Articolo

Verbale riunione 15 luglio 2019

Ordine degli Avvocati di Verona

COMMISSIONE DIRITTI UMANI

________

Verbale riunione del 15 luglio 2019

Convocata a mezzo e-mail, la Commissione si è riunita oggi 15 luglio 2019, alle ore 12.00 presso la sede del Consiglio dell’Ordine in Verona.

Presenti: Agostino Bighelli, Christian Serpelloni, Nicoletta Tenuti, Barbara Bonafini, Sara Gini, Stefania Migliori, Stefania Cappellari, Isolde Quadranti, Michela Fugaro, Barbara Sorgato e Cesare Placanica.

Assenti giustificati: Alessandro Gagliardi, Beatrice Rigotti, Maria Carla Perbellini e Alberto Annibali.

***

La Commissione ha trattato i seguenti punti all’ordine del giorno:

1. Le iniziative convegnistiche:

- Convegno in sostegno della Collega Nasrin Sotoudeh avente come tema l’avvocata vittima di minacce e violenza nell’esercizio della sua professione. Dai contatti con l’associazione “Telefono Rosa”, abbiamo raccolto la disponibilità della Collega iraniana Shirin Ebadi per il giorno 23.11.2019. Si ipotizza di strutturare un evento che sia ricompreso in un’intera mattinata, prevedendo 2 ore di convegno-tavola rotonda con la presenza di Shirin Ebadi, del Prof. Papa (che è stato pre-contattato da Christian Serpelloni, cui farà seguito una mail di Isolde Quadranti come Università di Verona), e della Collega Barbara Spinelli (che ha dato la sua disponibilità, ma dovrà essere ricontattata da Barbara Bonafini). A seguire, si ipotizza di completare l’evento formativo con la messa in scena dello spettacolo teatrale della compagnia “Attori e Convenuti” dal titolo “Nasrin Sotoudeh: una vita per difendere”. Si tratta, nello specifico, di un reading tratto dalle lettere di Nasrin Sotoudeh.

Viene individuato il seguente titolo del convegno: “Avvocate difensore dei diritti umani

- Hate speech e discorso politico: Sara Gini e Barbara Bonafini aggiornano la Commissione in merito al convegno organizzato a Roma dal CNF e da Amnesty International lo scorso 3.7.2019 dal titolo: “Discorsi d’odio e propaganda elettorale – rilevazione online e disciplina normativa”. Si propone di riproporre le risultanze della task force sull’hate speech, istituita tra CNF e A.I., anche da parte del nostro Ordine. La Commissione è d’accordo nel cercaredi organizzare un convegno, aperto alla cittadinanza per il mese di ottobre. Isolde Quadranti propone di inserire tra gli argomenti dell’organizzando convegno anche le recenti conclusioni contenute nel rapporto di monitoraggio dell’ECRI (European Commission against Racism and Intolerance), organo di monitoraggio della Commissione Europea sui fenomeni di razzismo ed intolleranza, pubblicato lo scorso 6 giugno 2019, e riguardanti l’Italia.

2. Commissione Alternanza Scuola- Lavoro: aggiornamento in merito alla riunione dello scorso 10.7. 2019, indetta dalla Coordinatrice Cristina Castelli. Sara Gini relaziona sull’incontro, evidenziando che non è stato ancora definito un programma specifico, e che si rinvieranno ad un incontro successivo l’individuazione delle materie che saranno oggetto del nuovo progetto di ASL. Christian Serpelloni ricorda che l’esperienza dell’anno scolastico in corso di ASL non è ancora terminata.

Aggiunge, poi, che si è notato è che gli studenti apprezzano una didattica innovativa. La “nuova” ASL, che dovrà essere riformulata dalla Commissione ASL, prevederebbe una riduzione del numero di ore, ed un maggiore orientamento verso una didattica rinnovata per renderla più fruibile e stimolante per gli studenti.

Christian Serpelloni rimarrà il responsabile del modulo relativo all’introduzione al diritto e dei diritti umani.

Si pensava di creare un modulo operativo comune ad hoc per l’ASL, che verrà, poi, ulteriormente declinato in funzione delle esigenze delle singole scuole coinvolte.

Barbara Bonafini riferisce di aver comunicato alla Collega Castelli, prima dell’incontro del 10 luglio u.s. i nominativi dei colleghi interessati a partecipare al “nuovo corso” dell’ASL, nonché di aver suggerito come impostazione quella convenuta in occasione della scorsa riunione della Commissione del 10.6.2019, e che prevederebbe che la Commissione D.U. possa inserire i laboratori già in essere da anni nelle scuole all’interno del progetto di ASL.

Come Commissione D.U, poi, verranno comunque mantenuti i laboratori già esistenti nelle scuole. A tal proposito, Christian Serpelloni riferisce che il Liceo Messedaglia ha già richiesto interventi della Commissione D.U. su alcuni argomenti specifici, riguardanti la violenza di genere, diritto e rete, e il diritto all’ambiente.

Propone, poi, di strutturare un lavoro con i ragazzi su base teorica, prevendo – poi – anche un risvolto pratico, ad esempio mediante interviste realizzate dagli stessi studenti per le strade di Verona su cosa siano i diritti umani. Bisogna preliminarmente risolvere questioni assicurative, liberatorie per trattamento dati personali…

3. Creazione di sottocommissioni all’interno della Commissione D.U.: visti gli interessi manifestati dai Colleghi nel corso delle scorse riunioni della Commissione, nonché la condivisa esigenza di lavorare in gruppi più ristretti su temi più specialistici, Barbara Bonafini propone la creazione delle seguenti sottocommissioni:

a- ASL (Alternanza Scuola Lavoro),

b- Penale,

c- Rete In Difesa Di- Difensori Diritti Umani,

d- Rapporti esterni (da intendersi con le altre Commissioni Diritti Umani, CNF, CCBE, FBE…).

Sara Gini propone, a seguito di consultazione con la Presidente Barbara Bissoli, di portare la sottocommissione Violenza di Genere all’interno della Commissione D.U. Ciò tenuto conto della vicinanza dell’argomento ai temi trattati dalla nostra Commissione. Inoltre, Sara Gini evidenzia l’importanza della presenza di Colleghi (uomini) nella nostra Commissione, che hanno sensibilità verso tematiche di diritti fondamentali e che possono apportare un importante contributo al tema della violenza di genere. Nicoletta Tenuti e Barbara Sorgato osservano che di “genere” si può parlare anche con riferimento alle tematiche LGBTQ. Christian Serpelloni, Barbara Sorgato e Nicoletta Tenuti segnalano la delicatezza del tema, nonché la necessità di evitare fenomeni di vittimizzazione secondaria, oltre che di sviluppare – di concerto con la Procura e i Magistrati interessati - modelli di intervento che consentano di intervenire con professionalità e tempestività nell’ascolto e nell’acquisizione della prova, assicurando al contempo protezione, sostegno e cura alle vittime di violenza. La Commissione è d’accordo nella creazione di una sottocommissione violenza di genere, estesa alle questioni LGBTQ e con approccio human-rights oriented. Per l’attivazione della sottocommissione si valuteranno eventuali collaborazioni con il gruppo “violenza di genere” della Commissione Famiglia. Sul punto, seguirà un aggiornamento alla riunione di settembre della Commissione D.U.

***

Null’altro avendo a deliberare, la seduta viene tolta alle ore 13.43 e viene rinviata al 9.9.2019, h. 12.00.

La Consigliera referente                                                                                      La Coordinatrice

Sara Gini                                                                                                             Barbara Bonafini