Tribunale di Verona – Sentenza 19.4.2011(Composizione monocratica – Giudice VACCARI)

19 Aprile 2011 News

Procedimento civile – Spese giudiziali in materia civile – Responsabilità aggravata e lite temeraria – Condanna ex art. 96 comma 3 c.p.c. – Natura – Presupposti.
(96 c.p.c. – 24 Cost.)

La condanna della parte soccombente al pagamento – ai sensi dell’art. 96 terzo comma c.p.c., aggiunto dalla L.69/2009 – di una somma equitativamente determinata prescinde dalla richiesta della parte vittoriosa ed ha natura sanzionatoria, presupponendo che la medesima parte soccombente abbia agito o resistito in giudizio con mala fede o colpa grave, ossia – secondo una lettura costituzionalmente orientata della norma – la sussistenza dei medesimi requisiti soggettivi di cui al primo comma dell’art. 96 c.p.c., risultando evidente che, se si prescindesse dai predetti requisiti, il solo agire o resistere in giudizio sarebbe di per sè sufficiente a giustificare – in contrasto con il parametro dell’art. 24 Cost. – siffatta condanna.

Cerca articoli sul sito