Articolo

Comunicato Presidente su modalita' di accesso ai servizi di cancelleria sino al 22.03.2020 Attenzione!

Care Colleghe a cari Colleghi,

richiamo l’attenzione sull'allegato provvedimento della Presidente del Tribunale D.S. n. 31/2020 del 9 marzo 2020 con efficacia sino al 22 marzo, recante prime disposizioni circa le modalità di accesso ai servizi forniti dalle cancellerie dell’area civile e dell’area penale, nonché dalle cancellerie dell’Ufficio del Giudice di Pace, ai sensi dell’art. 2, comma 6 e dell’art. 3, comma 3, lett. a), b) e c) del D.L. 8 marzo 2020 n. 11.

Vi prego di comunicare eventuali criticità giuridiche di tali disposizioni, elaborate con estrema urgenza, inviando una segnalazione al riguardo alla e-mail dell’Ordine (info@ordineavvocati.vr.it), con oggetto: “Tribunale di Verona - D.S. n. 31/2020 del 9 marzo 2020 – CRITICITA’”

Per quanto riguarda l’AREA PENALE, segnalo che, stante la consolidata e restrittiva giurisprudenza di legittimità al riguardo (per tutte cfr.: Cass. Pen. 99/2020 e n. 6833/2017), le cancellerie hanno già preso atto dell’impossibilità di presentare all’indirizzo PEC le istanze di richiesta di riti alternativi da giudizio immediato e le liste testimoniali presentate dalla difesa degli imputati e delle parti civili, come previsto dal provvedimento stesso rispettivamente alla Sezione GIP/GUP e alla Sezione Penale Dibattimentale; pertanto ai difensori sarà consentito l’accesso negli orari ivi prestabiliti per il deposito di detti atti.

Confidando nella collaborazione di ciascuno nell’attuale momento di crisi per tutti gli operatori del settore Giustizia, raccomando l’osservanza delle modalità di accesso agli sportelli delle cancellerie stabilite nel D.S. n. 31/2020, in particolare evitando la compresenza di persone nei corridoi, nelle aree di attesa e, in generale, nei locali degli uffici giudiziari e, comunque, a rispettare sempre le regole igienico-sanitarie diffuse dal Ministero della Salute.

La Presidente

Avv. Barbara Bissoli