Articolo

Gestione dell'emergenza sanitaria da COVID-19 Protocollo di regolamentazione dell'accesso agli Uffici giudiziari di Verona del 21.10.2020 Misurazione della temperatura sulla fronte con dispositivi ad infrarossi

Essere uomo significa, precisamente, essere responsabile.

- Antoine de Sainte Exupèry-

Care Colleghe e cari Colleghi,

facciamo seguito alla circolare del 1° settembre, con la quale comunicavamo che, a far data dal 7 settembre, l’accesso agli Uffici giudiziari di Verona (compreso il Giudice di Pace) sarebbe avvenuto previo rilevamento della temperatura corporea a mezzo di termometri a infrarossi, secondo le disposizioni del protocollo del 28 agosto.

Così come chiarito nel corso delle numerose riunioni dell’Osservatorio sulla giustizia penale deputate alla prosecuzione dell’attività giudiziaria durante l’emergenza sanitaria, la rilevazione della temperatura di avvocati e praticanti dotati di badge viene effettuata ai tornelli d’ingresso e all’ingresso carraio; l’operazione non richiede che pochi secondi.

Ciò premesso, alleghiamo, qui visionabile, il protocollo di regolamentazione degli accessi agli Uffici giudiziari veronesi aggiornato al 21 ottobre 2020, recante, tra l’altro, la precisazione secondo cui la rilevazione della temperatura ai varchi d’ingresso deve avvenire esclusivamente con i termometri a infrarossi in dotazione al personale addetto alla vigilanza e solamente sulla fronte (ad una distanza di circa 3/5 cm.); tale modalità di misurazione risulta infatti essere l’unica affidabile per il dispositivo in uso agli addetti alla vigilanza, che è incluso nell’elenco dei modelli validati dal Ministero della Salute.

Sottolineiamo che il protocollo dispone che l’accesso agli Uffici giudiziari verrà senza eccezioni interdetto a chiunque non permetta la rilevazione della temperatura nei termini di cui sopra.

Segnaliamo, altresì, che il protocollo prescrive il divieto di sostare negli atri, nelle zone di passaggio e nei corridoi.

Invitiamo pertanto ciascuno a rispettare responsabilmente le disposizioni in materia di accesso agli Uffici giudiziari e facciamo appello al senso di responsabilità di ciascuno, nel rispetto del prossimo e nell’interesse di tutti.

Il Vicepresidente
Davide Adami

La Presidente
  Barbara Bissoli