Tribunale di Verona – Sez. FallimentareDecreto 19.10.2010(Pres. PLATANIA – Rel. D’AMICO)

19 Ottobre 2010 News

Accordi di ristrutturazione dei debiti – Divieto di azioni cautelari o esecutive – Istanza di cui all’art. 182 bis, comma VI, L.F. – Concessione del termine di sessanta giorni da parte del Tribunale – Condizioni.
(182 bis, commi VI, VII, VIII L.F.)

Compete al Tribunale verificare, attraverso l’esame della documentazione depositata dall’imprenditore a corredo della domanda di cui all’art.182 bis, comma VI, L.F., la sussistenza dei presupposti per pervenire, entro sessanta giorni, ad un accordo di ristrutturazione dei debiti con i creditori rappresentanti almeno il 60% dei crediti e al regolare pagamento dei creditori dissenzienti o con cui non sono in corso trattative. Il rigetto della domanda, all’esito negativo di tale verifica, preclude la concessione del termine di sessanta giorni previsto dal comma VII dell’art.182 bis L.F.

Cerca articoli sul sito