Verbale n. 17 del 29 aprile 2013

29 Aprile 2013 News

CONSIGLIO DELL’ORDINE DEGLI AVVOCATI DI
VERONA
ESTRATTO
DEL PROCESSO VERBALE N. 17
DELLA
SEDUTA DEL 29 APRILE 2013
ORE
14.15
Oggi alle ore 14.15, si è riunito presso la
sua sede in Verona, Piazza dei Signori, 13, il Consiglio dell’Ordine degli
Avvocati di Verona
Sono presenti tutti i Consiglieri, ad
eccezione dell’avv. Giovanni Avesani, assente giustificato.
Stante l’assenza del Segretario ne assume le
funzioni l’avv. Andrea Casali.
Preliminarmente si procede ai seguenti incombenti
ed audizioni:
Ore
14.15 giuramenti
Alle ore 14,30.inizia la seduta con la
presenza di tutti i Consiglieri, eccetto l’avv. Giovanni Avesani.
1)
APPROVAZIONE DEL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 22 APRILE 2013 ED ESTRATTO DEL VERBALE
DELLA SEDUTA DEL 22 APRILE 2013
Il C.d.O. approva sia il verbale che
l’estratto.
* *
*
2)
ISTANZE PER PATROCINIO A SPESE DELLO STATO
Il C.d.O. manda al
Presidente e al Segretario di sottoscrivere il presente verbale per la parte
relativa alle singole delibere riguardanti il patrocinio civile, anche prima
dell’approvazione dell’intero verbale della seduta, e ciò al fine di estrarne
copia conforme da trasmettere agli istanti in caso di ammissione o rigetto
delle relative domande.
Il
C.d.O., esaminate le istanze pervenute, delibera di ammetterne nove e di
richiedere sette chiarimenti.
* *
*
3) AUTORIZZAZIONI
ALLA NOTIFICAZIONE IN PROPRIO
Il C.d.O., presa visione dell’istanza presentata,
delibera di autorizzare a notificare in proprio l’avv. Anna Posenato
* *
*
4)
PROCEDIMENTI DISCIPLINARI
C.N.F.:
decisione su ricorso: Il relatore avv. Federico Fain Binda
illustra il contenuto della Sentenza, depositata il 10.04.13, emessa dal C.N.F.,
e resta in attesa di conoscere dal C.N.F quale sia la data di notifica del
Provvedimento.
* *
*
5)
SPECIFICHE
Si approva la liquidazione degli onorari relativi alle
specifiche di cui all’allegato elenco
* *
*
6)
ISCRIZIONI
Il C.d.O., presa visione delle istanze presentate,
delibera le seguenti iscrizioni
Albo
Avvocati
Luisa
Delle Donne – per trasferimento dall’Ordine di Nola
Michele
Tommasoni
Anna
Adelia Tregnaghi
Sezione
Speciale per gli Avvocati Stabiliti
Viene delegato il Consigliere avv. Andrea Casali di
riferire sul contenuto della memoria presentata, rinviando ogni decisione alla
prossima seduta.
Registro
Speciale dei Praticanti
Pontara
Alessandra
Chiaramonte
Barbara
Zelger
Andrea
D’Andrea
Alessia
Scamperle
Elisabetta
Zanini
Giorgia
Tarocco
Anna
* *
*
7) Approvazione LIBRETTI PRATICA E ammissione al patrocinio art. 8 R.D. 1934/37
a)
approvazione libretti pratica
Il C.d.O. approva i semestri di pratica di nove
praticanti.
b)
ammissione al patrocinio
Il C.d.O. delibera l’ammissione al patrocinio dei
seguenti praticanti:
Elena
Righetti
Gloria
Mercanti
* *
*
8)
COMPIUTA PRATICA
Il C.d.O., viste le istanze presentate, delibera di
concedere il certificato richiesto a due
praticanti.
