Verbale n. 13 del 4 aprile 2022

11 Aprile 2022 News

11CONSIGLIO DELL’ORDINE DEGLI AVVOCATI DI VERONA

PROCESSO VERBALE N. 13

DELLA SEDUTA DEL 4 APRILE 2022

ORE 14.30

 

Oggi alle ore 14.30 si è riunito presso la sua sede in Verona, Via Teatro Ristori, 1, il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Verona.

Sono presenti tutti i Consiglieri, fatta eccezione per il Vicepresidente che ha chiesto a mezzo e-mail inviata in dato odierna, nei termini di cui all’art. 4 comma 4 del Regolamento delle riunioni e delle sedute pubbliche in modalità telematica, di partecipare alla seduta tramite collegamento da remoto in ragione dell’oggettivo impedimento a comparire di persona, e che dunque, autorizzato dalla Presidente, è collegato con autonomo dispositivo dotato di videocamera e microfono e per i consiglieri avv. Rossana Russi, avv. Massimo Leva, avv. Sabrina De Santi, avv. Elena Beltramini, avv. Andrea Chiamenti, che hanno preannuncialo la loro assenza.

La Presidente preliminarmente dà atto ai sensi del regolamento delle riunioni consiliari in modalità telematica:

  • che la piattaforma Zoom è valutata sicura in ragione delle modalità di invito a “stanza chiusa” e così anche valutata dal DPO con parere reso in data 19 ottobre 2020, prot. 8835/2020;
  • che il Vicepresidente è stato invitato alla videoconferenza, realizzata tramite piattaforma ZOOM, dal Tesoriere tramite e-mail inviata in data odierna all’indirizzo di posta elettronica individuale;
  • che il Vicepresidente è stato identificato dal Segretario, avv. Cristina Castelli, tramite la videocamera web del dispositivo come sopra indicato e dichiarato;
  • che è collegato in videoconferenza n. 1 Consigliere,
  • che le condizioni previste dal ridetto Regolamento sono rispettate;
  • che il Segretario ha rammentato al Vicepresidente collegato da remoto il dovere di riservatezza della seduta, chiedendo che assicuri tale condizione dalla propria postazione per l’intera durata della stessa;

Su proposta della Presidente, il Segretario chiama a verbalizzare il vicepresidente avv. Davide Adami.

  • APPROVAZIONE DEL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 28 MARZO 2022 ED ESTRATTO DEL VERBALE DELLA SEDUTA STESSA

Il C.d.O. approva sia il verbale che l’estratto.

* * *

2) PATROCINIO A SPESE DELLO STATO

Il C.d.O. manda alla Presidente e al Segretario di sottoscrivere il presente verbale per la parte relativa alle singole delibere riguardanti il patrocinio civile, anche prima dell’approvazione dell’intero verbale della seduta, e ciò al fine di estrarne copia conforme da trasmettere agli istanti in caso di ammissione o rigetto delle relative domande.

In relazione alle istanze di ammissione al patrocinio presentate in via telematica, il C.d.O. delega il consigliere Bogoni a sottoscrivere digitalmente i singoli provvedimenti emessi, anche prima dell’approvazione dell’intero verbale della seduta, al fine di darne comunicazione agli istanti.

  1. a) Istanze per Patrocinio a Spese dello Stato

DOMANDE ONLINE

il C.d.O. delibera l’ammissione, in via anticipata e provvisoria, al patrocinio a spese dello Stato di nr. 15 istanti, in relazione ai procedimenti civili indicati nella tabella allegata, che costituisce parte integrante del presente verbale.

*****

Il C.d.O., a rettifica della delibera assunta nella precedente seduta del 28/03/2022, delibera di modificare il testo del provvedimento di ammissione relativo alla istanza n. 69/2022 (2242/2022 prot.) a nome di (omissis) indicando quale procedimento il n. “VG 3538/2021” in luogo di quello n. “VG 5004/2016” erroneamente indicato, lasciando invariata la parte restante della delibera stessa.

* * *

3) ESPOSTI: rel. avv. Rizzi

  1. Ns. Prot. 2161 del 28.03.2022

Il C.d.O., con l’astensione del consigliere Perini, sentita la relazione della consigliera Rizzi, delibera di provvedere agli adempimenti di cui agli artt. 50 c.4 LP e 11 c. 1 reg. n.2/2014, mandando alla Segreteria per il seguito di competenza.

  1. Ns. Prot. 2169 del 29.03.2022

Il C.d.O., sentita la relazione della consigliera Rizzi, delibera di provvedere agli adempimenti di cui agli artt. 50 c.4 LP e 11 c. 1 reg. n.2/2014, mandando alla Segreteria per il seguito di competenza.

  • Ns. Prot. 2227 del 31.03.2022

Il C.d.O., sentita la relazione della consigliera Rizzi, delibera di provvedere agli adempimenti di cui agli artt. 50 c.4 LP e 11 c. 1 reg. n.2/2014, mandando alla Segreteria per il seguito di competenza.

