Tribunale di Verona – Sez. III – Sentenza 1.12.2010 (Pres. MACCA – Rel. GHERMANDI)

1 Dicembre 2010 News

Successione testamentaria – Ente beneficiario di disposizione testamentaria – Ente esistente diverso da quello designato in testamento – Efficacia della disposizione a favore di Ente effettivamente esistente con eguali finalità – Ammissibilità.

Le specifiche finalità perseguite dall’Ente destinatario di una disposizione testamentaria possono essere utilizzate, in via relazionale, per beneficiare il diverso Ente che, esistente al momento dell’apertura del testamento, si trovi effettivamente a perseguire gli interessi che il de cuius aveva inteso privilegiare con l’atto di ultima volontà, salvo che non risulti che egli avrebbe voluto escludere un Ente che tali scopi assolvesse in un più ampio quadro di finalità istituzionali.

Cerca articoli sul sito