Tribunale di Verona – Sez. Fall. – Decreto 13.3.2012 (Pres. PLATANIA – Rel. FONTANA)

13 Marzo 2012 News

Concordato preventivo – Costituzione di vincolo di destinazione ex art. 2645 ter c.c. sui beni immobili del debitore – Successivo deposito di domanda di ammissione al concordato preventivo – Opponibilità o meno del vincolo ai creditori successivi alla sua costituzione – Rilevanza del tema sul giudizio di fattibilità del concordato – Conseguenze.

Ove il debitore, prima del deposito della domanda di ammissione al concordato preventivo, abbia costituito sui propri beni immobili un vincolo di destinazione ex art. 2545 ter c.c., il tema dell’opponibilità o meno di tale vincolo ai creditori successivi alla sua trascrizione incide sul giudizio di fattibilità del concordato, anche ai fini di cui all’art. 173 L.F.

Cerca articoli sul sito