Tema

Menu principale

Utilizzo della PEC per istanze all'Ordine e notifiche tra avvocati

Albo

Tribunale di Verona

Accesso a Riconosco

Massimario

OVMF

ACCESSO PROCESSO CIVILE TELEMATICO

L M M G V S D
 
 
 
 
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31
 
 
 
 
 
 

Care Colleghe e cari Colleghi,

il Consiglio ha assunto la decisione di consentire e incentivare, per quanto possibile, la presentazione tramite PEC delle istanze degli atti amministrativi di competenza dell’Ordine, così da limitare - in questo momento di emergenza sanitaria - gli spostamenti e gli accessi fisici agli uffici dell’Ordine, permettendo nell’interesse di tutti la prosecuzione dell’attività.

La comunicazione via PEC all’Ordine dovrà recare in allegato, dunque, l’istanza sottoscritta analogicamente e scansionata, i pertinenti documenti in formato .pdf, oltre alla copia, parimenti scansionata, delle marche amministrative richieste, che saranno poi depositate in originale alla ripresa delle ordinarie modalità di accesso.

Nel contempo e per le medesime ragioni, il Consiglio esorta ciascuno, nello spirito di massima collaborazione che deve caratterizzare i nostri comportamenti, soprattutto nell’attuale situazione di grave difficoltà, ad utilizzare la PEC per le notifiche degli atti giudiziari tra avvocati, ovviamente per quanto possibile, così riducendo le notifiche a mezzo posta allo stretto indispensabile per evitare che avvocati e collaboratori si vedano costretti a recarsi in posta per il ritiro dei plichi. Poiché molti studi professionali sono e saranno chiusi, o aperti a singhiozzo e per un periodo non breve, quando la notifica per posta non è evitabile, lo spirito collaborativo ci richiede di anticipare l’atto per posta elettronica agli avvocati di controparte.

Ringrazio tutte e tutti per lo straordinario impegno di questi giorni non facili.

La Presidente

Barbara Bissoli