

Avv. Ruggero Castelletti

Il C.d.O., vista l’istanza e la relazione allegata, delibera di iscrivere l’avv. Ruggero Castelletti nell’elenco degli avvocati abilitati al patrocinio a spese dello Stato in materia civile.

* * *

3) AUTORIZZAZIONI ALLA NOTIFICAZIONE IN PROPRIO

Il C.d.O., presa visione delle istanze presentate, delibera di autorizzare a notificare in proprio i seguenti avvocati:

Prot 9608/18 Valeria Monte

Prot. 9622/18 Francesca Buzzacaro

* * *

4) ESPOSTI

Prot. n. 9575/18  Il CoA manda alla segreteria di eseguire gli adempimenti di cui agli artt. 50 c.4 LP e 11 c. 1 reg. n.2/2014, dandone avviso per conoscenza all’esponente.

* * *

5) RICHIESTA DI ESPERIMENTO DI CONCILIAZIONE

nuove:

9353/18 rel. avv. Franco Vinci

9558/18  Rel. avv. Nicola Manzini

9556/18  rel. avv. Nicola Manzini

9659/18  Rel. avv.: Paolo Longhi

9658/18 rel. avv. P. Longhi e S. Curi

* * *

6) SPECIFICHE

- nuove:

131/18  rel avv. Zucconelli - Vinci

132/18  rel avv. Gortenuti - Vinci, con l’astensione dell’avv. Traspedini

133/18  € Avv. Vinci - Gortenuti

- da liquidare:

88/18  rel. avv. Zucconelli e Traspedini

122/158  rel. avv. Zucconelli e avv. Traspedini

120/18  rel. avv. Traspedini e avv. Vinci

102/18  rel. avv. Longhi – Vinci  

* * *

7) ISCRIZIONI

Albo Avvocati

Elenco Speciale dei professori universitari a tempo pieno

Sezione Speciale per gli Avvocati Stabiliti ex art. 6 del D.lgs. 96/2001

Registro Speciale dei Praticanti

Registro Speciale dei Praticanti ammessi all’anticipazione di un semestre di pratica

Iscrizione Società ex art. 4 bis L. 247/2012

* * *

8) Approvazione LIBRETTI PRATICA E ammissione al patrocinio art. 8 R.D. 1934/37

a) approvazione libretti pratica

Il C.d.O. approva i semestri di pratica di n. 2 praticanti.

* * *

9) DICHIARAZIONE DI CESSAZIONE DELL’ABILITAZIONE E CANCELLAZIONE DAL REGISTRO DEI PRATICANTI

* * *

10) COMPIUTA PRATICA

Il C.d.O., viste le istanze presentate, delibera di concedere il certificato di compiuta pratica parziale ad un praticante.

* * *

11) SOSPENSIONE DALLA PROFESSIONE FORENSE ai sensi dell’art. 20, comma 2, della Legge 247/2012

Avv. Alessandra Lodi

Avv. Vito Giacino

* * *

12) RILASCIO NULLAOSTA

* * *

13) CANCELLAZIONI

Il C.d.O., accertato che nei loro confronti non sono in corso procedimenti disciplinari, dichiara la cancellazione dei seguenti iscritti:

dall’Albo degli Avvocati

avv. Maurizio Marini

avv. Giorgio Cecchini

       avv. Margherita De Mori

       avv. Marta Cecato con decorrenza dal 31/12/2018

dal Registro Speciale dei Praticanti

Chiara Bimbato

* * *

14) COMUNICAZIONI DEL PRESIDENTE

  1. Pec 4/12/2018  L’avv. Tregnaghi riferisce ed il COA delega ad esaminare la questione ed a rispondere l’avv. Vacca.
  2. Mail 4/12/2018 CNF – Difese d’ufficio -Permanenza elenco unico di ufficio _proroga termine. L’avv. Tregnaghi riferisce ed il COA dispone di trasmettere agli iscritti tramite wordcast la comunicazione del CNF.
  3. Camera penale veronese: Astensione collettiva dall’attività giudiziaria per i giorni 17 – 18 dicembre 2018. L’avv. Tregnaghi riferisce ed il COA dispone di trasmettere agli iscritti tramite wordcast la comunicazione del CNF