  1. Ns. Prot. 2230 del 31.03.2022

Il C.d.O., sentita la relazione della consigliera Rizzi, delibera di provvedere agli adempimenti di cui agli artt. 50 c.4 LP e 11 c. 1 reg. n.2/2014, mandando alla Segreteria per il seguito di competenza e al Vicepresidente di predisporre la lettera accompagnatoria per il CDD.

  1. Ns. Prot. 2271 del 01.04.2022

Il C.d.O., sentita la relazione della consigliera Rizzi, delibera di provvedere a trasmettere al CDD quanto pervenuto come seguito al precedente esposto, mandando alla Segreteria di darne comunicazione all’interessato; delibera il non luogo a provvedere in relazione all’eventuale trasmissione di atti alla Procura della Repubblica non apparendovi essere notizie di reato ed in ogni caso essendo già stata investita direttamente dall’interessato.

* * *

4) SPECIFICHE

– da liquidare:

15/2022- Relatori: avv. Sorpresa e De Santi

Il Consiglio, sentito il consigliere delegato Sorpresa che ha esaminato, unitamente alla consigliera De Santi, gli atti e i documenti prodotti dall’istante; preso atto che i signori (omissis), nonostante debitamente notiziati del procedimento a mezzo racc. a/r in data 24/02/2022, non hanno inviato osservazioni di alcun genere; ritenuto che i compensi richiesti dall’istante siano congrui in relazione all’attività svolta, in applicazione dei parametri di cui al D.M. 55/2014, così come modificato dal D.M. 37/2018, esprime parere positivo alla liquidazione del compenso professionale liquidato complessivamente in € 558,90, oltre accessori di legge ed al lordo degli acconti ricevuti.

* * *

5) ISCRIZIONI

Il C.d.O. sentita la relazione del consigliere Perini, componente della Commissione Tenuta Albi, che ha curato l’istruttoria, delibera le seguenti iscrizioni:

Albo Avvocati

– Marica Bologna

– Angela Pisani

Gli avvocati Giuseppe Perini e Luca Sorpresa riferiscono in merito all’incontro avuto con l’abogado Paolo Cottini in seguito alla presentazione, da parte dello stesso, dell’istanza di integrazione nella professione di avvocato con dispensa dalla prova attitudinale prevista dall’art. 23 del D.L. n. 2006/2007 depositata il 28.01.2022.

Riferiscono, in particolare, di come l’abogado Paolo Cottini abbia positivamente dimostrato, da un lato, tramite la documentazione prodotta con la domanda, il rispetto dei presupposti previsti dal vigente Regolamento per ciò che concerne la dimostrazione dello svolgimento effettivo, regolare e continuativo, nel triennio 2018- 2021, dell’attività giudiziale – in regime di intesa – e stragiudiziale, nonché, dall’altro, con le compiute risposte date alle domande poste in sede di audizione (come da relativo verbale allegato), la piena conoscenza dei vari istituti giuridici trattati nella documentazione allegata all’istanza.

Ciò premesso, il C.d.O.

ritenuto

– che la produzione documentale, nonché la dichiarazione ex artt. 45 e 46 del D.P.R. n. 445/2000 circa il percorso di abilitazione seguito nello Stato di origine conformemente alla normativa ivi vigente, sono idonee a soddisfare i requisiti richiesti dal regolamento e dalla normativa;

– che l’audizione del richiedente, volta a verificare l’effettiva qualificazione professionale e le conoscenze dell’interessato, ha dato esito positivo;

– che l’audizione, svoltasi tramite una verifica in contraddittorio delle pratiche seguite, ha consentito anche un controllo effettivo rispetto a quanto dichiarato;

– che, quindi, l’istruttoria compiuta, appare idonea a provare l’effettiva e concreta qualificazione professionale del richiedente;

– che la domanda di dispensa dalla prova attitudinale inviata dalla richiedente al Consiglio dell’Ordine deve, pertanto, essere accolta;

– che l’interessato ha dichiarato l’inesistenza di procedimenti penali o disciplinari a suo carico, pendenti o già definiti nello Stato membro di origine, fornendo al Consiglio ogni ulteriore utile informazione;

delibera

di accogliere la domanda di dispensa sopracitata, depositata in data 28 gennaio 2022 prot. 678 e di iscrivere l’istante quale avvocato integrato nell’Albo degli Avvocati, previo impegno solenne da tenersi presso il C.d.O. in data da destinarsi, mandando alla Segreteria gli adempimenti e le comunicazioni di rito, tra le quali, ai sensi dell’art. 13, comma 4, del D.Lgs. n. 96/2001, la comunicazione della presente deliberazione al Ministero della Giustizia per l’esercizio delle funzioni di vigilanza.

