Tribunale di Verona – Sentenza 27.9.2011 (Composizione monocratica – Giudice LANNI)

27 Settembre 2011 News

Proprietà – Immissioni sonore – Limite della normale tollerabilità – Superamento – Criteri di accertamento
(844 – 2043 c.c.)

Nell’azione ex art. 844 c.c., l’intollerabilità delle immissioni sonore deve essere accertata con un criterio comparativo, secondo cui l’immissione di rumori diviene intollerabile   quando supera di 3 db, o di 5 db nel periodo diurno, la rumorosità di fondo, intesa come il complesso di suoni di origine varia, continui e caratteristici di una determinata zona, ossia il c.d. “silenzio relativo”, consistente in quel livello acustico che insiste per lo meno per il 95 % del tempo di osservazione, in conformità alla direttiva ISO 1996/71, e quindi nel livello minimo più frequente, definito come il livello della distribuzione cumulativa superato per il 95 % del tempo, espresso dal valore statistico cumulativo LAF95, ed il medesimo parametro può utilizzarsi anche nell’azione ex art. 2043 cc e 32 Cost., in quanto il livello di intensità sonora raggiunto in caso di superamento del differenziale di 3 db è ritenuto idoneo ad incidere sull’equilibrio psico-fisico dell’uomo medio.

Cerca articoli sul sito