* * *

15) COMUNICAZIONI DEL VICE PRESIDENTE

- SPECIALIZZAZIONI -

* * *

16) COMUNICAZIONI DEL SEGRETARIO

* * *

17) COMUNICAZIONI DEL TESORIERE

a) Richiesta coro forense: Riferisce il Tesoriere che è pervenuta dal Coro dell’Ordine degli Avvocati la richiesta di contributo per l’anno in corso. Il Tesoriere precisa che, negli ultimi anni, al Coro è stato devoluto l’importo annuo di € 6.000,00 nel 2017, € 5.000,00 quanto al 2016, € 7.000,00 in due tranches, nel 2015, € 5.000,00 nel 2014, € 5.000,00 nel 2013. In considerazione di ciò, considerate altresì le spese non originariamente previste ma affrontate nel corso dell’anno (per la giornata del cittadino, per l’acquisto dei defibrillatori donati al Tribunale, per la targa in memoria degli iscritti caduti nella grande guerra, per l’opera sulla grande guerra, etc) il Coa delibera di corrispondere al Coro dell’Ordine degli Avvocati di Verona l’importo di € 5.000.00.

b) Capitolo di bilancio: quota iscrizione Convegni: Riferisce il Tesoriere che, in occasione di un controllo prodromico alla stesura del bilancio consuntivo 2018, il capitolo “quota iscrizione conferenze e convegni” vede uscite per totali € 16.033,12 a fronte di e 15.000,00 preventivati. Gli esborsi, di una certa rilevanza, sono per lo più riferiti a quanto correlato al Congresso tenutosi a Catania, ovvero all’iscrizione dell’Ordine, all’iscrizione dei singoli delegati alle operazioni congressuali, alle spese di trasferta e di alloggio dei delegati. Ciò premesso, il Tesoriere chiede che la maggior somma di € 1.033,12 rispetto alla spesa postata a bilancio preventivo 2018 venga inputata al “fondo rischi e sopravvenienze passive”. Il COA, preso atto dello sforamento del capitolo, autorizza l’imputazione richiesta dal Tesoriere.

c) Resoconto incontro C.N.F. del 6/12/2018 del 4/12/2018: Riferisce sinteticamente il Tesoriere, all’esito della partecipazione all’incontro presso il CNF di giovedì 6.12.2018, i principali punti oggetto di resoconto e discussione:

- preliminarmente è stata inaugurata, con cerimonia breve che ha visto il taglio del nastro da parte dell’avv. Remo Danovi, una galleria fotografica, allestita in una delle sale della sede di Via del Governo Vecchio 5, dei presidenti del Consiglio Nazionale Forense dal 1926 con Vittorio Scialoia sino all’ultima consiliatura, conclusa nel 2015, con Guido Alpa.

- ultimata la cerimonia, il Presidente avv. Andrea Mascherin ha riferito degli incontri “multipli” intercorsi, con la politica e il ministro della giustizia, negli ultimi giorni e vertenti, in particolar modo, sul processo civile e sulla ventilata riforma.

- è intervenuto sul punto il Consigliere avv. Andrea Pasqualin riferendo che, appunto, la riforma del processo civile è la cosa che, al momento, preoccupa maggiormente e continua aggiornando i presenti circa il fatto che “non esiste un testo della riforma ma una bozza dell’ufficio di presidenza del ministero, le cui linee di intervento sono note e che mira alla semplificazione del processo tramite un modello unitario capace di adattarsi a tutte le materie e a tutte le tipologie di controversie. L’ispirazione è una sostanziale lavorarizzazione del processo, con avanzamento delle preclusioni e compromissione delle tempistiche che di fatto rimarrebbero ad esclusiva disposizione del magistrato se non se questi non dovesse ritenere, di volta in volta, di consentire ulteriori spazi difensivi. Il tema è questo”. Il Consigliere ha riferito che il CNF e il ministro hanno discusso molto, e che c’è un’apparente disponibilità del medesimo a considerare le rimostranze dell’avvocatura, peraltro condivise dalla magistratura. In relazione a ciò ha evidenziato come sia in corso un interessante e innovativo confronto con ANM e che, pur nella diversità delle posizioni, gli interlocutori stanno verificando come collaborare. La criticità più rilevante della questione è, a dire dell’avv. Pasqualin, il metodo: il sistema giustizia ha già subito troppi interventi con decreto legge (o addirittura tramite semplici emendamenti) mentre, con tutta evidenza, servirebbe un iter parlamentare ordinario. Ha concluso sostenendo che si è in attesa di sapere come il Ministro intenda procedere; ha riferito due brevi flash circa ADR e negoziazione assistita: quanto alle prime con tutta probabilità ci saranno interventi di razionalizzazione (differenziazione tra mediazioni tra generiche e speciali a seconda di particolari materie o settori); quanto alla seconda ci si aspetta un intervento rilevante con valorizzazione degli avvocati tramite la possibilità di consentire strumenti di raccolta di prove in contraddittorio tra avvocati con possibile utilizzo nel processo.