Registro Speciale dei Praticanti

– Sofia Rosa Dalfini

– Carlotta Casagrande

* * *

6) PRATICA INTEGRATIVA

Il C.d.O. sentita la relazione del consigliere Perini, componente della Commissione Tenuta Albi, che ha curato l’istruttoria, delibera di accogliere la richiesta di pratica integrativa di un praticante

* * *

7) RILASCIO NULLAOSTA

Il C.d.O. sentita la relazione del consigliere Perini, componente della Commissione Tenuta Albi, che ha curato l’istruttoria, delibera di concedere il certificato richiesto da un iscritto

* * *

8) CANCELLAZIONI

Il C.d.O. sentita la relazione del consigliere Perini, componente della Commissione Tenuta Albi, che ha curato l’istruttoria, accertando che nei suoi confronti non sono in corso procedimenti disciplinari, dichiara la cancellazione dei seguenti iscritti:

dall’Albo degli Avvocati

  • Elena Ortolani
  • Maria Teresa Giannattasio
  • Enrico Sannazzaro

dal Registro Speciale dei Praticanti

  • Francesca Vallani
  • Mirko Toaiar
  • Iacopo Menotti

dal Registro Speciale dei Praticanti con abilitazione

  • Elisa Marangoni

* * *

9) FORMAZIONE ED ESONERI/ESENZIONI

1) FORMAZIONE

  1. Ns. Prot. 1843 del 14.03.2022 – Richiesta A.M.I. Veneto – Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani di inserimento tra le associazioni forensi territorialmente accreditate

Il Consiglio sentito il Segretario, che illustra la richiesta di A.M.I. Veneto (Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani per la tutela delle persone minorenni e della famiglia) di inserimento tra le associazioni che collaborano alle iniziative del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Verona, anche ai fini della predisposizione e sottoscrizione a livello locale dei protocolli in ambito familiare e dei minori e dell’organizzazione di convegni ed eventi formativi, presa visione della documentazione prodotta e in particolare dell’atto costitutivo, Statuto, Convenzione con CNF, verbale di nomina a Presidente distrettuale dell’avv. Segantini e trasferimento della sede in Verona, delibera di inserire A.M.I. Veneto – Sez. Verona (“Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani per la tutela delle persone minorenni e della famiglia”) tra le associazioni forensi territorialmente accreditate, rappresentando che la stessa, con riguardo alla convenzione sottoscritta tra CNF e AMI a livello nazionale, ove intenda avvalersene, dovrà far richiesta di accreditamento a quest’ultima, che dovrà procedervi nei modi e termini convenuti e di seguito comunicati all’Ordine. Manda alla Segreteria di inserirla nell’elenco delle associazioni territorialmente accreditate e pubblicate sul sito e di far predisporre apposita sezione nel nuovo sito web.

* * *

Il C.d.O., in ordine alle richieste pervenute, visto:

– il Regolamento del 16 luglio 2015 n. 6 del Consiglio Nazionale Forense;

– il parere espresso dalla suddetta Commissione in merito alla sussistenza o meno dei requisiti, al numero attribuibile di crediti, alla concessione o meno, ove richiesta, di patrocinio e contributo economico;

DELIBERA

motivando in conformità ai criteri oggettivi e predeterminati di cui all’art. 21 del regolamento del CNF e rispettate le prescrizioni relative al numero minimo e massimo di C.F. attribuiti a ciascuna tipologia di attività formativa, il riconoscimento dei seguenti crediti, quanto a:

  1. Commissione per la liquidazione dei compensi professionali – avv. Davide Traspedini – evento formativo webinar dal titolo “Legge 178/2020: prime riflessioni tra modalità operative, diritti della parte ed insidie per il professionista” del 21.04.2022 dalle ore 15 alle ore 17 n. 2 crediti in ordinamento forense. Iscrizioni tramite Riconosco. Manda alla Segreteria per dare diffusione agli iscritti e per i successivi incombenti.
  • Ns. Prot. 2202 del 30.03.2022 – avv. Alberto Iadanza – Seminario dell’Unione Giuristi della Vite e del Vino in occasione del 54° Vinitaly evento dal titolo “La nuova OCM Vino (Regolamento UE 2021/2117 del 2 dicembre 2021) primi commenti” del 10.04.2022 ore 14.30-18 – richiesta di accreditamento n. 3 crediti in diritto commerciale, delega agli organizzatori per la verifica delle presenze con firma in entrata e uscita e rilascio attestati. Iscrizione in loco – posti n. 80. Manda alla Segreteria per dare diffusione agli iscritti e per darne comunicazione agli organizzatori
  1. Ns. Prot. 2260 del 31.03.2022 – Coro dell’Ordine degli Avvocati di Verona – richiesta accreditamento per partecipazione al Coro

Il C.d.O. sentito il Segretario, delibera di non poter concedere alcun accreditamento non essendo l’attività del coro riconducibile ad alcuna delle attività previste dal Regolamento per la formazione continua degli avvocati, mandando alla Consigliera Gini un approfondimento circa la sussistenza di una qualche possibilità di concedere un qualche esonero ai sensi del Regolamento medesimo.