* *
*
9) CANCELLAZIONI
Il C.d.O., esaminata l’istanza pervenuta delibera la
cancellazione
dal Registro
Speciale dei Praticanti con abilitazione
Nicola
Cremonese
Micaela
Micheletti
* * *
10) Inserimento
nell’elenco dei difensori per il patrocinio A SPESE STATO
civile:
Il C.d.O. delibera di non inserire nell’Elenco un avvocato
* *
*
11)
COMUNICAZIONI DEL PRESIDENTE
a) Statuto
Camere Arbitrali – il C.d.O. delibera di istituire una
Commissione di studio, coordinata dal Consigliere avv. Carlo Maria Zuniga e
composta dai Consiglieri avv.ti Alberto Zorzi, Andrea Sartori, Maria Santina
Bonanno e Alberto Annibali di redigere una bozza di Statuto e Regolamento di
una possibile futura Camera Arbitrale e che integri e declini, sulla base di
quanto già deliberato, la possibile organizzazione delle funzioni anche di
sportello e amministrative dell’attività di segreteria.
b) Ricerca nuova sede: Il
Presidente relaziona sulla riunione odierna della Commissione Manutenzione e sul
fatto che la c.d. casa del custode in Tribunale non sarebbe più disponibile per
ragioni di sicurezza. Pertanto verrà inviata una richiesta, congiunta con il Presidente del
Tribunale, all’amministrazione comunale affinché il Comune indichi delle
possibili soluzioni e sedi per consentire di soddisfare quanto alla legge 99/95.
c) Bibliotecario: Il
C.d.O. delibera di incaricare un avvocato per curare l’attuazione di quanto
indicato nel parere richiamato nella scorsa seduta.
* *
*
12) COMUNICAZIONI
DEL TESORIERE
a) Preventivi
per acquisto toghe: Il C.d.O. approva il preventivo Eurotoga di
Scalella relativamente alla ipotesi 1) in “fresco lana”.
b) Brochure Verona Impresa 2013: mail da
Publiadige – il C.d.O. delibera di non aderire
all’iniziativa, con l’astensione del Consigliere avv. Paolo Pezzo.
c) Liquidazione
spese nelle procedure esecutive mobiliari: il CdO delibere di
girare le segnalazioni relative alle liquidazioni del GOT all’Osservatorio
Giustizia Civile
* *
*
13) COMUNICAZIONI DEI CONSIGLIERI
a) Quesiti (S.S.P.L.
e Pratica): rel. avv. Casali Viene approvata la seguente
delibera da inviare, nel testo sotto riportato sottoscritto dal Presidente, ai
richiedenti:
Il
Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Verona,
premesso
– che
con lettera 26.03.13 il Direttore della Scuola di Specializzazione per le
Professioni Legali dell’Università di Trento e Verona ha sottoposto al
Consiglio dell’Ordine i seguenti quesiti relativi ai requisiti necessari per il
conseguimento del certificato di compiuta pratica professionale:
a)
se la frequenza di un solo anno (senza quindi il conseguimento del diploma ex
art. 16 del D.Lgs. 398/1997) del corso istituito dalla Scuola di
specializzazione possa sostituire, quale necessaria integrazione della pratica
forense, la frequenza del corso annuale di formazione tenuto dalla Scuola
Forense istituita dal Consiglio dell’Ordine;
b)
se la partecipazione, da parte degli iscritti alla Scuola di specializzazione,
allo stage presso gli uffici giudiziari previsto nell’art. 7 del D.M.
21.12.1999 n. 537, ed oggetto della Convezione sottoscritta in data 23.5.2011
tra Tribunale di Verona, Procura della Repubblica di Verona e Università degli
Studi di Verona (in seguito: “stage breve”) comporti la incompatibilità con la
pratica professionale presso uno studio legale, od invece con le sole cause,
riferibili allo studio legale dove contemporaneamente il tirocinante svolge la
pratica, trattate dal magistrato cui lo stesso è affidato;
c)
se lo specializzando che abbia conseguito il diploma ex art. 16 del D.Lgs.
398/1997 ed abbia svolto lo stage presso gli uffici giudiziari previsto
nell’art. 37 comma 4 del D.L. 6.7.2011 n. 98. Convertito in legge 15.7.2011 n.
