Tribunale di Verona – Sentenza 30.9.2011 (Composizione monocratica – Giudice SIGILLO)

30 Settembre 2011 News

Spese di giustizia – Ammissione al patrocinio a spese dello Stato – Azione di rivalsa ex art. 134 T.U. spese di giustizia –Esclusione degli onorari del difensore – Insussistenza – Ragioni.

In tema di rivalsa dello Stato, ai sensi dell’art. 134 T.U. Spese di Giustizia, nei confronti della parte ammessa al gratuito patrocinio, non è necessario promuovere un’interpretazione della norma che, alterando la punteggiatura nel comma 2 del citato art. 134, riduca l’ambito dell’azione di rivalsa che abbia ad oggetto le “spese anticipate”; non vi è, infatti, alcuna erronea collocazione del segno di “punto e virgola” nella norma in questione, che riproduce concetti e distinzioni tralatizi, già propri della precedente normativa di settore (RD 3282 del 1923, artt 35-38, e L. 217/90 art. 15 sexiesdecies e ss); né sarebbe corretto ridurre l’ambito oggettivo dell’azione di rivalsa dello Stato – escludendo dal novero delle “spese anticipate” gli onorari del difensore – sia perché l’operazione ermeneutica siffatta si risolverebbe in una sorta di inammissibile interpretatio abrogans, sia perché l’inclusione degli onorari è stata introdotta proprio dall’attuale disciplina, attraverso la lettera a) dell’art. 131 comma 4, mentre tradizionalmente gli onorari di difensore erano sempre rimasti esclusi da ogni riferimento ad “anticipazioni” da parte dell’erario.

Cerca articoli sul sito