Tribunale di Verona – Sez. Fall. – Decreto 20.9.2012 (Pres. Est. PLATANIA)

20 Settembre 2012 News

Concordato preventivo – Ricorso con riserva di presentazione della proposta e del piano in termine assegnando ex art. 161 comma VI L.F. – Autorizzazione al compimento di atti di straordinaria amministrazione – Condizioni.

L’atto di straordinaria amministrazione, che l’imprenditore intenda compiere dopo aver depositato ricorso per ammissione al concordato preventivo, con riserva di presentazione – ai sensi dell’art. 161, comma VI, L.F. novellato dalla L.134/2012 di conversione del D.L. 83/2012 – della proposta, del piano e della relativa documentazione, può essere autorizzato dal Tribunale ove sia fornita compiuta dimostrazione dell’urgenza dell’atto in questione e della sua utilità; diversamente, l’imprenditore potrà compiere, senza autorizzazione, i soli atti di ordinaria amministrazione, tra i quali non rientrano quelli che comportano il pagamento di prestazioni maturate in epoca precedente al deposito della domanda o che determinano la cessione di assets aziendali, per i quali occorre – ai sensi del VII comma del citato art. 161 – la specifica e separata autorizzazione del Tribunale.

Cerca articoli sul sito