111, ed oggetto della Convenzione sottoscritta in data 20.1.2012 tra Tribunale
di Verona e Scuola di Specializzazione delle Università di Trento e Verona (in
seguito. “stage lungo”) debba essere altresì iscritto nel registro dei
praticanti e svolgere un periodo di pratica professionale presso uno studio
legale, ed in tal caso con quale decorrenza e per quale durata;
ritenuto
– quanto
al quesito formulato sub a), che la frequenza di un anno della Scuola di
specializzazione, tenuto conto del numero di ore, delle materie trattate, della
metodica di insegnamento che prevede esercitazioni scritte e da svolgere al di
fuori degli orari di lezione, sia su casi concreti che questioni generali,
costituisce valida integrazione della pratica forense, equivalente alla
frequenza di un corso annuale della Scuola forense prescritta dall’art. 16 co.
2 del Regolamento per lo svolgimento della pratica forense adottato da questo
Consiglio;

quanto al quesito formulato sub b), che l’imparzialità ed indipendenza
nell’esercizio dell’attività del tirocinante è garantita dal controllo del
referente dell’attività di stage, che non rende necessaria la sospensione
dall’abilitazione al patrocinio;

quanto al quesito formulato sub c), e richiamato l’art. 14 del Regolamento per
lo svolgimento della pratica forense, secondo cui il diploma conseguito presso
la Scuola di specializzazione esonera lo specializzando dalla partecipazione
alle udienze e dalla frequenza dello studio legale per la durata di un anno, e
la partecipazione allo stage lungo esonera dalla partecipazione e dalla
frequenza per un ulteriore semestre, che reputa necessario che il praticante
svolga la pratica con partecipazione alle udienze e frequenza presso uno studio
legale per un periodo minimo di sei mesi, e sufficiente che l’iscrizione al
registro dei praticanti sia limitata a tale periodo;
ciò
premesso,
delibera
– la proficua frequenza
effettiva di un anno dei corsi biennali organizzati dalla Scuola di
specializzazione, certificata da un attestato della Scuola medesima,
costituisce valida integrazione della pratica forense sostitutiva della
frequenza del corso annuale della Scuola Forense del Consiglio dell’Ordine
prescritta dall’art. 16 co. 2 del Regolamento per lo svolgimento della pratica
forense adottato da questo Consiglio;
– la partecipazione degli iscritti alla Scuola
di specializzazione allo “stage breve” (fermo il dovere di comunicare al
Consiglio ed al proprio dominus la durata e le modalità di svolgimento dello
stage; e di rivolgere attenzione particolare ai principi di riservatezza,
rispetto e riserbo verso chiunque, per quanto riguarda informazione e conoscenza
acquisite durante la collaborazione; e fermo altresì il mancato riconoscimento
delle udienze alle quali il praticante assiste durante lo stage / tirocinio ai
fini della pratica forense) comporta l’obbligo dello specializzando, per la
durata dello stage, di astenersi per incompatibilità da qualunque attività che
possa interferire con quelle dello studio legale presso il quale svolga la
pratica, e non necessariamente di richiedere la sospensione dall’abilitazione
al patrocinio;
– il conseguimento del diploma ex art. 16 del
D.Lgs. 398/1997 presso la Scuola di specializzazione ed il congiunto
completamento dello stage lungo consentiranno di ritenere compiuto il tirocinio
professionale qualora il praticante per almeno sei mesi abbia svolto la pratica
forense e sia stato iscritto nel registro dei praticanti.
b) Ufficio di Sorveglianza di Verona:
provvedimenti di rateizzazione della pena pecuniaria su richiesta degli
interessati: rel. avv. Marchiotto – il C.d.O. prende atto.
* *
*
14)
VARIE EVENTUALI
Comunicazioni
dei Consiglieri
a) Convenzione
RC professionale avvocati – acros / ariscom: rel. avv. Sartori – Si
attendono chiarimenti circa le condizioni di favore per gli iscritti;
b) Assemblea
nazionale degli Osservatori Giustizia Civile Reggio Emilia 31.05- 2.06.13 : rel.
