Tribunale di Verona – Ordinanza 1.7.2010(Composizione monocratica – Giudice VACCARI)

1 Luglio 2010 News

Procedimento civile – Responsabilità aggravata – Mala fede nella condotta processuale – Strumentale elusione di norme processuali – Richiami di dottrina inesistente – Condanna sanzionatoria – Ammissibilità.
(96, III comma, c.p.c.)

Deve ritenersi estremamente azzardata ed improntata a non comune mala fede l’iniziativa giudiziale che risulti chiaramente volta ad eludere una molteplicità di ostacoli di ordine processuale alla sua proposizione, adducendo argomentazioni eccentriche e fuorvianti, ivi compreso il riferimento a commenti di dottrina, nei quali in realtà non si rinviene alcun cenno alla questione di specie; tale condotta processuale merita senza dubbio di essere sanzionata ai sensi dell’art. 96 3° comma c.p.c., aggiunto dalla L.69/2009 (nella specie ed in applicazione del criterio fissato dal protocollo “Valore Prassi” del Tribunale di Verona, è stata irrogata una sanzione pari al doppio dell’ammontare delle spese del procedimento).

Cerca articoli sul sito