Tribunale di Verona – Ordinanza 3.5.2013(Sez. IV – Pres. Est. VACCARI)

3 Maggio 2013 News

Procedimento civile – Riduzione e semplificazione dei riti – Controversie in materia di liquidazione degli onorari e dei diritti di avvocato – Previsioni di inapplicabilità dell’art. 702 ter, comma 2, c.p.c. e di composizione collegiale dell’organo
giudicante – Questione di legittimità costituzionale – Non manifesta
infondatezza.

Non è manifestamente infondata la
questione di legittimità costituzionale, per contrasto con l’art. 76 Cost., dell’art.
3, comma 1, del D.Lgs. 150/2011, recante disposizioni per la riduzione e
semplificazione dei riti, nella parte in cui prevede che, alle controversie in
materia di liquidazione degli onorari e dei diritti di avvocato, di cui
all’art. 14 del medesimo D.Lgs., non si applichi l’art. 702 ter, comma
2, c.p.c. e dell’art. 14, comma 2, dello stesso D.Lgs. nella parte in
cui prevede che il tribunale decida in composizione collegiale.

Cerca articoli sul sito