Tribunale di Verona – Sentenza 26.6.2011(Composizione monocratica – Giudice LANNI)

26 Giugno 2011 News

Obbligazioni e contratti – Appalto – Inadempimento dell’appaltatore – Mancata assegnazione di termine per la regolarizzazione ex art. 1662 c.c. – Preclusione per il recesso del committente – Insussistenza.

A precludere la proponibilità della domanda risarcitoria non osta il mancato esperimento, da parte del committente, dello speciale rimedio previsto dall’art. 1662, cpv., cod. civ., poiché tale norma prevede, non già un onere, ma una facoltà, il cui esercizio è esclusivamente finalizzato a provocare l’automatica risoluzione del rapporto, conseguente all’inutile decorso del termine fissato con la diffida a regolarizzare le opere già eseguite, senza che, pertanto, il mancato esercizio di tale facoltà possa precludere, una volta operato il recesso, la proposizione della domanda risarcitoria per l’inadempimento già verificatosi.

Cerca articoli sul sito