Tribunale di Verona – Sentenza 1.3.2011 (Composizione monocratica – Giudice LANNI)

1 Marzo 2011 News

Contratto di credito al consumo – Riconducibilità al mutuo di scopo – Insussistenza.

Il contratto di credito al consumo, pur caratterizzandosi per la presenza di una clausola di destinazione nel contratto di finanziamento, non è riconducibile alla diversa categoria del mutuo di scopo, atteso che il contratto di mutuo di scopo – di natura sia legale, sia convenzionale – si caratterizza per l’assunzione di un vero e proprio obbligo del mutuatario di destinare l’importo mutuato allo scopo dichiarato e che risponde ad un interesse comune delle parti o ad un interesse pubblico; nel contratto di credito al consumo, invece, la previsione della destinazione della somma non costituisce un vincolo per il consumatore, ma semplicemente una tutela, attuata proprio attraverso il dettato normativo attuativo della Direttiva 87/102/CEE, oggi sostituita dalla Direttiva 2008/48/CE.

Cerca articoli sul sito