Precisazioni PEC

9 Novembre 2011 News

Cari Colleghi,

con riferimento alla precedente comunicazione del 18.10.2011 riguardante l’utilizzo della PEC (posta elettronica certificata) nel processo telematico, nonché alle successive comunicazioni sul punto della Namirial spa si ritiene opportuno ribadire e chiarire che:

– nessuna casella di PEC verrà attivata automaticamente;

– non sussiste alcun obbligo di acquistare detta casella dalla Namirial spa;

– è necessario attivare una casella PEC che servirà: a) per le comunicazioni telematiche dei biglietti di cancelleria dagli Uffici Giudiziari all’Avvocato; b) per l’invio delle buste contenenti gli atti giudiziari dall’Avvocato agli Uffici Giudiziari;

– i vantaggi connessi all’uso della PEC, rispetto alla consultazione on-line, consistono nella miglior flessibilità ed efficienza dello strumento (es.: non occorre la chiavetta della firma digitale per consultare le comunicazioni, che possono anche essere inoltrate ad altri indirizzi, possono essere consultate via web mail, come le altre comunicazioni extraprocessuali, etc.).

Conseguentemente, dato che le norme tecniche del Ministero della Giustizia in tema di processo telematico prevedono che dal prossimo 18 novembre 2011 le comunicazioni di Cancelleria avverranno via PEC e non più tramite Punto di Accesso, si può scegliere:

a) di mantenere la PEC già comunicata al Consiglio dell’Ordine, alla quale da detta data verranno effettuate le comunicazioni della cancelleria (e non più al Punto di Accesso):

b) di acquistare una casella di posta certificata presso Namirial, nel qual caso le comunicazioni della Cancelleria saranno consultabili sia tramite la predetta PEC della Namirial, sia presso il Punto di Accesso.

Il Punto di Accesso e la Consolle Avvocato conserveranno in ogni caso la propria funzionalità relativamente alla consultabilità dei fascicoli personali e alle altre utilità (es.: accesso anagrafe).

In sintesi, gli incombenti urgenti sono due:

1) scegliere e comunicare la propria PEC all’Ordine entro il 10 novembre 2011 affinchè l’Ordine possa assolvere all’obbligo di comunicarle al REGINDE (Registro Informatico degli Indirizzi Elettronici) ministeriale. In mancanza, dal 18 novembre 2011 le comunicazioni processuali avverranno esclusivamente in cancelleria.

2) Iscriversi al Punto d’Accesso, previa compilazione del modulo on-line e consegna dello stesso all’Ordine, in quanto il sistema di consultazione dei fascicoli POLISWEB NAZIONALE, già non funzionante, non sarà più disponibile.

Cordiali Saluti

Il Presidente

Avv. Bruno Piazzola

Cerca articoli sul sito