AFGHANISTAN: Un anno dopo la caduta di Kabul, conseguenze per la professione forense

10 Agosto 2022 News
Mercoledì 10 agosto 2022

La precipitosa caduta di Kabul in mano ai Talebani il 15 agosto 2021 e il ristabilimento del governo talebano hanno posto fine a 20 anni di sviluppo sociale e di costruzione dello Stato di diritto. Questa situazione ha provocato la fuga dall’Afghanistan di migliaia di persone, tra cui numerosi avvocati, giudici e procuratori. Molti di loro si trovano attualmente in Pakistan, Iran o negli Emirati Arabi Uniti in attesa di trovare un paese ospitante. Le loro condizioni di vita sono particolarmente difficili e i tempi di attesa per il trattamento delle domande di visto sono sempre più lunghi.
Una delle prime decisioni del nuovo Ministero della Giustizia talebano è stata quella di richiedere a tutti gli avvocati afghani l’obbligo di un esame di abilitazione per continuare a esercitare la professione.

Il 23 novembre 2021, un gruppo di talebani armati ha preso il controllo dell’Afghan Independent Bar Association (AIBA) per conto del governo. Da allora, i Talebani hanno avuto accesso al database dell’AIBA, che include informazioni personali dettagliate su famiglie e clienti degli avvocati, mettendoli a serio rischio di ritorsioni.

L’Osservatorio internazionale per gli avvocati in pericolo (OIAD) sta lanciando una campagna di sostegno e advocacy per dimostrare il proprio impegno nel mantenimento di un ordine forense indipendente in Afghanistan e nei confronti dei colleghi afghani, rimasti nel Paese o costretti all’esilio.
L’Osservatorio condanna fermamente tutte le misure di rappresaglia e vessazione contro gli avvocati afghani nell’esercizio della professione e invita le autorità degli Stati che hanno ricevuto le richieste di visto a tener conto delle minacce di cui sono vittime.

L’Osservatorio invita a consultare la brochure sulla situazione degli avvocati in Afghanistan.
Da non perdere le testimonianze video degli avvocati afghani: Hakima Alizada, Rohullah Qarizada e altri colleghi che non vogliono rivelare la loro identità per motivi di sicurezza.

Tutte le informazioni sul sito web di OIAD.

 

Giovedì 11 agosto 2022

Pubblicazione della testimonianza video dell’avvocato afgano Hakima Alizada;

pubblicazione dell’avvocato Massoud della provincia di Herat, attualmente in Afghanistan.

Cerca articoli sul sito