* * *

10) COMUNICAZIONI DELLA PRESIDENTE

  1. C.N.F. – Nota Prot. n. 0002023 del 31.03.2022 (ns. prot. 2257 pari data): EMERGENZA UCRAINA – CONTACT POINTS – AGGIORNAMENTI – determinazioni

La Presidente riferisce di come sia pervenuto dal CNF una nota relativa ai Contact Point (CP) con la quale viene comunicato che il Consiglio nazionale ha provveduto ad inviare al CCBE l’elenco dei nominativi trasmessi dai Consigli dell’Ordine quali Contact Point , che il CCBE è in contatto costante con l’Ukrainian Bar Association oltre che con enti sia governativi quanto associativi cui fornisce a richiesta i nominativi afferenti al CP secondo le istanze che pervengono, sulla base del criterio della competenza geografica; che, in caso di necessità, il CP del singolo Consiglio dell’Ordine sarà quindi interpellato direttamente dall’interessato e spetterà allo stesso CP individuare quale, tra i colleghi resisi disponibili a fornire supporto legale pro bono, sia quello più idoneo al caso di specie; che, al riguardo, sarebbe utile attivare, promuovere e/o inserirsi nella rete delle Istituzioni territoriali (Prefettura, Comune, Ospedali, Croce Rossa, organizzazioni di volontariato) per segnalare l’iniziativa del CP presso il Consiglio dell’Ordine anche al fine di veicolare sul territorio le informazioni che progressivamente forniremo.

Sentita la proposta della Presidente, il C.d.O. designa quale Consigliere referente l’avv. Filippo Vicentini, che ha dato la propria disponibilità, e individua tra le Colleghe e i Colleghi che hanno manifestato la loro disponibilità al riguardo, oltre agli Avv.ti. Beatrici Rigotti e Paolo Tacchi Venturi, i cui nominativi sono già stati comunicati al CNF come referenti le Colleghe e i Colleghi di seguito indicati: avv. Giacomo Melotti, avv. Rachele Anesi, avv. Francesca Campostrini, avv. Maria Mancioppi, avv. Maurizio Corticelli, avv. Federica Merlo, avv. Corrado Perseghin, avv. Manola Russo, avv. Massimo Tirelli.

Il Consigliere referente si occuperà di organizzare il servizio, di far sottoscrivere e a tutti gli avvocati coinvolti una dichiarazione di impegno a rendere il servizio pro bono, della comunicazione alle Istituzioni territoriali indicate dal CNF, e gestirà il Contact Point con i Colleghi referenti affinché, come nello Sportello del Cittadino, eventuali incontri con gli interessati si svolgano presso i locali dell’Ordine alla presenza di due avvocati.

  1. D.L. 24/2022 – disposizioni per l’accesso ai locali nella disponibilità dell’Ordine – determinazioni

Il C.d.O. sentita la Presidente, delibera di mantenere le attuali modalità di accesso ai locali nella disponibilità dell’Ordine, già note al personale, pur con la necessaria ragionevolezza che implica che se un Iscritto o un utente generico si presenta presso i locali dell’Ordine senza appuntamento la Segreteria è chiamata a ricevere senza indugio la consegna di documenti e, comunque, ad esaudire la richiesta.

  • Artt. 40 e 74 del D.P.R. 445/2000 e adeguamento della prassi dell’Ordine – determinazioni

La Presidente riferisce di come in occasione della richiesta della certificazione per partecipare al corso propedeutico all’iscrizione all’Albo speciale dei “cassazionisti” pervenuta da alcuni iscritti è emersa la necessità di fare il punto sulle prassi della Segreteria del Consiglio nel senso che: non possono essere richieste certificazioni provenienti da altre PP.AA., accettando in luogo di queste le dichiarazioni sostitutive di certificazione o di atto di notorietà rese a norma degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000, salvo poi provvedere, anche a campione, ad effettuare i controlli sulla veridicità delle dichiarazioni rivolgendosi alle PP.AA. competenti; tutti i certificati emessi dal Consiglio, allo stesso modo, debbono recare la dicitura: “Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi”; il C.d.O. prende atto e manda alla Segreteria di uniformare in tal senso gli schemi delle certificazioni e di aggiornare la modulistica con le dichiarazioni ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000.

  1. Redazione de Il Dubbio: proposta di abbonamento per i consiglieri dell’Ordine – determinazioni

Il C.d.O. sentita la Presidente, prende atto della proposta e delibera di non darvi seguito.

  1. Posizione di un’Iscritta e art. 7, comma 1, L.P.F. – valutazione

Il C.d.O., con l’astensione della consigliera Muraro, sentita la Presidente, il Consiglio prende atto.

  1. Mansionario del personale dipendente e questioni inerenti – aggiornamento

Il C.d.O. sentita la Presidente, rinvia la trattazione dell’argomento alla prossima seduta.

  • Ns. prot. 2296 del 01.04.2022 – Comunicato Unione Camere Penali Del Veneto – bozza di protocollo della Corte d’Appello di Venezia

Il C.d.O. sentita la Presidente, sentito il Vicepresidente che riferisce di come abbia insistito affinché il tavolo di lavoro fosse aperto a tutti i soggetti coinvolti sin dal primo momento e di come il coinvolgimento dell’UCPV fosse stato curato dalla Vicepresidente dell’Ordine distrettuale, sentiti i Consiglieri Adami e Vicentini che non ravvisano nella bozza di protocollo in parola alcuna disposizione contra legem, come lamenta l’UCPV nella nota in argomento, manda alla stessa di interloquire con la Presidente dell’Ordine distrettuale per acclarare i fatti e, comunque, per formalizzare il coinvolgimento dell’UCPV affinché sia posta in grado di portare il suo contributo alla discussione.

