Tribunale di Verona – Ordinanza 27.10.2010(Composizione monocratica – Giudice TOMMASI DI VIGNANO)

27 Ottobre 2010 News

Obbligazioni e contratti – Contratti bancari – Apertura di credito in conto corrente – Obbligo di forma scritta del contratto – Derogabilità per motivate ragioni tecniche – Condizioni.

Deve ritenersi valido il contratto di apertura di credito in conto corrente stipulato non in forma scritta, ove effettuato in esecuzione di previsioni contenute in altro contratto redatto per iscritto; ciò ai sensi dell’art. 117, comma 2, T.U.B. 385/83 (che richiede “…motivate ragioni tecniche” per giustificare la deroga all’obbligo di forma scritta dei contratti bancari), come integrato dall’art. 10 Deliberazione CIRC 4.3.03 (e relativo allegato) e dalle Istruzioni di Vigilanza emanate da Banca d’Italia (Aggiornamento n. 9 del 25.7.03 in materia di Trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari, Sez. III, n. 2, Forma dei contratti).

Cerca articoli sul sito