Tribunale di Verona – Ordinanza 31.3.2011 (Composizione monocratica – Giudice MIRENDA)

31 Marzo 2011 News

Procedimento civile – Principio di interpretazione della domanda – Applicabilità anche per l’individuazione del legittimato passivo – Mandato – Riconoscimento in atto introduttivo della qualità di mandatario del convenuto – Evocazione in giudizio anche del mandante – Legittimazione passiva del mandante – Non sussiste.

In applicazione del principio secondo il quale le domande ed eccezioni vanno interpretate in ragionato coordinamento giuridico della parte assertiva e argomentativa dell’atto processuale con quella delle conclusioni di rito e di merito, deve ritenersi che l’attore abbia inutilmente evocato anche il mandante nel giudizio promosso contro soggetto, la cui qualità di mandatario l’attore stesso abbia già riconosciuto in atto introduttivo.

Cerca articoli sul sito