Avv. Pezzo – Il C.d.O. delibera di inoltrare la brochure
all’avv. Tregnaghi;
c) Festa
dell’Ordine 07 o 14 giugno 2013 – aggiornamenti:
rel. Avv. Pezzo – Il Consigliere
avv. Pezzo relaziona sullo stato dell’organizzazione relativamente ai contatti avuti
con il titolare del PIPER sia per la location sia per la cena (buffet con
tavoli d’appoggio) che richiederebbe € 38,00 iva e diritti SIAE compresi, a persona. L’avv. Pezzo ha poi
contattato per lo spettacolo “Move to Studio 54” un gruppo musicale di Treviso “
Samba and Glitter Disco” che richiederebbe € 3.650,00 + iva. L’avv. Pezzo
propone che le quote individuali a carico dei partecipanti siano di € 25,00 per
gli iscritti e € 35,00 per i loro
accompagnatori, e che l’Ordine copra la differenza stampando anche dei
biglietti d’invito. Si rinvia la data della serata in attesa di conoscere la
disponibilità dei relatori al Convegno del mattino.
d) Comunicazione:
rel. avv. Bonanno – Il C.d.O. , astenuto l’avv. Regis, delibera
di indicare all’interessata quale, tra le date.
– del
13 maggio p.v. dalle ore 14,00 alle 16,30,
– del 20 maggio p.v. dalle 14,00 alle 17,30
– del
03 giugno dopo le 17,00,
consente alla predetta di comparire per l’audizione di
rito.
e) Risposta:rel.
avv. Bonanno.
f) Aula
ascolto minore: L’avv. Domeniconi relaziona sui suggerimenti
delle associazioni circa la dedica dell’aula (avv. Barchi o avv. Rossi). Il C.d.O. propone di dedicarla ad entrambe le colleghe,
oltre che sub-dedicarla “ ai bambini che non sono stati ascoltati”, previo consenso
dei congiunti delle predette e delega l’avv. Domeniconi affinché sia
predisposto a cura del C.d.O. un buffet in occasione dell’evento.
Formazione
– rel. avv. Zorzi
a) Associazione
Veronese Avvocati Giuslavoristi – richiesta di patrocinio, saluti del
Presidente, accreditamento e contributo per convegno 10.05.13 “Il Protocollo
nel Processo lavoro tra dovere di colleganza e rilievi disciplinari”. Il Consiglio delibera di
concedere il patrocinio e l’accreditamento riconoscendo n. 3 crediti formativi
in materia obbligatoria di deontologia. Quanto al contributo si riconoscono
euro 250,00. Si delega l’ente organizzatore alla rilevazione delle presenze
tramite Riconosco e al rilascio degli attestati agli avvocati di fuori foro.
b) Cassa
Forense – accreditamento evento del 12.06.13 “L’avvocato tra cambiamento e
futuro”. Il Consiglio delibera di accreditare il convegno riconoscendo
n. 3 crediti formativi in materia obbligatoria di ordinamento previdenziale. Si
delega la commissione previdenza alla rilevazione delle presenze tramite
Riconosco.
c) Studio
Mercanti-Dorio – richiesta di accreditamento e saluti del Presidente per
convegno 17.05.13 “Il processo telematico 2.0 – L’evoluzione digitale della
giustizia”. Il Consiglio delibera di concedere il patrocinio
e l’accreditamento riconoscendo n. 2 crediti formativi. Si delega l’ente
organizzatore alla rilevazione delle presenze e al rilascio degli attestati.
d) Aiaf Veneto e
Università di Verona – richiesta di accreditamento evento 17.05.013 “Diritti
dei Minori nell’Unione Europea: responsabilità genitoriale e obbligazioni
alimentari”. Il Consiglio delibera di concedere il
patrocinio e l’accreditamento riconoscendo n. 3 crediti formativi. Si delega
l’ente organizzatore alla rilevazione delle presenze tramite Riconosco e al
rilascio degli attestati agli avvocati di fuori foro.
e) Commissione
Diritti Umani – accreditamento per convegno 17.05.13 “Diritti Umani e
Giurisdizione Penale Internazionale”. Il
Consiglio delibera di concedere il patrocinio e l’accreditamento riconoscendo
n. 3 crediti formativi. Si delega la Commissione Diritti Umani alla rilevazione
delle presenze tramite Riconosco e al rilascio degli attestati agli avvocati di
fuori foro.
La
seduta è chiusa alle ore 17,16
Il
Segretario f.f. Il
Presidente
avv. Andrea Casali avv. Bruno
Piazzola

Cerca articoli sul sito