  • Festa dell’avvocato 2022 – Determinazioni

Il C.d.O., sentito il Segretario che riferisce della disponibilità di Ca’ Vendri per l’evento del 10 giugno p.v.., allo stato solo opzionata, nonché dell’acquisizione di un preventivo, per la locazione della villa e il servizio di guardiania, per una cifra omnicomprensiva di euro 4.200 già ivati, delibera di autorizzare quest’ultimo a formalizzare la prenotazione, dando altresì mandato alla stessa di procedere alla richiesta di preventivi per il catering e l’allestimento esterno.

* * *

11) COMUNICAZIONI DEL VICE PRESIDENTE

  1. UNIONE CRINT ITALIANE//MEMORANDUM DI COLLABORAZIONE UNICRINT- SACE

Il C.d.O. sentito il Vicepresidente che illustra il memorandum di collaborazione, già anticipato a tutti i Consiglieri con la convocazione per la seduta odierna, nel senso che lo stesso, redatto dall’Unione delle CRINT Italiane, è finalizzato ad offrire a tutti gli Iscritti l’opportunità di informarsi e conoscere da vicino le procedure e gli strumenti tecnico-giuridici che vengono resi disponibili alle imprese che esportano e investono all’estero a seguito del mandato governativo a SACE contenuto nel D.L. 23/2020 (volto a garantire, sotto la direzione del MEF, finanziamenti contro-garantiti dallo Stato a supporto delle attività economiche colpite dal COVID) e prevede oltre a seminari informativi, tavoli congiunti per lo scambio di best practices e la collaborazione su hub territoriali, lo approva e manda alla Presidente di sottoscrivere l’apposito modulo di adesione e alla Segreteria  di inviarlo secondo le modalità descritte nel memorandum stesso.

  1. Ns. Prot. 2076 del 23.03.2022

Il C.d.O. prende atto di aver già deliberato sul punto.

* * *

12) COMUNICAZIONI DEL SEGRETARIO

  1. Nuova fissazione prossime sedute consiliari del 18.04 p.v. (Lunedì dell’Angelo) e 25.04 p.v. (Festa della Liberazione)

Il C.d.O., sentito il Segretario, tenuto conto dei giorni festivi del 18 e 25 aprile, delibera di fissare la prossima seduta consiliare in un’unica data individuata nel giorno 26 aprile.

  1. Congresso Nazionale Forense Lecce 6, 7 e 8 ottobre 2022– convocazione assemblea iscritti per elezioni delegati
  2. a) Elezioni Delegati Congresso Nazionale Forense Lecce: convocazione assemblea

Il Consiglio, sentito il Segretario, che riferisce della convocazione del XXXV CONGRESSO NAZIONALE FORENSE – LECCE, 6, 7 e 8 0TTOBRE 2022 ad opera della Presidente del CNF e della necessità di convocare l’Assemblea per l’illustrazione dei temi congressuali e per le elezioni dei sei delegati al Congresso di Lecce, delibera la convocazione dell’Assemblea degli Avvocati iscritti all’Albo e agli Elenchi speciali, che si terrà, in prima convocazione, martedì 25 maggio 2022, ore 8.00, presso la sede dell’Ordine in Via Teatro Ristori n. 1, e in seconda convocazione GIOVEDI’ 26 MAGGIO 2022, ORE 10,30, presso il Teatro della SS. Trinità in Verona, Via Santissima Trinità, n. 4:

  1. per la discussione dei temi e sottotemi congressuali del prossimo XXXV Congresso Nazionale Forense, che si terrà a Lecce nei giorni 6, 7 e 8 ottobre 2022, secondo il seguente ordine del giorno:
  • Un nuovo ordinamento per un’Avvocatura protagonista della tutela dei diritti nel tempo dei cambiamenti globali;
  • L’attuazione delle riforme e gli effetti, anche economici, sull’esercizio della professione;
  • Giustizia predittiva e salvaguardia del “giusto processo”. Il ruolo e le nuove competenze degli avvocati nella tendenziale automazione della decisione giudiziaria.
  1. per l’elezione dei delegati dell’Ordine degli Avvocati di Verona al XXXV Congresso Nazionale Forense, con le seguenti

