Tribunale di Verona – Sentenza 8.10.2011 (Composizione monocratica – Giudice RIZZUTO)

8 Ottobre 2011 News

Obbligazioni e contratti – Risoluzione per inadempimento – Onere della prova in capo al contraente che agisca per la risoluzione – Contenuto
(art. 1495 c.c.)

Il creditore che agisce per la risoluzione contrattuale, per il risarcimento del danno, ovvero per l’adempimento deve soltanto provare la fonte (negoziale o legale) del suo diritto ed il relativo termine di scadenza, limitandosi alla mera allegazione della circostanza dell’inadempimento della controparte, mentre il debitore convenuto è gravato dell’onere della prova del fatto estintivo dell’altrui pretesa, costituito dall’avvenuto adempimento.

Cerca articoli sul sito