Articolo

Variazioni anagrafiche ed autocertificazione ex D.M. 47/2016

Care Colleghe, Cari Colleghi,

Vi informiamo che è stato implementato il programma gestionale di cui è dotato il nostro Ordine con un nuovo modulo che consente la modifica o l'inserimento, direttamente da parte Vostra, dei dati personali (P. IVA, c.f., numero di telefono fisso o cellulare, assicurazione professionale, indirizzo mail ordinario, indirizzo PEC, domicilio professionale).

L'inserimento di un nuovo dato o la modifica di uno già esistente nel gestionale opererà automaticamente senza alcun intervento da parte degli uffici dell’Ordine, ad eccezione delle variazioni relative al domicilio professionale che, invece, dovranno essere validate dall’Ordine.

In particolare, mediante la piattaforma Riconosco, sarà possibile:

•          dalla sezione Servizi Telematici – voce di menù “Variazioni Anagrafiche” controllare e comunicare le variazioni del domicilio professionale, delle utenze fisse e mobili e degli indirizzi e-mail e PEC.

•          dalla sezione “Servizi Telematici” – voce di menù “Assicurazioni” comunicare i dati relativi all'assicurazione per la responsabilità civile.

E’ stato reso operativo anche il modulo che consente la compilazione e l'inoltro della dichiarazione sostitutiva ai sensi del D.M. 47/2016, relativa alla sussistenza dell’esercizio professionale in modo effettivo, continuativo, abituale e prevalente.

Nello specifico, mediante la piattaforma Riconosco, sezione “Servizi Telematici – D.M. 47/2016”, sarà possibile provvedere alla compilazione automatica ed alla trasmissione telematica della dichiarazione sostitutiva ai sensi degli artt. 46 e 47 del d.P.R. n. 445/2000 circa il possesso dei requisiti di cui all’art. 2, comma 2, del D.M. 47/2000, oppure circa la sussistenza dei casi di esonero previsti dall’art. 21 L.P.F. e dal D.M. 47/2016.

La dichiarazione sostitutiva viene compilata in automatico con i dati così come presenti negli archivi dell’Ordine. Tuttavia, alcuni filtri informatici applicati al portale non consentono la generazione della dichiarazione in mancanza di tutti i dati richiesti: al fine di evitare accessi agli uffici per comunicare dati mancanti e/o correggere dati modificati nel tempo, siete inviati dapprima a procedere alla verifica ed alla eventuale correzione dei dati anagrafici e successivamente ad inviare la predetta dichiarazione sostitutiva.

In allegato una dettagliata guida illustrativa alle funzioni sopra descritte.

Tali funzioni saranno attive a partire dal prossimo 17 febbraio 2020, data dalla quale le variazione dei dati personali e le dichiarazioni sostitutive in parola dovranno essere inserite esclusivamente tramite la piattaforma Riconosco, sezione Servizi Telematici – voce di menù “Variazioni Anagrafiche” e sezione “Servizi Telematici – D.M. 47/2016”, con esclusione di qualsiasi altra modalità. A tal riguardo, si invitano le Colleghe e i Colleghi che avessero già presentato la dichiarazione sostitutiva via PEC o in formato cartaceo a ripetere la presentazione tramite la piattaforma informatica.

Certi della Vostra collaborazione, ci preme ricordare che la commissione tenuta albi è a disposizione per qualsivoglia chiarimento o necessità.

Cordiali saluti

Il Consigliere Segretario

Avv. Cristina Castelli

 

Il Consigliere Referente Commissione Albi

Avv. Davide Traspedini