Tribunale di Verona – Ordinanza 1.3.2013(Composizione monocratica – Giudice LANNI)

1 Marzo 2013 News

Procedimento
cautelare uniforme – Deduzione del petitum dell’azione di merito in funzione
della quale è richiesta la cautela – Precisazione all’udienza di prima
comparizione – Ammissibilità – Ragioni.

Nell’udienza di prima comparizione in sede cautelare, è
ammissibile la precisazione – peraltro essenziale ai fini dell’individuazione
dei petitum dell’azione in funzione della quale si
chiede la cautela – delle ulteriori ragioni di danno che il ricorrente intende
far valere nel giudizio di merito; infatti, nel procedimento cautelare non è
configurabile un regime di preclusioni in relazione alla definizione del thema
decidendum, se non quello funzionale
derivante dalla possibilità della decisione già alla prima udienza.

Cerca articoli sul sito