Tribunale di Verona – Sentenza 22.1.2011(Composizione monocratica – Giudice RIZZUTO)

22 Gennaio 2010 News

Esecuzione mobiliare presso terzi – Contestata dichiarazione del terzo – Accertamento dell’obbligo del terzo – Instaurazione del giudizio di accertamento ex art. 549 c.p.c. – Iniziativa del creditore procedente – Necessità – Onere della prova.
(547 – 549 c.p.c.)

Nell’ipotesi in cui la dichiarazione resa dal terzo nei modi indicati dall’art. 547 c.p.c. sia contestata dal creditore procedente, l’accertamento dell’obbligo del terzo si realizza in un giudizio cognitivo, incidentale al processo esecutivo e volto all’accertamento dell’obbligo del terzo. Presupposto del giudizio è l’iniziativa del creditore procedente che, in qualità di attore, ha l’onere di provare il fondamento dell’azione.

Cerca articoli sul sito