Informazioni per il voto

  1. Le votazioni per l’elezione dei Delegati congressuali si terranno nella sede distaccata dell’Ordine degli Avvocati di Verona in Via dello Zappatore n. 1, presso gli Uffici giudiziari di Verona, nei seguenti giorni e orari:
  2. a) giovedì 26 maggio 2022, dalle ore 12.30 fino alle ore 16.30;
  3. b) venerdì 27 maggio 2022, dalle ore 9.00 alle ore 13.00.
  4. L’elezione dei Delegati avverrà in conformità alle disposizioni Congressuali e regole vigenti per le elezioni del Consiglio dell’Ordine precedentemente richiamate.
  5. Il numero complessivo dei delegati da eleggere ai sensi dell’art. 4 dello Statuto è pari a 6 (sei).
  6. Ai sensi dell’art. 4, comma 7, dello Statuto, hanno diritto al voto tutti coloro che risultano iscritti negli albi e negli elenchi dei dipendenti degli enti pubblici e dei docenti e ricercatori universitari a tempo pieno e nella sezione speciale degli avvocati stabiliti, il giorno antecedente l’inizio delle operazioni elettorali, mentre sono esclusi dal diritto di voto gli avvocati per qualunque ragione sospesi dall’esercizio della professione.
  7. Ai sensi dell’art. 4, comma 8, dello Statuto, sono eleggibili gli iscritti aventi diritto di voto, che si siano candidati e che non abbiano riportato, nei cinque anni precedenti, una sanzione disciplinare esecutiva più grave dell’avvertimento.
  8. Ai sensi dell’art. 4, comma 9, dello Statuto, ciascun elettore può esprimere un numero di voti non superiore a tre quarti di quello dei delegati da eleggere (quindi n. 4 preferenze); il voto deve essere espresso, a pena di nullità, in favore di uno dei due generi per almeno un terzo (quindi n. 2 preferenze). L’elezione avviene a scrutinio segreto e non è consentita alcuna delega ai fini dell’espressione del voto.
  9. Le candidature, esclusivamente individuali, devono essere presentate, a pena di irricevibilità, entro le ore 12.00 (dodici) dell’11 maggio 2022 (quattordicesimo giorno antecedente quello fissato per l’inizio delle operazioni di voto) presso la sede dell’Ordine degli Avvocati di Verona, in Via Ristori n. 1, con le formalità stabilite dall’art. 8 della legge n. 113/2017. Le proposte di candidatura dovranno essere depositate in originale personalmente dal candidato ovvero da altro soggetto all’uopo incaricato munito di delega scritta.
  10. L’avviso di convocazione sarà reso noto con le modalità stabilite dall’art. 6, comma 4 e seguenti, della citata legge n. 113/2017.
  11. I componenti della commissione elettorale verranno designati con successiva deliberazione del Consiglio dell’Ordine secondo le modalità stabilite dall’art. 9 della legge n. 113/2017.
  12. La propaganda elettorale dovrà svolgersi nel rispetto dell’art. 7 della legge n. 113/2017.

Il Consiglio manda alla Presidente di provvedere alla convocazione dell’Assemblea nei termini sopra indicati, disponendo a carico della Segreteria entro il 20 aprile prossimo:

– di inviare la convocazione a mezzo PEC a tutti gli avvocati iscritti all’Albo e agli Elenchi speciali, e a mezzo Raccomandata a.r. a quelli che non avessero comunicato l’indirizzo PEC con segnalazione al Segretario per questa eventualità;

– che della convocazione sia data notizia anche mediante manifesti (A3) da affiggere negli Uffici giudiziari del circondario (Tribunale di Verona, GdP di Verona, GdP di Legnago) nelle sedi dell’Ordine degli Avvocati, sia presso il Tribunale sia in Via Teatro Ristori n. 1;

– di pubblicare la convocazione nel sito e di diffondere il relativo Wcast.

 * * *

13) COMUNICAZIONI DEL TESORIERE

  1. Donazioni emergenza UCRAINA

Il Consigliere Tesoriere informa il C.d.O. che sono pervenute sul conto dell’Ordine presso Banca di Verona e Vicenza con causale EMERGENZA UCRAINA UNBA, alla data del 4.4.2022 n. 21 donazioni per complessivi euro 4.500,00; chiede di essere autorizzato a bonificare l’importo a UNBA con spese bonifico a carico del nostro ordine. Il C.d.O. autorizza e manda al Tesoriere di darne comunicazione agli Iscritti tramite Wcast.

  1. Ns. Prot. 2259/2022 del 31.03.2022 Preventivo Tipografia Roma Stampa manifesti Elezione Delegati Cassa Forense

Il Consigliere Tesoriere informa il C.d.O. che è pervenuto preventivo dalla Tipografia Roma in data 30.03.2022 prot. n. 2259/2022 per euro 135.00 oltre IVA per la stampa dei manifesti per elezioni delegati Cassa Forense. Chiede di essere autorizzato alla spesa. Il C.d.O. autorizza.

  • Beneficio maternità 2022 (omissis)

Il C.d.O., sentito il Tesoriere che relaziona circa la richiesta pervenuta all’Ordine per l’erogazione del c.d. Beneficio di maternità relativo all’anno 2022 di cui alla delibera 28.02.2022 e, in particolare, che è avvenuto il pagamento dei contributi collegiali dell’anno in corso, autorizza il rimborso della quota come previsto dalla delibera assunta in data 28.02.2022.

  1. Beneficio maternità 2022 (omissis)

Il C.d.O., sentito il Tesoriere che relaziona circa la richiesta pervenuta all’Ordine per l’erogazione del c.d. Beneficio di maternità relativo all’anno 2022 di cui alla delibera 28.02.2022 e, in particolare, che è avvenuto il pagamento dei contributi collegiali dell’anno in corso, autorizza il rimborso della quota come previsto dalla delibera assunta in data 28.02.2022.

