Tribunale di Verona – Sentenza 15.1.2013 (Composizione monocratica – Giudice LANNI)

17 Gennaio 2013 News

Procedimento civile – Atto di
citazione – Copia notificata priva di pagine contenenti vocatio in jus ed edictio
actionis – Nullità – Sanatoria per costituzione del convenuto –
Fattispecie.

La validità
dell’atto di citazione deve essere accertata con riferimento alla copia
dell’atto notificato alla parte convenuta. Ove tale copia risulti priva delle
pagine contenenti la vocatio
in ius e le conclusioni, la nullità per
mancanza della vocatio in jus deve ritenersi sanata retroattivamente, ai
sensi dell’art. 164 comma 3 c.p.c., a fronte della tempestiva costituzione
della parte convenuta che abbia svolto piena difesa nel merito e senza la
richiesta di ulteriori termini a difesa. Del pari, la mancanza delle
conclusioni nella copia dell’atto non determina incertezze in merito all’editio actionis, a fronte di una sufficiente delimitazione
del thema decidendum nelle prime
pagine dell’atto stesso, come confermato dalla circostanza che l’opposta si sia
tempestivamente costituita in giudizio articolando una compiuta difesa di
merito, con la conseguenza che deve escludersi la nullità prevista dall’art.
164 comma 4 c.p.c.

Cerca articoli sul sito