Articolo

Provvedimento Presidente Barbara Bissoli in data 10 marzo

Alle Colleghe e ai Colleghi

Alle Praticanti e ai Praticanti

Agli Utenti

 

Verona, 10 marzo 2020

prot. n. 3266 /2020

 

OGGETTO: DPCM 9 marzo 2010 - Misure urgenti per il contrasto e contenimento del contagio del virus COVID-2019.

 

LA PRESIDENTE DELL’ORDINE DEGLI AVVOCATI DI VERONA

 

VISTO il D.L. n. 6 del 23 febbraio 2020, recante “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”;

VISTO il D.L n. 11 in data 8 marzo 2020, recante “Misure straordinari ed urgenti per contrastare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 e contenere gli effetti negatici sullo svolgimento dell’attività giudiziaria”;

VISTO il D.P.C.M. del 8 marzo 2020, recante “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19.” (GU Serie Generale n.59 del 08-03-2020);

VISTO il D.P.C.M. del 9 marzo 2020, recante “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull'intero territorio nazionale.” (GU Serie Generale n.62 del 09-03-2020);

CONSIDERATO, per quanto di competenza dell’Ordine degli Avvocati d Verona e in ossequio ai citati provvedimenti e alla loro ratio, necessario assumere provvedimenti al fine di evitare la compresenza di più persone nei locali nella disponibilità dell’Ordine degli Avvocati di Verona e di tutelare la salute degli Iscritti, del personale di segreteria dell’Ordine e degli utenti degli uffici dell’Ordine, nonché del personale di magistratura, ordinaria e onoraria, e del personale amministrativo e degli utenti degli Uffici giudiziari del circondario del Tribunale di Verona, così contribuendo al contrasto e al contenimento del virus COVID-2019, bilanciando tali esigenze con l’obbligo di assicurare i servizi dell’Ordine degli Avvocati di Verona agli Iscritti e agli utenti;

UDITI le Consigliere e i Consiglieri;

DISPONE QUANTO SEGUE:

 

 

1.         la sospensione degli accreditamenti riconosciuti dal Consiglio dell’Ordine per eventi formativi programmati fino al 3 aprile 2020;

2.         il rinvio a data da destinarsi di tutti gli eventi formativi accreditati dal Consiglio dell’Ordine e programmati fino al 3 aprile 2020;

3.         il rinvio a data da destinarsi delle attività della Scuola Forense programmate fino al 3 aprile 2020, raccomandando alla Direttrice della stessa di darne comunicazione via e-mail ai Praticanti iscritti e ai Tutor;

4.         la sospensione delle riunioni delle Commissioni del Consiglio dell’Ordine e degli Organi e Organismi istituiti presso l’Ordine e il Consiglio dell’Ordine;

5.         il rinvio a data da destinarsi degli incontri fissati fino al 3 aprile 2020 afferenti al servizio di mediazione fornito dall’Organismo Veronese di Mediazione Forense, raccomandando ai Mediatori designati nei procedimenti interessati dal presente provvedimento di darne comunicazione alle parti con la modalità ritenuta più efficace;

6.         la sospensione degli incontri dello Sportello della Previdenza Forense e dello Sportello per il Cittadino;

7.         la sospensione e il rinvio a data da destinarsi degli incontri fissati per i tentativi di conciliazione nei procedimenti cd. in prevenzione e nei procedimenti di opinamento delle parcelle;

8.         la chiusura della biblioteca dell’Ordine fino al 3 aprile 2020;

9.         la chiusura degli uffici dell’Ordine di Via Ristori n. 1 e Via dello Zappatore n. 1 fino al 3 aprile 2020, con possibilità per questioni oggettivamente urgenti e indifferibili, debitamente dichiarate per iscritto dall’interessato, di concordare telefonicamente con il personale della segreteria dell’Ordine un appuntamento per la consegna o il ritiro di atti e documenti, essendo possibile utilizzare i canali telematici per la presentazione di ogni istanza ivi comprese le istanze di accesso al patrocinio a spese dello Stato, raccomando agli Iscritti e agli utenti di mantenere rigorosamente la distanza di 2 metri dal proprio interlocutore nel caso di accesso agli uffici dell’Ordine ai sensi del presente punto.

Il presente provvedimento viene trasmesso a tutti gli Iscritti e allo stesso viene assicurata adeguata forma di pubblicità, mediante affissione dello stesso nelle bacheche dell’Ordine e diffusione agli Iscritti pel tramite di circolare word cast.

È espressamente riservata la possibilità di una proroga o modifica del presente provvedimento, in ragione dell’evoluzione degli eventi, ferma ogni diversa disposizione assunta dalle competenti Autorità.

La Presidente

Avv. Barbara Bissoli