  1. Ns. Prot. 2269/2022 del 01.04.2022 Offerta Help desk Maat Srl 2022-2024

Il Consigliere Tesoriere informa il C.d.O. che è in scadenza il servizio Help Desk telematico fornito dalla società MAAT s.r.l.. Tenuto conto della nuova piattaforma e dell’evoluzione dei servizi telematici (penale, cassazione, etc.), e che l’assistenza agli iscritti riguarda anche, più in generale, la firma digitale, installazioni varie e comunque assistenza informatica molto ampia, ritiene opportuno rinnovare tale servizio. Informa inoltre che sono stati aperti n. 575 ticket nel periodo 1.4.2021 / 28.2.2022. Il costo per il servizio è stato ulteriormente ridotto da euro 7.680.00 annui (dell’anno 2021) a euro 7.200,00 annui dal 1.4.2022 al 31.3.2024 a fronte di un rinnovo biennale. La prima richiesta di Maat S.r.l per il rinnovo annuale per il 2022/2023 era stata di euro 8.400,00, poi ridotta a seguito di trattativa. Chiede di essere autorizzato a sottoscrivere il relativo rinnovo e al pagamento del canone sulla base di rate mensili. Il C.d.O. delibera in conformità.

  1. Convocazione Assemblea approvazione bilancio: differimento

Il Consigliere Tesoriere informa il C.d.O. che per motivi di economicità appare opportuno convocare l’Assemblea ordinaria per l’approvazione del bilancio consuntivo e preventivo nello stesso giorno fissato per l’Assemblea per l’elezione dei Delegati al Congresso Nazionale Forense. Il C.d.O. delibera, dunque, la convocazione dell’Assemblea ordinaria degli Avvocati iscritti all’Albo e agli Elenchi speciali, che si terrà, in prima convocazione, martedì 25 maggio 2022, ore 8.00, presso la sede dell’Ordine in Via Teatro Ristori n. 1, e in seconda convocazione GIOVEDI’ 26 MAGGIO 2022, ORE 9,00, presso il Teatro della Santissima Trinità in Verona, Via Santissima Trinità, n. 4:

con il seguente ordine del giorno:

  1. Relazione della Presidente;
  2. Relazione del Tesoriere;
  3. Relazione della Presidente del C.P.O.;
  4. Esame e approvazione del bilancio consuntivo per l’anno 2019;
  5. Esame ed approvazione del bilancio preventivo per l’anno 2020;
  6. Varie ed eventuali.

Il Consiglio manda alla Presidente di provvedere alla convocazione dell’Assemblea nei termini sopra indicati, disponendo a carico della Segreteria entro il 20 aprile prossimo:

– di inviare la convocazione a mezzo PEC a tutti gli avvocati iscritti all’Albo e agli Elenchi speciali, e a mezzo Raccomandata a.r. a quelli che non avessero comunicato l’indirizzo PEC con segnalazione al Segretario per questa eventualità;

– che della convocazione sia data notizia anche mediante manifesti (A3) da affiggere negli Uffici giudiziari del circondario (Tribunale di Verona, GdP di Verona, GdP di Legnago) nelle sedi dell’Ordine degli Avvocati, sia presso il Tribunale sia in Via Teatro Ristori n. 1;

– di pubblicare la convocazione nel sito e di diffondere il relativo Wcast.

* * *

14) COMUNICAZIONI DEI CONSIGLIERI

  1. O.V.M.F. – Indennità mediazioni demandate dal Giudice in materia facoltativa – rel. avv. Baldo

Il C.d.O., sentita la relazione della consigliera Baldo, dispone che debba essere ritenuta obbligatoria, anche ai fini del calcolo dell’indennità dovuta, la mediazione demandata dal Giudice, anche in materia non obbligatoria.

  1. Ns. Prot. 2255 del 31.03.2022 – Convocazione Osservatorio Giustizia Civile per disservizi Giudice di Pace – rel. avv. Traspedini

Il C.d.O., sentita la relazione del consigliere Traspedini, che riferisce di numerose segnalazioni sui disservizi delle cancellerie del Giudice di Pace; sentite le consigliere Trabucchi e Cataldi, delibera di incaricare il Consigliere referente avv. Traspedini di richiedere, tramite il Coordinatore avv. Francesco Tregnaghi,  al Presidente Vicario dott. D’Amico la convocazione dell’Osservatorio della Giustizia Civile in cui dovranno essere discusse anche le problematiche relative alla “sanzione” disposta in un provvedimento giudiziario per la non corretta indicazione della numerazione dei documenti e alle difforme applicazione degli aumenti dei compensi professionali in relazione ai collegamenti ipertestuali degli atti ed ai continui rinvii delle udienze penali della dott.ssa Lorenzato, frutto dell’applicazione di tabelle non più attuali.

  • Approvazione schema PTPCT 2022-2024 – determinazioni e approvazione dell’avviso per la consultazione pubblica con modulo osservazioni – rel. Sorpresa

Il C.d.O., sentita la relazione del consigliere Sorpresa, preso atto del fatto che non sono pervenute osservazioni a seguito della consultazione pubblica avviata in data 22 marzo 2022 con comunicazione a tutti gli Iscritti a mezzo Wcast della durata di dieci giorni, delibera di approvare il Piano triennale mandando alla Segreteria la relativa pubblicazione nel sito istituzionale alla “Sezione: Amministrazione Trasparente – Sottosezione: Disposizioni generali – Programma per la trasparenza e l’integrità – Piano Triennale per la Prevenzione della Corruzione e per la Trasparenza 2022-2024 – Adozione e consultazione pubblica.

