Tribunale di Verona – Sez. IV – Sentenza 9.4.2010(Pres. RIZZO – Rel. RIZZUTO)

9 Aprile 2010 News

Società di capitali – Amministratori – Delega di poteri – Responsabilità dei deleganti per fatto del delegato – Sussiste – Condizioni.

Non esclude la personale responsabilità dei consiglieri di amministrazione il fatto che al Presidente del C.d.A. siano stati delegati i più ampi poteri delegati, atteso che il conferimento di deleghe o specifici mandati ad alcuno degli amministratori non fa venir meno il generale dovere di vigilanza imposto a carico di ciascuno di essi dall’art. 2392 c.c.; l’amministratore convenuto in giudizio deve, pertanto, fornire a sua discolpa la prova di fatti idonei ad escludere o attenuare la sua responsabilità. La violazione dei doveri di vigilanza sull’andamento generale della gestione (non più previsti nel testo riformato) e di intervento, posti a carico dell’organo delegante, comporta la responsabilità di quest’ultimo – in solido e per fatto proprio – ancorché gli atti dannosi di gestione non siano stati da lui compiuti direttamente, ma dall’organo delegato.

Cerca articoli sul sito