Tribunale di Verona – Sentenza 27.12.2012(Composizione monocratica – Giudice LANNI)

27 Dicembre 2012 News

Società – Atto estraneo all’oggetto sociale
– Valutazione dell’estraneità in senso oggettivo – Criteri.

L’estraneità
di un atto all’oggetto di una società (nella specie concessione di un ipoteca
in favore di un istituto di credito a garanzia di un contratto di mutuo
stipulato tra quest’ultimo ed un terzo) può essere affermata solo qualora l’atto,
a prescindere dalla sua previsione nell’oggetto indicato nell’atto
costitutivo, non abbia in concreto alcun rapporto di strumentalità, diretta o
indiretta, con l’attività economica delineata dall’oggetto stesso; tale
valutazione va effettuata in termini oggettivi, senza attribuire rilevo alla
convenienza dell’atto per la società o al suo interesse in relazione ad esso, ma
tenendo conto degli eventuali collegamenti societari che consentono di ampliare
la nozione di strumentalità mediata, sufficiente per il giudizio di pertinenza dell’atto
all’oggetto sociale.

Cerca articoli sul sito