* * *

15) VARIE EVENTUALI

1) Approvazione LIBRETTI PRATICA E ISCRIZIONE nelL’ELENCO DEi PRATICANTI ABILITATI AL patrocinio SOSTITUTIVO

  1. a) approvazione libretti pratica

Il C.d.O. sentita la relazione della consigliere Perini, componente della Commissione Tenuta Albi, che ha curato l’istruttoria, approva i semestri di pratica di un praticante

* * *

2) COMPIUTA PRATICA

Il C.d.O. sentita la relazione della Presidente che riferisce dell’istruttoria condotta dal consigliere Perini, componente della Commissione Tenuta Albi, delibera di concedere il certificato richiesto da un praticante

3) COMUNICAZIONI DELLA PRESIDENTE

  1. Nuova convenzione con il Tribunale di Verona per tirocini artt. 37 del D.L. 98/11 e 41 della L. 247/12 e art. 73 del D.L. 69/13 – approvazione

Il C.d.O. sentita la Presidente, che illustra la nuova convenzione, il cui testo è già stato anticipato ai Consiglieri via e-mail e che disciplina i tirocini utili ai fini della pratica forense da svolgersi presso il Tribunale di Verona ai sensi degli artt. 37 D.L. 98/11 e 41 L. 247/12 (artt. 2 e 3) e ai sensi dell’art. 73 del D.L. 69/2013 (art. 4 e 5), con particolare riferimento all’ultima modifica introdotta, determinata dalle diverse modalità decise dal Ministero della Giustizia per la presentazione delle candidature per i tirocini ai sensi art. art. 73 del D.L. 69/13 tramite apposito applicativo, approva la nuova convenzione in sostituzione della precedente sottoscritta nel 2017, autorizzando la Presidente alla sottoscrizione e la relativa diffusione a cura della Segreteria, tramite Wcast redatto a cura della Presidente.

  1. Bando per tirocini art. 37 D.L. 98/11 presso il Tribunale di Verona (selezione di due tirocinanti, ciascuno con borsa di studio della Fondazione Cariverona), con invito a presentare eventuali candidature presso il Ministero per tirocini ex art. 73 del D.L. n. 69/13 – determinazioni

Il C.d.O. sentita la Presidente, data la disponibilità comunicata dal Tribunale per lo svolgimento di due tirocini della durata di 12 mesi ai sensi degli artt. 37 del D.L. n. 98/11 e 41 L. 247/12, delibera di disporre la ricognizione delle relative domande, che dovranno pervenire entro il 26 aprile 2022 all’indirizzo PEC dell’Ordine, complete di tutta la documentazione richiesta, precisando che il Tribunale di Verona effettuerà la selezione dei due praticanti, a ciascuno dei quali il Consiglio dell’Ordine riconoscerà una borsa di studio di € 500,00 mensili (per 12 mesi), finanziata dalla Fondazione Cariverona; delibera altresì che con il bando medesimo si comunichi che il Tribunale di Verona prenderà in esame le domande di tirocinio della durata di 18 mesi ai sensi dell’art. 73 del D.L. 69/2013 (artt. 4 e 5 della convenzione), che risulteranno presentate dagli interessati entro il 26 aprile 2022 tramite l’applicativo del Ministero della Giustizia, all’indirizzo: www.tirociniformativi.giustizia.it con il modulo e gli allegati ivi previsti; dispone che il bando di cui alla presente delibera sia condizionato alla sottoscrizione della convenzione di cui al punto che precede e che venga quindi diffuso a cura della Segreteria tramite Wcast redatto a cura della Presidente.

  1. Ns. prot. 2312 del 01.04.2022 – comunicazione Corte d’Appello di Venezia (prot. 6395/3/MD/P del 01.04.2022) “Accettazione richiesta atti presso gli Uffici Notificazioni Esecuzioni e Protesti del Distretto Anno 2022 – Nuova piattaforma online appuntamenti uffici UNEP

Il C.d.O. sentita la Presidente, rinvia la trattazione dell’argomento alla prossima seduta, incaricando la consigliera Nascimbeni di verificare se l’attuale sistema di prenotazione on line determini inconvenienti o rimostranze da parte dei Colleghi.

  1. Comunicazione del 04.04.2022 Commissione Tributaria Regionale del Veneto – Organizzazione delle udienze a partire dal 01 Maggio 2022

Il C.d.O. sentita la Presidente, delibera di darne comunicazione agli Iscritti a cura del Segretario.

  1. Comunicazione del 04.04.2022 CNF – Decreto-Legge 24 marzo 2022 n. 24 – Disposizioni del Primo Presidente della Corte di Cassazione e circolare del Capo Dipartimento dell’Organizzazione Giudiziaria del Ministero della Giustizia

Il C.d.O. sentita la Presidente, delibera di darne comunicazione agli Iscritti a cura del Segretario.

La seduta è tolta e il verbale chiuso alle ore 17:08.

 

Il Consigliere Segretario                                                                                              La Presidente

Avv. Cristina Castelli                                                                                                        Avv. Barbara Bissoli

 

Cerca articoli sul sito