Tribunale di Verona – Sentenza 4.2.2011 (Composizione monocratica – Giudice RIZZUTO)

4 Febbraio 2011 News

Contratti bancari – Diritto alla consegna di documenti ex art. 119 D.Lgs. 385/1993 – Nozione di cliente titolare del diritto – Ampiezza dell’accezione – Limiti.

Il diritto di cui all’art. 119 d.lgs. n. 385 del 1993 è letteralmente riconosciuto “al cliente, a colui che gli succede qualunque titolo e a colui che subentra nell’amministrazione dei suoi beni” ed il suo fondamento giuridico va ricercato nel rapporto contrattuale instaurato con la banca dal sottoscrittore; laddove, tuttavia, tale rapporto contrattuale, formalmente instaurato da una parte, sia riconducibile anche ad altro soggetto, il diritto sostanziale alla consegna deve riconoscersi anche a quest’ultimo soggetto in un’accezione ampia del concetto di “cliente”, consentita soltanto a fronte di una rigorosa individuazione del titolo legittimante la riconducibilità del rapporto contrattuale bancario a soggetto diverso dal sottoscrittore formale del contratto bancario.

Cerca articoli sul sito