Tribunale di Verona – Sentenza 31.3.2011 (Composizione monocratica – Giudice LANNI)

31 Marzo 2011 News

Banca – Cessione di rapporti giuridici – Cessione del credito – Validità – Condizioni ex art. 58 D.L.vo 385/93 – Prova.
(58 – 107 D.L.vo 385/93 – 1264 c.c.)

 
Ai fini dell’accertamento dell’esistenza di una valida cessione del credito tra banche, ai sensi dell’art. 58 D.L.vo n. 385/93, deve ritenersi che la produzione di un estratto informale della Gazzetta Ufficiale è sufficiente a provare la pubblicazione del documento sulla Gazzetta stessa, tenuto conto della sua pubblicità e conoscibilità, tanto più ove manchi la contestazione dell’effettiva pubblicazione sulla Gazzetta indicata nell’estratto informale prodotto; la stessa conclusione di idoneità vale per la congiunta produzione di visura camerale della società cessionaria, da cui risulti l’iscrizione della cessione, dell’estratto del contratto di cessione del credito, nonché della la copia della lettera della Banca d’Italia attestante l’iscrizione della stessa cessionaria nell’elenco di cui all’art. 107 D.L.vo n. 385/93, avendo presente che – in ogni caso – l’art. 58 del medesimo D.L.vo non prevede specifici oneri di forma per la cessione, limitandosi a prevedere una pubblicità legale, equivalente alla notificazione di cui all’art. 1264 c.c., con la conseguenza che la cessione stessa può ritenersi opponibile al debitore ceduto anche semplicemente per effetto della domanda giudiziale di pagamento da parte della cessionaria.

Cerca articoli sul sito