Tribunale di Verona – Sentenza 20.9.2012 (Sez. IV – Pres. MIRENDA – Est. VACCARI)

20 Settembre 2012 News

Contratti bancari – Intermediazione finanziaria – Obblighi informativi nei confronti del cliente – Rilascio di dichiarazione di operatore qualificato da parte del cliente – Esonero da obblighi informativi – Limiti.

I principi generali di cui all’art. 21 t.u.f non possono costituire fonte, per l’intermediario che operi nei confronti di un soggetto definibile come operatore qualificato ai sensi dell’art. 31 reg. Consob, degli specifici obblighi comportamentali previsti dagli artt. 27,28 e 29 reg. Consob n.11522/1998 e dalla cui osservanza il primo è esonerato, in virtù del rilascio della dichiarazione di operatore qualificato. Così facendo, infatti, si finirebbe per aggirare, di fatto, la disciplina regolamentare che è conforme a quella comunitaria. Dai predetti principii generali è invece possibile far discendere obblighi comportamentali dell’intermediario anche nei confronti di un soggetto che rivesta la qualifica di operatore qualificato ulteriori rispetto a quelli previsti dalle norme del regolamento Consob sopra citate.

Cerca articoli sul sito