Tribunale di Verona – Ordinanza 24.5.2012(Composizione monocratica – Giudice SIGILLO)

24 Maggio 2012 News

Procedimento civile – Sentenza civile – Divisione giudiziale – Capo relativo al pagamento di conguaglio – Esecutività differita alla formazione sul giudicato anche sul capo relativo all’assegnazione dei lotti –Ragioni – Opposizione a precetto notificato per il pagamento del conguaglio – Sospensione dell’efficacia del titolo esecutivo – Consegue.

  Nella sentenza che conclude il procedimento di divisione giudiziale, il capo contenente la previsione del pagamento di un conguaglio tra i condividenti si pone in stretto legame sinallagmatico con il capo relativo all’assegnazione dei lotti, il cui effetto attributivo è senz’altro da differire alla formazione del giudicato sulla sentenza nel suo complesso, a mente dell’art. 791, ultimo comma, c.p.c., quale conseguenza necessaria del principio generale di cui all’art. 757 c.c.; pertanto, in sede di opposizione al precetto, notificato dal condividente per la riscossione del conguaglio in forza della sentenza non ancora passata in giudicato, il giudice dell’opposizione deve sospendere l’efficacia del titolo esecutivo.

Cerca articoli sul sito