- in conclusione, sul punto:

a) il Presidente riferisce che, a suo avviso, l’obiettivo del ministro è di completare le riforme (processo civile e penale) entro aprile e che il governo cercherà di velocizzare;

b) Per l’avv. Pasqualin, quindi, la parola d’ordine dell’avvocatura è di rallentare/anestetizzare per intervenire;

- l’avv. Pasqualin ha relazionato circa la riforma fallimentare, riferendo ai presenti che la delega alla commissione per la cosiddetta riforma Rordorf è scaduta, e che il ministero ha fatto un ampio intervento sul testo, migliorandolo: È approdata così alle camere, in limine con la scadenza, una bozza consistente in circa 400 articoli e le commissioni hanno chiesto tempo, dando l’impressione di essere interessate alle osservazioni e agli interventi tecnici dell’avvocatura. La sensazione è che il governo voglia esercitare subito la delega per poi riservarsi in seguito gli interventi”. Una delle novità è la previsione di “istituire un meccanismo di allerta da correlare al componimento assistita della crisi tramite nuovi organismi (cosiddetti OCRI). Questi nuovi organismi, al momento contrastati, sono solo quelli istituiti presso le camere di commercio, mentre tutti gli altri (vedi quelli dei Consigli dell’Ordine) rimarrebbero esclusi. Abbiamo prospettato che la legge non esclude comunque gli OCC e chiesto che risultino alla pari. È stata chiesta la possibilità di accesso al gratuito patrocinio”.

- Accesso professione: il Presidente riferisce che il ministro ha garantito che entro Natale verrà introdotto il tema della riforma dell’accesso alla professione. In accordo con il ministro va sfruttato il tempo di 2 anni per rifare tutto, partendo addirittura dall’università. “Il progetto da proporre dovrà prevedere un collegamento con la fase almeno finale dell’Università, il ruolo centrale delle scuole di formazione e l’importanza dell’esame finale, che dovrà essere un passaggio residuale rispetto al percorso selettivo precedente”. Il progetto partirà a breve col ministero ma avrà lunga durata. Internamente sul tema si farà ripartire l’Agorá. A breve arriverà dal CNF richiesta di disponibilità a far parte del tavolo su “accesso alla professione – specializzazioni - esame finale cassazionista”.

- Gratuito patrocinio: Col nuovo capo gabinetto del ministero è stato ratificato il lavoro precedente, ovvero quello svolto con il ministro Orlando, che era confluito in una proposta di riforma del sistema al fine di semplificare i requisiti per la liquidazione dei compensi e di razionalizzarne i criteri limitando le discrezionalità territoriali di liquidazione. La bozza prevede anche l’estensione della possibilità di adire al gratuito patrocinio anche per la negoziazione assistita, ad oggi esclusa. Dovrebbe quindi partire l’iter legislativo a ciò correlato.

- CDD: E’ da aprire con il Ministro un tavolo per definire e rimediare le criticità della normativa. Mentr, infatti, le difficoltà operative sono state ovviate tramite regolamento, per altre è necessario un intervento di legge a modifica della normativa vigente.

