Tribunale di Verona – Sentenza 5.10.2012 (Composizione monocratica – Giudice MIRENDA)

5 Ottobre 2012 News

Usura – Determinazione del tasso soglia – Utilizzo delle rilevazioni trimestrali della Banca d’Italia – Sopravvenuta entrata in vigore art. 2 bis L. 2/2009 – Effetti.
(2 L. 7.3.1996, n. 108 – 2 bis L. 28.1.2009, n. 2)

La determinazione del tasso soglia di usura non può prescindere dall’applicazione delle Istruzioni e rilevazioni trimestrali emanate dall’Istituto di Vigilanza della Banca d’Italia ai sensi dell’art. 2 comma 1 L. 108/1996.Tale principio trova applicazione anche in seguito all’entrata in vigore dell’art. 2 bis della legge 28 gennaio 2009, n. 2, e fino a che la rilevazione del tasso effettivo globale medio non verrà effettuata tenendo conto delle nuove disposizioni omnicomprensive di cui all’art. 2 bis comma 2 L. 2/2009 (che include nel calcolo: interessi, commissioni e provvigioni derivanti dalle clausole, comunque denominate, che prevedono una remunerazione a favore della banca, dipendente dall’effettiva durata dell’utilizzazione dei fondi da parte del cliente).

Cerca articoli sul sito