Tribunale di Verona – Sentenza 20.12.2011(Pres. RIZZO – Rel. LANNI)

20 Dicembre 2011 News

Società di persone – Domanda di liquidazione della quota da parte del socio receduto – Preesistenza di causa di scioglimento della società –improponibilità della domanda per assorbimento nel procedimento di liquidazione.

La domanda di liquidazione della quota di una società di persone, da parte del socio receduto, deve ritenersi improponibile quando risulti che, già prima del recesso del socio attore, si era verificata la causa di scioglimento prevista dall’art. 2272 comma 2 c.c., sicché la domanda di liquidazione della quota rimane assorbita dal procedimento di liquidazione della società, a prescindere dal fatto che sia stato formalizzato dopo il recesso del socio.

Cerca articoli sul sito