- OCF: il Coordinatore avv. Malinconico ha preannunciato che, con tutta probabilità, nel corso del 2019 verrà indetto un congresso straordinario sulle tematiche riferite al processo penale e alle iniziative del governo in tema di prescrizione.

d) Fatt. 05/PA/2018: Fondazione dell’Avvocatura Italiana: trattasi di fattura per € 500,00 oltre iva a fronte della fornitura di. 50 “planning della gentilezza 2019” e di cui ad una recente iniziativa di FAI, materiale commissionato dalla segreteria su istruzioni del Consigliere Castelli e in dotazione dell’Ordine per eventuali omaggi da destinare a relatori di convegni o altro. Il Tesoriere chiede di essere autorizzato al saldo di € 500,00 quanto all’imponibile e di € 110,00 quanto all’iva scissa. Oltre a ciò, considerato che il capitolo di normale imputazione, ovvero quello denominato “varie”, risulta esaurito, rispetto a quanto postato a bilancio preventivo, con la delibera di pagamento relativa al rinfresco natalizio di cui alla delibera della seduta del 3.12.18, il Tesoriere chiede di essere autorizzata a postare l’ammontare complessivo della fattura in oggetto nel capitolo “fondo rischi e sopravvenienze passive”. Il COA autorizza il pagamento e l’imputazione a bilancio così come richiesta.

e) FattPA 66_18 del 4/12/2018 Maat: Il Tesoriere da atto della ricezione della richiesta mensile di pagamento del servizio di assistenza Operativa da remoto Help Desk relativa al mese di novembre 2018 per l’importo, complessivo di IVA, di € 1.168,76, importo come tale corrispondente alla nuova offerta del fornitore - accettata e deliberata nella seduta del 22.01.18 - relativamente al canone per il 2018. l Tesoriere chiede di poter procedere al pagamento dell’imponibile per € 958,00 in prima battuta e dell’iva, per € 210,76, secondo i termini di legge. Evidenzia altresì il Tesoriere che con il capitolo di riferimento è stato esaurito con i pagamenti, e le imputazioni, deliberati nella seduta del 12-11-18 e “fondo rischi e sopravvenienze passive”. Il COA autorizza il pagamento e l’imputazione richiesta dal Tesoriere.

* * *

18) FORMAZIONE

Il Consiglio, in ordine alle richieste pervenute, visto:

- il Regolamento del 16 luglio 2015 n. 6 del Consiglio Nazionale Forense;

- l’esito dell’istruttoria effettuata dalla propria Commissione per l’Accreditamento;

- il parere espresso dalla suddetta Commissione in merito alla sussistenza o meno dei requisiti, al numero attribuibile di crediti, alla concessione o meno, ove richiesta, di patrocinio e contributo economico;

delibera

motivando in conformità ai criteri oggettivi e predeterminati di cui all’art. 21 del regolamento del CNF e rispettate le prescrizioni relative al numero minimo e massimo di C.F. attribuibili a ciascuna tipologia di attività formativa quanto a:

  1. Gesticond – Confedilizia e Fiaip – richiesta di accreditamento evento 11 dicembre 2018 “La Fattura Elettronica”. N. 2 crediti formativi in materia obbligatoria. Delega alla rilevazione delle presenze e al rilascio degli attestati.
  2. Dipartimento Scienze Giuridiche – Prof. Tescaro – richiesta di accreditamento evento 11 gennaio 2019 “L’Amministrazione di sostegno: Verona e Vicenza a confronto”.  N. 3 crediti evento multidisciplinare. Delega alla rilevazione delle presenze e al rilascio degli attestati.
  3. Associazione Cammino – richiesta di accreditamento corso di autoformazione 18 dicembre 2018 “. N. 2 crediti formativi in diritto di famiglia. Delega alla rilevazione delle presenze e al rilascio degli attestati.
  4. Richiesta di esonero dalla formazione per maternità. Il Consiglio delibera di concedere l’esonero per gli anni.
  5. CPO – richiesta di accreditamento evento 10 gennaio 2019 “Amore tuo, carnefice mio”. N. 3 crediti evento multidisciplinare. Riconosco.

 

Eventi della settimana con intervento del Presidente o di un Consigliere

* * *

20) AGEVOLAZIONI

  1. E mail 4/12/2018 Negozio Coccinelle di Verona: scontistica per periodo natalizio: rel avv. Montresor. Relaziona l’avv. Longhi ed il COA approva.
  2. E mail 4/12/2018 Seven Kings Relais di Roma: proposta di convenzione rel. avv. Montresor. Si rinvia alla prossima seduta, stante l’assenza dell’avv. Montresor.

* * *

21) COMUNICAZIONI DEI CONSIGLIERI

  1. E mail 30/11/2018  per proposta collaborazione con Ordine Avvocati: rel avv. Montresor. Si rinvia alla prossima seduta stante l’assenza dell’avv. Montresor
  2. Esame pareri della Commissione fiscale – tributaria e richiesta di autorizzazione alla pubblicazione sul sito dell’Ordine (all’interno dei lavori della Commissione) rel. avv. Bissoli.   L'avv. Bissoli riferisce ed il Coa dispone che la questione sia riportata alla prossima seduta.
  3. Ordine degli Avvocati di Caltagirone: lettera indirizzata a Cassa Forense rel. avv. Casara

 Il COA esaminata la missiva inviata dal Presidente dell'Ordine Avvocati di Caltagirone ne prende atto, considerato che, le iniziative richieste ed ivi contenute, possono essere assunte solo da Cassa Forense

  1. E mail 4/12/2018 Sistemi Contabili: proposta per fatturazione elettronica rel. avv. Montresor. Si rinvia alla prossima seduta stante l’assenza dell’avv. Montresor
  2. Pec 3/12/2018  richiesta ritiro istanza di integrazione nella professione di avvocato: rel. Avv. Curi. L’avv. Curi riferisce ed il COA dispone l’archiviazione del procedimento di integrazione nella professione di avvocato.

* * *

22) RICHIESTE DI INSERIMENTO NELLA LISTA DEI CURATORI (rel. avv. Bissoli)

  1. Esame nuove domande pervenute (avv. Laura Bonfanti; avv. Cristina Nicolodi ed avv. Elisa Garzon)
L'avv. Bissoli, con riferimento alle nuove richieste di inserimento dei colleghi avv. Laura Bonfanti, Cristina Nicolodi, vista la regolarità delle domande presentate, propone al Coa di procedere con la relativa segnalazione al Tribunale per l'inserimento nell'elenco Curatori; con riferimento ad altre domande  propone un rinvio per approfondimenti circa le rispettive posizioni in merito all'obbligo formativo.
Il COA, con l’astensione dell’avv. Zucconelli, prende atto e delibera di autorizzare quanto richiesto dall'avv. Bissoli delegando la stessa per la relativa esecuzione".   

* * *

23) DOMANDA ISCRIZIONE ELENCO GESTORI PER LA COMPOSIZIONE DELLA CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO (rel. Vinci)

Il Coa, preso atto della domanda di iscrizione nel Registro dei Gestori dell’OCC Veronese Forense degli Avv. Anna Bimbatti e Avv. Giorgia Dellapiana, valutata la completezza della documentazione prodotta dagli stessi, nonché l’assolvimento degli obblighi formativi, dispone l’accoglimento delle istanze degli Avv. Anna Bimbatti e Avv. Giorgia Dellapiana  e, quindi, la loro iscrizione nell’elenco dei Gestori per la composizione della crisi da sovraindebitamento.

* * *

24) DOMANDA ISCRIZIONE DELEGATI ALLE VENDITE – TRASMISSIONE NUOVE DOMANDE AL TRIBUNALE (rel. avv. Casara).

L’avv. Casa riferisce in merito alle domande nel frattempo pervenute ed il Coa dispone la trasmissione delle stesse al Tribunale tramite il Dott. Tomasi. Delega l’avv. Casara a fissare una convocazione degli istanti.

* * *

25) RAPPORTO SETTIMANALE

* * *

26) VARIE EVENTUALI

* * *

La seduta è tolta alle ore 14,50.

Il Consigliere Segretario f.f.                                                            Il Presidente f.f.

Avv. Simone Curi                                                                    avv. Francesco Tregnaghi